World Press Photo 2016

Milano - 07/05/2016 : 05/06/2016

La Galleria Carla Sozzani presenta la 59a edizione del World Press Photo, uno dei più importanti riconoscimenti nell’ambito del Fotogiornalismo mondiale.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE SOZZANI
  • Indirizzo: Corso Como 10 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 07/05/2016 - al 05/06/2016
  • Vernissage: 07/05/2016 ore 15
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: In mostra dall'8 maggio al 5 giugno 2016 tutti i giorni, ore 10.30 – 19.30 mercoledì e giovedì, ore 10.30 – 21.00

Comunicato stampa


WORLD PRESS PHOTO '16
Fotografia e giornalismo


La Galleria Carla Sozzani presenta la 59a edizione del World Press Photo, uno dei più importanti riconoscimenti nell’ambito del Fotogiornalismo mondiale. Ogni anno, dal 1955, una giuria indipendente formata da esperti internazionali, è chiamata a esprimersi su migliaia di domande di partecipazione provenienti da tutto il mondo, inviate alla World Press Photo Foundation di Amsterdam da fotogiornalisti, agenzie, quotidiani e riviste


Tra i 41 fotografi premiati nelle otto categorie del concorso (spot news, notizie generali, attualità, vita quotidiana, ritratti, natura, sport e progetti a lungo termine) due gli italiani: Francesco Zizola (categoria: attualità, secondo premio) e Dario Mitidieri (categoria: ritratti, terzo premio).

Quest'anno la giuria ha scelto come “Foto dell’anno 2015”, un'immagine del fotografo australiano Warren Richardson che ha lavorato al confine tra Serbia e Ungheria, raccontando la crisi dei rifugiati. La fotografia premiata, scattata nella notte del 28 Agosto del 2015, ritrae un uomo che aiuta a passare un bambino attraverso il filo spinato sul confine serbo-ungherese a Röszke. L’immagine ha vinto anche il primo premio per la categoria spot news.

Francis Kohn, presidente della giuria e direttore dell'agenzia France-Presse, ha dichiarato:
Fin dall'inizio abbiamo capito che questa foto era importante. Abbiamo pensato che avesse un tale potere per la sua semplicità, in particolare per il simbolo del filo spinato. Aveva la forza per trasmettere visivamente ciò che sta accadendo con i rifugiati. Ritengo che sia una foto molto classica, senza tempo. Ritrae una situazione, ma il modo in cui è stata fatta è classico nel senso più ampio della parola.

Tutte le foto vincitrici vengono presentate in un tour mondiale in 100 città in circa 45 nazioni nel corso dell'anno, e vengono viste da più di 3,5 milioni di persone in tutto il mondo. Il 1° febbraio di quest'anno è stata convocata ad Amsterdam una giuria composta da 18 professionisti riconosciuti a livello internazionale nel campo del fotogiornalismo e della fotografia documentaria provenienti da 16 paesi e presieduta da Francis Kohn, presidente dell'Agenzia France-Presse. La giuria è indipendente, e tutte le voci sono stati presentati in forma anonima.

Una segreteria senza diritto di voto tutela l'equità del processo di selezione ed esposizione, l’unico vincolo espositivo è che tutte le immagini premiate vengano esposte senza alcuna censura. Quest’anno sono state sottoposte alla giuria internazionale del WPP 82.851 fotografie pubblicate nel 2015 da ben 5.775 fotografi di 128 diversi paesi. Sono stati premiati 41 fotografi di 21 nazionalità: Australia, Austria, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Iran, Italia, Giappone, Messico, Portogallo, Russia, Slovenia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Siria, Turchia e Stati Uniti.
Da ventidue anni la Galleria Carla Sozzani presenta questo premio mondiale.


Il sito ufficiale di World Press Photo www.worldpressphoto.org
presenta dettagli e una galleria di immagini di tutti i lavori premiati.
World Press Photo gode del sostegno
della Lotteria Olandese dei Codici Postali ed è sponsorizzato da Canon.