Parte la stagione delle aste estive di Londra da Christie’s e Sotheby’s. Il programma

Dopo la grande festa del giubileo di platino della Regina Elisabetta, Londra si prepara per le classiche, importanti, aste estive. Come al solito la scena sarà tutta per Christie’s e Sotheby’s che il 28 e 29 giugno presenteranno in vendita lotti d’eccezione.

René Magritte, La saveur des larmes, 1938 39 (est. £1,200,000 1,800,000)
René Magritte, La saveur des larmes, 1938 39 (est. £1,200,000 1,800,000)
Comincia Christie’s il 28 sera con la 20/21 London to Paris, l’asta dedicata al 20° e 21°secolo, inizialmente dalla sede di Londra e poi a Parigi. Le due vendite saranno precedute da una sessione speciale, Colour of Life, con 20 opere che sono appartenute direttamente al patrimonio di Marc Chagall ed offerte per la prima volta in asta. Monet sarà ancora una volta protagonista, con Nymphéas, temps gris del 1907 e Waterloo Bridge, effet de brumedel 1904, la prima con una stima tra 20 e 30 milioni di sterline, la seconda tra 22 e 32. Debutto in asta, invece, per Anthropométrie de lepoque bleue, (ANT 124) di Yves Klein, con stima riservata e su richiesta. In catalogo poi anche di Jeff Koons la scultura Balloon Monkey (Magenta), stimata tra i 6 ed i 10 milioni di sterline e la cui vendita sarà destinata al supporto della popolazione ucraina. Con una stima tra 6 e 9 milioni di sterline, Alberto Burri con Nero Plastica L.A, e poi ancora Untitled (Self Portrait) di Basquiat(4-6 milioni), Souvenir de voyage di Magritte, con stima tra 5 e 7 milioni, oltre a diverse sculture di Henry Moore.
Alberto Giacometti, Portrait d’Annette, 1952 (est. £800,000 1,200,000)
Alberto Giacometti, Portrait d’Annette, 1952 (est. £800,000 1,200,000)

LE ASTE DI SOTHEBY’S A LONDRA

Due le aste che terrà Sotheby’s il 29 Giugno, la prima dedicata alla British Art ed intitolata, visto il periodo, The Jubilee Auction, che avrà come lotto d’onore Study for Portrait of Lucian Freud, un ritratto del 1964 di Lucian Freud realizzato da Francis Bacon, a rappresentare l’amicizia e la reciproca stima tra due rivali storici nel mondo dell’arte. L’opera è rimasta nella stessa collezione privata europea per oltre 50 anni ed è per la prima volta in asta, con una stima superiore ai 35 milioni di sterline. In evidenza anche Woldgate Woods II, 16 & 17 May, 2006 di David Hockney, stimata tra 10 e 15 milioni di sterline, e Turf War di Banksy, con stima tra 4 e 6 milioni. Ultimo lotto di questa asta dedicata alla British Art l’iconico ritratto della Regina Elisabetta realizzato da Chris Levine su un formato lenticolare ad effetto olografico e donato dall’autore stesso a supporto della grande parata che ha concluso le manifestazioni del giubileo.
Ernst Ludwig Kirchner, Self portrait with a pipe, 1907 (est. £8,000,000 12,000,000)
Ernst Ludwig Kirchner, Self portrait with a pipe, 1907 (est. £8,000,000 12,000,000)

I CONTEMPORANEI DA SOTHEBY’S

Alla Modern & Contemporary Evening Auction, la vendita dedicata da Sotheby’s all’arte moderna e contemporanea, si può prevedere grande attenzione per Study for Clouds di Gerhard Richter, con una stima tra 6 ed 8 milioni di sterline, Self Portrait di Andy Warhol, con stima tra 12 e 18 milioni, Self-Portrait with a Pipe di Ernst Ludwig Kirchner con stima tra 8 e 12 milioni, Vétheuil di Monet con stima tra 10 e 15 milioni e Place de la Trinité di Renoir con stima tra 4 e 6 milioni.Vedremo se dopo i recenti record e le remunerative vendite delle aste di New York anche Londra e Parigi – nel caso di Christie’s – riusciranno ad animare il mercato.
-Mario Bucolo
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mario Bucolo
Mario Bucolo è fotografo professionista (awards winners come si dice di chi ha ricevuto premi e riconoscimenti internazionali), pur amando definirsi ‘artigiano dell’immagine’, specializzato in architettura, landscape, viaggi. Catanese, vive e lavora a Londra da alcuni anni. Ma Mario Bucolo è anche un esperto in marketing, comunicazione, visibilità e social media prevalentemente per i musei e per il settore cultura, lavorando e presentando studi nel settore sin dal 1991, anche nel ruolo di co-fondatore dell'iniziativa Europea 'Medici Framework' e di editore del portale mondiale sui musei. Nel 2008 ha contribuito, come guest author, all'ultimo libro di Philip e Neil Kotler sul marketing per i musei con un capitolo su "Musei ed E-communication". Nel 2010 è stato candidato alla presidenza di ICOM Italia. Prima ancora, dal 1984, è stato tra i pionieri europei delle applicazioni multimediali interattive (kiosk, Laser disc, Cd-Rom etc).