Werther Banfi – Doppio Segno

Torino - 16/06/2016 : 23/07/2016

Mostra personale dell’artista Werther Banfi (Milano, 1979, vive e lavora a Torino), composta da due serie di lavori realizzati con tecniche diametralmente diverse, eppure chiaramente riconducibili allo stesso autore.

Informazioni

  • Luogo: BU.G - BURNING GIRAFFE ART GALLERY
  • Indirizzo: Via Eusebio Bava 8/A, 10124 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 16/06/2016 - al 23/07/2016
  • Vernissage: 16/06/2016 ore 18,30
  • Autori: Werther Banfi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Vernissage: giovedì 16 giugno 2016, dalle 18:30 alle 21:30 Periodo mostra: dal 16 giugno al 23 luglio 2016 Orari di apertura: dal martedì al sabato, 14:30 – 19:30
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

A partire da giovedì 16 giugno 2016, Burning Giraffe Art Gallery presenta la mostra Doppio Segno, personale dell’artista Werther Banfi (Milano, 1979, vive e lavora a Torino), composta da due serie di lavori realizzati con tecniche diametralmente diverse, eppure chiaramente riconducibili allo stesso autore.
Le opere a pennarello su tela della serie Sfere, concepite con la tecnica del puntinismo, sono dettagliate e minuziose composizioni di insetti neri su sfondo bianco resi metafisici dalla presenza misteriosa delle sfere che si accompagnano a essi

Rigorosamente grey scale, la tecnica del puntinismo permette all’artista di giocare con la luce e con i toni di grigio, dando vita a diversi piani di visione.
La serie delle Macchie, presentata per la prima volta in occasione della mostra, nasce, invece, nell’assoluta immediatezza inconscia del frottage; le macchie, totalmente incondizionate da una forma prestabilita, sono però incredibilmente evocative e giocano con la percezione dello spettatore, obbligandolo a vedere in esse un oggetto di volta in volta differente.
L’intera ricerca artistica di Werther vive di una costante alternanza di casualità e rigore della riproduzione; un passaggio dalla accidentalità di un segno impulsivo, a un altro empirico e preciso, trovando il fondamento teorico in rigoroso studio sulla forma – intesa come rapporto tra imprevedibilità casuale e matematica – sulle geometrie che la compongono, e sulla suggestione individuale che ne deriva, mettendo in atto il famoso motto della psicologia della Gestalt, per cui “l'insieme è sempre più della somma delle sue parti”.

Werther ha esposto le sue opere in numerose gallerie e spazi pubblici, tra cui il Museo del 900 di Milano, tra Torino, Bologna, Milano e Londra. A gennaio 2016, partecipa con Burning Giraffe Art Gallery a SetUp Art Fair, a Bologna, dove si aggiudica il Premio 43 gradi in Sardegna - zona 9, istituito dallo Studio Casa Falconieri di Cagliari, dove effettuerà una residenza d’artista a settembre 2016.