Una nuova casa per il T-Rex Stan, il dinosauro venduto nel 2020 a 32 milioni di dollari

Di pochi giorni fa l’annuncio che Stan, il reperto di Tyrannosaurus Rex venduto da Christie’s nel 2020, farà parte della collezione del Museo di Storia Naturale di Abu Dhabi. L’istitituzione aprirà nel 2025

Lo scheletro del T Rex Stan venduto da Christie's nell'ottobre 2020. Courtesy Christie's Images Ltd.
Lo scheletro del T Rex Stan venduto da Christie's nell'ottobre 2020. Courtesy Christie's Images Ltd.

È stato finalmente reso noto il bidder che ha conquistato lo scheletro di Tyrannosaurus Rex “Stan” venduto da Christie’s nel 2020. Ad aggiudicarselo è stato il Dipartimento per il Turismo e la Cultura di Abu Dhabi, grazie al quale il reperto entrerà a far parte della collezione del Museo di Storia Naturale che aprirà nel 2025.

IL TYRANNOSAURUS REX “STAN” LA VENDITA DI CHRISTIE’S

La 20th Century Sale di Christie’s New York dell’ottobre 2020 è stata un’asta davvero singolare. In primis per le rigorosissime misure di contenimento della pandemia, che non consentivano la partecipazione fisica degli offerenti all’asta. Ma anche e soprattutto perché tra i lotti in catalogo compariva un impressionante reperto preistorico, lo scheletro di un Tyrannosaurus Rex, soprannominato “Stan” in omaggio al paleontologo Stan Sacrison, che lo aveva scoperto in South Dakota nel 1987. Con più di 180 ossa, Stan è stato riconosciuto come uno degli scheletri di T-Rex più completi mai ritrovati, un fenomeno scientifico e culturale che nell’asta di Christie’s posava accanto a Klee, Pollock e Magritte, in una strategia “cross-category” che iniziava a diffondersi, con un mix inedito di tipologie di collectibles e la comparsa nei cataloghi delle case d’asta dei reperti preistorici. La scommessa di Christie’s in quell’occasione è stata vincente: da 6-8 milioni di dollari di stima, il reperto è stato venduto per circa 32 milioni di dollari, un record che lo ha reso il fossile più costoso mai aggiudicato in asta.

CHI HA COMPRATO STAN?

Nessuno sapeva, prima d’ora, chi fosse l’acquirente del T-Rex, ma i giornalisti del National Geographic ne hanno seguito le tracce dopo l’aggiudicazione e si è scoperto che il reperto è stato acquistato dal Dipartimento per il Turismo e la Cultura di Abu Dhabi, il quale ha confermato il dato e ha dichiarato che lo scheletro di Stan sarà esposto nel nuovo Museo di Storia Naturale. Il museo, situato nel distretto culturale dell’isola di Saadiyat, aprirà le porte nel 2025 e racconterà, nei suoi 35.000 mq, la storia della vita sulla terra, oltre a offrirsi come un nuovo nodo strategico per la ricerca scientifica e la didattica.

LA CRESCITA CULTURALE DI ABU DHABI

La crescita di Abu Dhabi è al massimo della sua potenzialità e l’isola di Saadiyat sta diventando, sempre più, un importante centro di interesse culturale di rango mondiale. Oltre al Louvre Abu Dhabi, progettato da Jean Nouvel ed inaugurato nel 2017, si prevede nel prossimo futuro anche l’apertura del Museo Nazionale Zayed, progettato da Norman Foster, e del Guggenheim Abu Dhabi, che insieme al Museo di Storia Naturale, diventeranno i tre nuovi poli culturali dell’intera area geografica.

– Antonio Mirabelli

https://www.christies.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Antonio Mirabelli
Antonio Mirabelli si è laureato in giurisprudenza presso la Luiss Guido Carli di Roma e nello stesso ateneo ha frequentato la Scuola di Specializzazione per un biennio. Avvocato e appassionato di arte, matura esperienza nel campo del Wealth management come consulente nella pianificazione patrimoniale e curando la gestione di prestigiose collezioni private. A Milano frequenta il Master in Arts Management presso l’Università Cattolica di Milano, dove affina le doti manageriali. Elabora progetti per l’implementazione dell’offerta culturale di soggetti pubblici e privati, si occupa di CSR (Corporate Social Responsibility) e lavora come Art Advisor.