Artribune Jobs. La rubrica mensile sulle offerte di lavoro nell’arte: 5 bandi da non perdere

Un nuovo appuntamento con la rubrica mensile dedicata ad Artribune Jobs, la piattaforma costola di Artribune dedicata alle offerte di lavoro nel mondo dell’arte. Ecco 5 bandi da tenere d’occhio

Gallerie dell'Accademia di Venezia. Photo © Maddalena Santi
Gallerie dell’Accademia di Venezia. Photo © Maddalena Santi

Artribune Jobs è una costola del sito (e magazine) ammiraglio Artribune che da qualche anno funziona come piattaforma di offerte di lavoro nel mondo dell’arte, della fotografia, dell’architettura, del design, dei musei e della creatività in generale. Un servizio utile dove poter consultare la lista delle offerte attive, delle ricerche di personale e di collaborazioni, dei bandi e dei concorsi attivi al momento. Data la grande quantità di annunci e lanci che arrivano in redazione e certi di offrire un utile servizio ai nostri lettori, abbiamo deciso di avviare sulle colonne di Artribune, una rubrica mensile che dia una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente o prossimi alla scadenza. Eccone 5 da non perdere…

– Claudia Giraud

http://jobs.artribune.com/open_competitions.php

1. CONCORSO FOTOGRAFICO PER UTENTI INSTAGRAM

Switch The Rules, ph. Daniela Cesarei

Da un’idea di Elica, azienda leader nel mercato della progettazione e produzione di cappe, e della Fondazione Ermanno Casoli, nasce Switch The Rules, il contest Instagram che vuole rappresentare la realtà capovolgendo i punti di vista in maniera creativa e innovativa. Elica vuole sfidare gli utenti dei suoi canali social, che saranno disposti a mettere in gioco la loro inventiva, dando vita a scatti sorprendenti, capaci di invertire le leggi della fisica giocando con oggetti, persone, spazio e forza di gravità. Per partecipare basta scattare una foto, pubblicarla sul proprio profilo Instagram inserendo l’hashtag #SwitchTheRules e menzionando la pagina ufficiale Elica @elicarianuova. Una giuria composta da Cristina Casoli (Presidente Fondazione Ermanno Casoli), Francesco Casoli (Presidente Elica); Maria Claudia Clemente (architetto, Studio Labics); Fabrizio Crisà (designer); Alessandro Dandini de Sylva (Direttore artistico Fondazione Malaspina); Rä Di Martino (artista), Marcello Smarrelli (Direttore artistico Fondazione Ermanno Casoli) selezionerà le foto migliori che saranno esposte in una mostra a Roma dal 25 al 27 ottobre 2018, negli spazi del Pastificio Cerere, curata da Alessandro Dandini de Sylva. Sarà poi eletto un vincitore fra i partecipanti all’esposizione, che riceverà un buono del valore di 1000 euro per l’acquisto di materiale fotografico, che potrà visitare la mostra come ospite dell’organizzazione.

Scadenza: 16 settembre 2018
https://www.instagram.com/elicarianuova
http://jobs.artribune.com/competitions/elica-e-fondazione-ermanno-casoli-switch-the-rules/2756.php

2. IL FESTIVAL DELLE WEB SERIE SI APRE ALLA REALTÀ VIRTUALE

Festival Internazionale Web Serie Fashion Film Youtuber Roma Web Fest

Un festival dedicato all’industria dell’immagine con web serie, fashion film, viral video, cortometraggi, videogiochi e i più innovativi prodotti di realtà aumentata e virtuale. Tutto questo è dai sei edizioni il Roma Web Fest, in programma dal 28 al 30 novembre presso La Casa del Cinema. Promosso dal Mibact, dalla Regione Lazio e da altre importanti realtà come la Roma Lazio Film Commission, è l’evento che permette di stabilire un dialogo concreto tra il mondo dei filmmaker, youtuber e influencer con l’editoria e l’industria cinematografica, televisiva, pubblicitaria, musicale e di animazione. Per questo motivo il Roma Web Fest, ormai consacrato come motore di creatività che permette alle aziende di conoscere i nuovi talenti per introdurli nella filiera produttiva in Italia e all’estero, introduce una novità nel bando: nelle sezioni web serie, puntate pilota e cortometraggi, sono stati aggiunti i prodotti di realtà virtuale e  aumentata. In questo modo viene data la possibilità di partecipare alla rassegna con i nuovi formati audiovisivi che stanno cambiando il modo di raccontare storie e di apprendere.

Scadenza: 30 settembre 2018
https://www.romawebfest.it
http://jobs.artribune.com/competitions/aperte-le-iscrizioni-alla-sesta-edizione-del-roma-web-fest-2018/2757.php

3. ULTIMO BANDO PER LA RESIDENZA D’ARTISTA DI FONDAZIONE SPINOLA BANNA E GAM

Fondazione Spinola Banna per l’Arte

Dopo tre anni, arriva al suo termine il programma annuale di workshop con residenza ed eventi dedicato ad artisti under 35 attivi sul territorio nazionale e internazionale, ideato da Fondazione Spinola Banna per l’Arte e da Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino. La collaborazione tra due eccellenze culturali del territorio piemontese, un’istituzione pubblica e una privata, si conclude con il lancio dell’ultimo bando di selezione per 5 giovani artisti che, anche per l’edizione 2018-2019, li vedrà coinvolti in workshop, conferenze, performance, e in una esposizione e pubblicazione finale. Si consolida così la formula di residenza dedicato a giovani artisti, inaugurata nel 2016/17 con il progetto Atlante Energetico di Elena Mazzi, primo artista tutor, e proseguita nel 2017/18 con IperPianalto di Andrea Caretto e Raffaella Spagna. Attraverso un progetto condiviso, il tema è proposto da un artista individuato da entrambe le istituzioni in qualità di tutor che traccerà le linee guida e un piano di lavoro da svolgersi tra l’autunno e la primavera in entrambe le sedi. Per l’anno 2018/19 l’artista tutor invitato è Maria Morganti (Milano 1965) – il cui lavoro mette al centro della propria pratica l’esperienza del colore, inteso come materia e traccia dell’esistenza – con il progetto dal titolo Diari tra diari.

Scadenza 19 settembre 2018
http://www.fondazionetorinomusei.it/sites/default/files/Bando%20Spinola%20Banna%20GAM_PERSITO3.pdf
http://jobs.artribune.com/competitions/fondazione-spinola-banna-per-arte-e-galleria-arte-moderna-e-contemporanea-di-torino-bando-per-artisti-2018-2019/2746.php

4. PRIMA RESIDENZA D’ARTISTA PER LE GALLERIE DELL’ACCADEMIA DI VENEZIA

Gallerie dell’Accademia di Venezia. Photo © Maddalena Santi

Le Gallerie dell’Accademia, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Venezia e l’associazione We are here Venice, hanno indetto un concorso internazionale per la selezione di un artista che usufruirà di un periodo di residenza a Venezia di 3 mesi. Nell’anno in cui il museo celebra il Bicentenario dell’apertura al pubblico continua la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Venezia, per rinsaldare il legame fondativo tra collezione storica e supporto alla creazione artistica contemporanea. Grazie al sostegno della London Stock Exchange Group Foundation, che finanzierà questa prima edizione “pilota”, e dell’associazione WahV, che renderà possibile l’alloggio dell’artista in un appartamento sul Canal Grande, il Museo accoglierà per un periodo di 3 mesi un artista europeo, che rifletta sul ruolo del Museo e sulla rilevanza delle sue collezioni nel nostro tempo, ispirandosi liberamente a un’opera, un autore o un tema storico-artistico scelto tra quelli presenti nella collezione permanente. La residenza si concluderà con l’esposizione all’interno delle Gallerie dell’Accademia dell’opera realizzata, illustrando il percorso dell’artista e il suo confronto con la collezione permanente. L’opera d’arte, realizzata senza restrizioni di tecniche o media, entrerà nelle collezioni del Museo quale pièce de reception.

Scadenza 7 settembre 2018
http://www.gallerieaccademia.it/progetto-di-residenza-dartista-alle-gallerie-dellaccademia
http://jobs.artribune.com/competitions/progetto-di-residenza-di-artista-alle-gallerie-dell-accademia/2759.php

5. UN BANDO PER CREARE UN MEDIA WALL A MODENA

Digital Video Wall Modena

Metronom, un’organizzazione con sede nel centro di Modena, da sempre rivolta alla promozione e alla sperimentazione dei nuovi linguaggi artistici e con particolare attenzione per le generazioni più giovani, lancia una nuova iniziativa dedicata all’arte digitale, dal nome Digital Video Wall. Si tratta di una call-for-project rivolta ad artisti e curatori, italiani e internazionali, senza limiti di età, con lo scopo di selezionare tre progetti, che saranno ospitati per un mese ciascuno – nel periodo ottobre, novembre e dicembre 2018 – nella vetrina della galleria, a formare un media wall dedicato all’arte digitale che, orientato verso l’esterno, consente la fruizione dei contenuti h24. Il bando si rivolge alle pratiche di video arte, animazione, VR, grafica, contenuti testuali e a tutte le forme di sperimentazione che coinvolgono i linguaggi delle nuove tecnologie.

Scadenza: 15 settembre 2018
http://www.generazionecritica.it/digital-video-wall-call-for-project-2/
http://jobs.artribune.com/competitions/digital-video-wall-call-for-project-promossa-da-metronom/2760.php

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).