Artribune Jobs: la rubrica sul lavoro nell’arte. 5 opportunità da non perdere in Italia

Un nuovo appuntamento con la rubrica Artribune Jobs, dedicata alle offerte di lavoro, ai bandi e alle opportunità nel mondo dell’arte. Ecco 5 proposte da tenere d’occhio in Italia

Biennale di Architettura di Venezia 2018. Arsenale. Freespace. Photo Irene Fanizza
Biennale di Architettura di Venezia 2018. Arsenale. Freespace. Photo Irene Fanizza

Continua il nostro impegno con Artribune Jobs, la rubrica dedicata alle offerte di lavoro nel mondo dell’arte, della fotografia, dell’architettura, del design, dei musei e della creatività in generale. Artribune Jobs è diventata ora anche un gruppo di Facebook attivo dove condividere call e segnalazioni da tutto il mondo e a cui vi invitiamo a prendere parte! In questo spazio diamo una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente in Italia o prossimi alla scadenza, e alle opportunità da cogliere al volo. Ecco 5 proposte da non perdere…

– Claudia Giraud

Artribune Jobs Facebook: https://www.facebook.com/groups/artribunejobs/members/ 

 

BIENNALE ARCHITETTURA DI VENEZIA: CERCASI MEDIATORI CULTURALI PER PADIGLIONE MESSICO

Biennale di Architettura di Venezia 2018. Arsenale. Freespace. Photo Irene Fanizza
Biennale di Architettura di Venezia 2018. Arsenale. Freespace. Photo Irene Fanizza

We Exhibit, società di servizi per mostre, è alla ricerca di un mediatore culturale per il Padiglione Messico durante la Biennale Architettura 2020, disponibile per un impiego full-time dal 15 maggio 2020 fino al termine del periodo di esposizione (fine novembre 2020). Le competenze richieste sono un’ottima conoscenza della lingua spagnola e inglese, un buon italiano oltre a buone capacità organizzative, attenzione ai dettagli e flessibilità. Le principali mansioni della figura professionale ricercata consisteranno nell’aver cura dello spazio espositivo, gestendo anche alcuni aspetti di carattere organizzativo del padiglione e nell’offrire maggiori informazioni circa gli artisti e le opere esposte, facilitando al pubblico la fruizione del concetto curatoriale della mostra. Verrà inoltre richiesto di svolgere un’attività di Audience Research, raccogliendo dei dati attraverso un questionario digitale con il fine di valutare l’esperienza del visitatore all’interno del padiglione ed elaborando il materiale raccolto in report mensili.

Scadenza: fino a copertura ultimata della posizione aperta
[email protected]

www.weexhibit.biz

 

THE VENICE GLASS WEEK: CALL PER ADERIRE AL FESTIVAL DEL VETRO A VENEZIA, MURANO E MESTRE

The Venice Glass Week 2019. Photo Op Fot
The Venice Glass Week 2019. Photo Op Fot

Al via le iscrizioni per la quarta edizione di The Venice Glass Week, il festival internazionale dedicato al vetro in programma dal 5 al 13 settembre a Venezia, Murano e Mestre. Tutti i progetti ammessi a partecipare alla rassegna concorreranno anche alla seconda edizione del Bonhams Prize for The Venice Glass Week, del valore di 1.000 euro, offerto dalla casa d’aste Bonhams, uno dei principali sponsor dell’evento. Una novità di questa edizione è la possibilità per i giovani artisti e designer di età compresa tra i 18 e i 35 anni di proporre un’opera o un progetto, in cui il vetro è protagonista, per la nuova HUB – Piazza San Marco, che si terrà negli spazi della Galleria della Fondazione Bevilacqua La Masa. I partecipanti, inoltre, saranno presi in considerazione per il nuovo Autonoma Residency Prize, premio promosso da LagunaB e sponsorizzato dall’Associazione Culturale per la Salvaguardia delle Tecniche Vetrarie Muranesi E.T.S. attraverso il progetto Autonoma, in associazione con Pilchuck Glass School, che consentirà al vincitore di partecipare, nel 2021, a una residenza di due mesi alla Pilchuck Glass School di Seattle.

Scadenza: 13 marzo 2020

https://www.theveniceglassweek.com/it/iscrizioni/

 

DA REGGIO EMILIA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA RIGENERA

Reggiane Parco Innovazione
Reggiane Parco Innovazione

Nasce in occasione della prima edizione di Rigenera – Festival dell’Architettura, promosso dal MiBACT – Direzione Generale Creatività Contemporanea, in programma a Reggio Emilia dal 31 marzo al 20 maggio. Stiamo parlando del Premio Rigenera, dedicato all’architettura contemporanea di qualità, in linea con la visione di rigenerazione e di sviluppo sostenibile che la città emiliana sta portando avanti da anni: un approccio diverso, per generare qualcosa di nuovo, utile e bello. “Abbiamo tutti davanti una sfida”, sostiene Andrea Rinaldi, Presidente dell’Ordine Architetti PPC di Reggio Emilia, ideatore del premio con il Comune e la Società di Trasformazione Urbana “Reggiane” Spa, “incentivare il riuso e la rigenerazione degli spazi costruiti per rendere la città più densa, versatile, bella, creativa, circolare. Il premio RIGENERA è uno spazio di confronto importante, per professionisti e cittadini, il cui obiettivo è stimolare riflessioni, condividere strategie e buoni esempi di una cultura dell’ambiente costruito. Non conta la scala del progetto: dall’edilizia all’ambito urbano o paesaggistico a interventi di riuso, saranno premiate le opere realizzate con particolare attenzione al tema della rigenerazione con idee nuove e utili a definire una diversa idea di città”. Professionisti singoli o associati, società di architettura o ingegneria, amministrazioni pubbliche di qualsiasi Paese possono candidare opere di riqualificazione urbana, di edifici esistenti e qualsiasi altro progetto che rivesta un significato concreto in termini di rigenerazione, purché realizzato e concluso negli ultimi 5 anni.

Scadenza: 10 aprile 2020
[email protected]

www.rigenerareggioemilia.it/premio

 

PREMIO COMBAT PRIZE PER ARTISTI SENZA LIMITI DI ETÀ E NAZIONALITÀ

COMBAT PRIZE
COMBAT PRIZE

Giunto alla sua undicesima edizione, il Premio Combat Prize è sempre alla ricerca dei diversi percorsi e talenti che caratterizzano l’arte contemporanea. Riconosciuto tra i premi più importanti nel sistema dell’arte contemporanea in Italia si presenta anche quest’anno in una veste rinnovata. Oltre ai consueti riconoscimenti in denaro, spicca infatti la nuova sezione dedicata alla pratica artistica del disegno e alle sue varie declinazioni, oltre a un premio speciale offerto dall’associazione culturale Blob Art che promuoverà nella sua programmazione 2021, uno degli artisti finalisti attraverso una mostra personale al SAC spazio arte contemporanea di Livorno. Si consolida inoltre il progetto Art Tracker, in collaborazione con Lucca Art Fair, nel quale 3 artisti selezionati tra gli 80 finalisti saranno inseriti nella programmazione eventi della fiera con un progetto curatoriale inedito e il Premio Poliart, che vedrà l’azienda leader nella lavorazione del polistirene espanso, sostenere la produzione di un’opera. Mostra conclusiva presso il Museo Giovanni Fattori di Livorno – Granai di villa Mimbelli dal 20 giugno al 11 luglio 2020.

Scadenza: 18 aprile 2020

https://www.premiocombat.it/bando

 

NUOVO BANDO ANNUALE DI TORINO ARTI PERFORMATIVE

 

È online il nuovo bando T.A.P. 2020 – Torino Arti Performative della Fondazione del Teatro Stabile di Torino, rivolto alle realtà più giovani o in via di sviluppo, per il sostegno di proposte culturali di teatro e/o di danza, realizzate da associazioni culturali e/o festival del territorio cittadino. All’inizio del 2018 il Comune di Torino ha, infatti, attivato nuove modalità di intervento, interlocuzione, organizzazione e finanziamento per le associazioni e le compagnie, che operano con continuità e professionalità sul territorio nell’ambito delle arti performative. L’obiettivo? Dare vita a un dialogo tra domanda e offerta, tra produzione e distribuzione, oltre che favorire la collaborazione e coprogettazione tra compagnie e imprese culturali al fine di costruire un rapporto più efficace con il pubblico.

Scadenza: 23 marzo 2020

http://www.torinoartiperformative.it/?p=7929

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).