Artribune Jobs. La rubrica mensile sulle offerte di lavoro nell’arte: 5 bandi da non perdere

Un nuovo appuntamento con la rubrica mensile dedicata ad Artribune Jobs, la piattaforma costola di Artribune dedicata alle offerte di lavoro nel mondo dell’arte. Ecco 5 bandi da tenere d’occhio

Artribune Jobs è una costola del sito (e magazine) ammiraglio Artribune che da qualche anno funziona come piattaforma di offerte di lavoro nel mondo dell’arte, della fotografia, dell’architettura, del design, dei musei e della creatività in generale. Un servizio utile dove poter consultare la lista delle offerte attive, delle ricerche di personale e di collaborazioni, dei bandi e dei concorsi attivi al momento. Data la grande quantità di annunci e lanci che arrivano in redazione e certi di offrire un utile servizio ai nostri lettori, abbiamo deciso di avviare sulle colonne di Artribune una rubrica mensile che dia una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente o prossimi alla scadenza. Eccone 5 da non perdere…

– Claudia Giraud

1. CERCASI I NUOVI DIRETTORI ARTISTICI DEL MACRO E DEL MATTATOIO

Il Macro a Roma

Ultimi giorni per aderire ai due bandi indetti dall’Azienda Speciale Palaexpo per l’individuazione dei nuovi direttori artistici del Macro e del Mattatoio. L’Ente Strumentale di Roma Capitale è, infatti, alla ricerca del nuovo Direttore Artistico del progetto per il museo Macro dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2022; e di una unità di personale da destinare come Responsabile della programmazione e della realizzazione delle attività di arti performative e anche delle attività culturali connesse, presso il Mattatoio, sempre per il periodo compreso tra il 2020 e il 2022. Nel primo caso il candidato – con 10 anni di comprovata esperienza nel settore della curatela di mostre di arte contemporanea e/o organizzazione di attività culturali, di cui 3 anni di comprovata esperienza come direttore o curatore responsabile delle attività culturali di musei, fondazioni e altre istituzioni o organizzazioni nell’ambito della programmazione culturale e artistica di arte contemporanea – avrà il compito rilanciare e ampliare il progetto Macro Asilo, quindi “di un MACRO aperto e plurale, luogo in grado di proporre un’offerta culturale variegata e accessibile nonché forme di ricerca e sperimentazione sia sui linguaggi artistici che sulle modalità di fruizione della cultura nella società contemporanea”, si legge nel bando. Per quanto riguarda il ruolo di responsabile delle attività al Mattatoio, il candidato, provvisto di Laurea (magistrale o vecchio ordinamento), dovrà possedere un minimo di 5 anni di esperienza nella organizzazione e/o nella produzione nell’ambito delle arti performative. Scadenza per entrambi i bandi: 22 luglio 2019.

https://www.palaexpo.it/pagine/bando-direzione-artistica-progetto-macro-2020-2022
https://www.palaexpo.it/pagine/bando-responsabile-attivita-mattatoio-2020-2022
http://jobs.artribune.com/competitions/bando-direzione-artistica-progetto-macro-2020-2022/3015.php
http://jobs.artribune.com/competitions/bando-responsabile-attivit-mattatoio-2020-2022/3016.php

2. CALL PER UNA RESIDENZA ARTISTICA NEL BASSO CILENTO

Ibridi call transluoghi

Ultimi giorni anche per l’open call rivolta a videomaker, storyteller, artisti, antropologi, cuochi, musicisti, tecnici del suono, paesaggisti, architetti, designer, innovatori, operatori sociali, comunicatori, camminatori, ricercatori, studenti, che permette di partecipare ai laboratori artistici e performativi di Transluoghi Ibridi, la residenza formativa e di ricerca che, da quattro anni, prende vita nelle aree interne del basso Cilento. Tre i comuni interessati – Morigerati, Casaletto Spartano e Tortorella, con relative frazioni –, quaranta i posti messi a disposizione di partecipanti provenienti dall’Italia e dall’estero, e sette i laboratori transmediali e transdisciplinari, coordinati da venti tutor ed esperti esterni, nei quali si articola questa edizione del progetto: comunicazione crossmediale, cucina e design, cibernetica delle comunità, landmark design, soundscape design, tool design, videostorytelling. Scadenza: 20 luglio 2019.

http://www.recollocal.it/transluoghi-ibridi-iscrizione-call-2019/
http://jobs.artribune.com/competitions/open-call-transluoghi-ibridi/3017.php

3. BANDI INDOOR E OUTDOOR PER ARTISTI DELLA CARTA A LUCCA BIENNALE

Cartasia Outdoor 2009, Stefano Giovacchini, Come diamanti

Sono online i due bandi per partecipare alla X edizione della LuBi, Biennale internazionale della carta, il primo evento al mondo per l’esposizione di opere artistiche realizzate in carta e cartone, nonché l’unico che esibisca all’aperto sculture monumentali realizzare con questi materiali. Entrambi caratterizzati dal tema “paura e desiderio”, i due bandi si dividono in outdoor, per la realizzazione di sculture monumentali (fino a 6mx6m) in carta e cartone da esporre nelle principali piazze della città per la durata della Biennale; e in indoor. Qui l’unico criterio da seguire è l’utilizzo della carta: sono infatti accettate proposte per ogni linguaggio artistico, dall’audiovisivo alle performance, dall’opera singola all’installazione interattiva. Le opere scelte saranno esibite in location storiche per due mesi. Scadenza: 14 dicembre 2019. 

https://www.luccabiennale.com/it/concorso-2020/i-bandi
http://jobs.artribune.com/competitions/lucca-biennale-paper-art-design-x-edizione-2020-aperti-i-bandi/3010.php

4. UNA SETTIMANA SULLE ALPI PER CREARE UN TACCUINO D’ARTISTA

Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini – Santa Maria Maggiore – Val Vigezzo – ph. Massimo Bertina

La Collezione Poscio e l’Associazione Asilo Bianco, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore, annunciano l’apertura delle iscrizioni al corso estivo gratuito e aperto a tutti Mountain Academy: una settimana sulle Alpi, dal 22 al 27 luglio a Santa Maria Maggiore, in Valle Vigezzo, in Ossola. Lo scopo della settimana di incontri in una delle più belle valli dell’Ossola, la valle Vigezzo appunto, nel Nord del Piemonte, è quello di creare un taccuino d’artista, come quelli che Carlo Fornara e tanti pittori vigezzini portavano con sé nelle lunghe passeggiate in cerca della luce migliore o del paesaggio più emozionante. Il taccuino o carnet è un oggetto molto personale, ma allo stesso tempo estremamente rappresentativo del lavoro di un artista, dove spesso nascono le idee migliori o si sviluppano i progetti più interessanti. La settimana di lavoro è strutturata su sei giorni di incontri con professionisti del mondo dell’arte e dell’editoria, laboratori, uscite a piedi e lavoro individuale. Gli insegnanti che si alterneranno sulla storica cattedra della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini – l’unica Scuola di Belle Arti attiva su tutto l’arco alpino e centro formativo di grandi personalità artistiche tra fine ‘800 e inizio ‘900 – sono, tra gli altri, Lorella Giudici, curatrice e docente di Storia dell’arte, Francesca Appiani, curatrice del Museo Alessi, Massimo Melotti, curatore e docente di Antropologia culturale, Marcello Francone, Art Director Skira. Scadenza: 21 luglio 2019.

www.asilobianco.it
http://jobs.artribune.com/competitions/mountain-academy-santa-maria-maggiore-valle-vigezzo/3018.php

5. CALL INTERNAZIONALE PER RESIDENZA ITINERANTE TRA MATERA E MONTESCAGLIOSO

Matera, veduta della Civita da S. Maria di Idris, ph. Luca Aless, fonte Wikipedia

Il paesaggio della Murgia materana è popolato da innumerevoli luoghi di culto scavati nelle rocce, per secoli popolati da gruppi religiosi, pellegrini ed eremiti. La relazione secolare e la coabitazione tra uomo e natura aspra costituisce un palinsesto di suggestioni notevole per la realizzazione di una residenza che si fonda sulla necessità di praticare il territorio per raccontarlo. La residenza “Un atlante del paesaggio rupestre” – che fa parte del programma Residenze di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 – sarà l’occasione per attivare, a Montescaglioso dal 23 settembre al 13 ottobre, un laboratorio di illustrazione fra i tre artisti under 35, selezionati dalla call internazionale lanciata in collaborazione con Arci Nazionale e la BJCEM – Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo, con un gruppo di richiedenti asilo e rifugiati accolti presso i progetti di accoglienza SPRAR gestiti da Arci Basilicata. La raccolta di storie ed immagini, di fantasie e di fiabe della narrazione orale, comporranno il background per la creazione di un piccolo atlante, una ricognizione di sassi, storie, leggende nascoste. Scadenza: 21 luglio 2019. 

http://www.bjcem.org/
https://www.arci.it/
http://jobs.artribune.com/competitions/call-internazionale-un-atlante-del-paesaggio-rupestre-per-matera-e-montescaglioso/3019.php

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).