Yoshiyuki Miura

Lugano - 24/01/2013 : 04/09/2013

In mostra le sculture e le installazioni luminose di Yoshiyuki Miura, realizzate sia con prodotti industriali come tubi e metalli, sia con materiali naturali come i frammenti di granito. Sono opere originali che possiedono “una particolare bellezza esotica che emana un’aura pacifico-meditativa”, come le descrive il Prof. Leo Kornbrust, suo mentore all’Accademia delle Belle Arti di Monaco di Baviera.

Informazioni

Comunicato stampa

“Io non faccio nulla, segno semplicemente la forma.” Così l'artista giapponese Yoshiyuki Miura concepisce la sua attività artistica: sculture e installazioni che giocano con lo spazio e le luci, rimanendo più abbozzate che definitive. Per gli spaziali “effetti filigrana” e le installazioni luminose, Miura predilige materiali che consentono ripensamenti: tubi e metalli, ma anche frammenti di granito e prodotti industriali pronti all’uso come i cucchiai



Dal 24 gennaio al 4 settembre 2013, Yoshiyuki Miura presenterà le sue opere presso il Ristorante Galleria Arté al lago, spazio espositivo per giovani artisti internazionali e nel contempo pregiato ristorante del Grand Hotel Villa Castagnola di Lugano.

Giovedì 24 Gennaio 2013, dalle ore 18.00 alle ore 20.00, si terrà il vernissage per l’apertura della mostra presso le eleganti sale dell’Arté, dove da dieci anni si rinnova l’incontro tra arte e gourmet, davanti al bellissimo scenario offerto dal lago di Lugano.

Guidato dalla passione di Frank Oerthle, unico chef stellato di Lugano, l’Arté abbina da sempre la vocazione artistica all’eccellenza gastronomica. Nell’atmosfera resa suggestiva dalle opere d’arte che circondano gli ospiti, lo chef propone piatti tipici della tradizione culinaria ticinese, reinterpretandoli secondo le tendenze orientali e della cuisine avantguarde, senza mai tralasciare nuove sperimentazioni.

In questa raffinata cornice cosmopolita, appassionati e cultori di arte contemporanea incontreranno l’impronta originale del noto artista giapponese, che installerà all’ingresso del ristorante un’ampia base quadrata con sculture metalliche sferiche di diversi colori e di sicuro effetto.
Yoshiyuki Miura, dopo aver studiato scultura presso l'Università Statale di Musica e Belle Arti di Tokyo, si trasferisce a Monaco di Baviera dove frequenta l’Accademia delle Belle Arti, e infine si stabilisce a Berlino. A Monaco conosce il suo mentore, il Prof. Leo Kornbrust, che così lo racconta: “Non si può vedere il mondo e il lavoro di Yoshiyuki Miura tramite le parole, ma è tramite gli occhi e la percezione fisica dello spazio che si può avere accesso alla sua arte. Le sue opere sono attentamente pianificate, creazioni realizzate con grande pazienza che, grazie alla loro minuziosa costruzione, rasentano la meditazione, culminando in sculture che sembrano respirare l’aria e la luce che permeano lo spazio.”

Tra le opere più originali, “5000 Cucchiai”: sul pavimento della sala espositiva giacciono 5000 cucchiai, come a creare la corazzatura di un rettile enorme. Questa installazione è stata ispirata dalla cultura gastronomica europea, come lo stesso Miura spiega: “Da giapponese sono rimasto stupito dal mio primo pasto in Germania, quando sono stato sollecitato ad attaccare il cibo con coltello e forchetta. In Giappone si utilizzano strumenti di legno o di porcellana e mangiare è un gesto pacifista. Il cucchiaio europeo è un compromesso statista, essendo un'arma, ma spuntata”. Yoshiyuki Miura ha anche ricevuto diversi premi per i suoi lavori: il premio debuttante dell’Accademia delle Belle Arti di Monaco, il premio Cardinal Wetter e il premio della Fondazione Danner.

Gli ospiti dell’Arté saranno incuriositi da queste originalissime sculture che secondo il Prof. Kornbrust possiedono “…una particolare bellezza esotica che emana un’aura pacifico-meditativa”. Il Grand Hotel Villa Castagnola e il Ristorante Galleria Arté inaugurano dunque il nuovo anno con una mostra di altissimo livello, regalando un’atmosfera unica.