Warshad – We have the right to die together

Varese - 08/05/2022 : 18/06/2022

Surplace presenta WE HAVE THE RIGHT TO DIE TOGETHER una mostra del duo WARSHADFILM.

Informazioni

  • Luogo: SURPLACE ART SPACE
  • Indirizzo: via San Pedrino 4 - Varese - Lombardia
  • Quando: dal 08/05/2022 - al 18/06/2022
  • Vernissage: 08/05/2022
  • Autori: Warshadfilm
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Surplace presenta WE HAVE THE RIGHT TO DIE TOGETHER una mostra del duo WARSHADFILM.



L’atto di tracciare una forma è forse il più antico, e il fascino della scoperta che ne viene, quello sbocciare di forme in altre forme, è forse la gioia più grande che è dato provare.
Tracciare le forme, o trovarle. Sceglierle. Metterle insieme.
Distruggere ciò che si è fatto, ricominciare da capo. Questo gioco - tracciare e trovare, raccogliere e riordinare - trovare nessi inaspettati, delle figure e quindi dei racconti - è ciò che facciamo sempre nel nostro laboratorio


Per passare il tempo, per mettere insieme nuovi progetti.
Le immagini manifestano un’oggettività incerta ed effimera, e noi le carichiamo di un valore soggettivo, d’una forza d’attrazione in grado di costellare per noi delle relazioni di significato.

Alla proposta dei curatori di organizzare una mostra, abbiamo pensato, per l’occasione, di rifare daccapo questo nostro gioco.
Abbiamo aperto il nostro archivio e, immediatamente, è stato chiaro da quale lavoro saremmo partiti. Si tratta una serie di 4 stampe, tratte da un filmato di archivio, e che riporta il momento in cui Elena e Nicolae Ceaușescu, prima di essere giustiziati nel 1989, chiedono di poter morire insieme. Questa richiesta, profondamente umana, ci ha colpito perché esula dalla storia ufficiale e entra nella dimensione della storia privata e, da questo frammento, abbiamo scelto di lasciare scorrere la nostra reverie.

WARSHADFILM






WARSHADFILM è formato da Tiziano Doria e Samira Guadagnuolo.
Warshad significa “laboratorio” e, infatti, la loro attività si innesta su pratiche legate ai processi del film e al al tentativo di una riappropriazione dell’intero processo di produzione filmica.Ciò è intimamente legato alla ricerca di una forma e di un linguaggio che trovano - nel grado minimo degli strumenti usati, nelle loro qualità e possibilità tecniche, nei loro processi - una corrispondenza concettuale e poetica. Hanno realizzato due film [selezionati, tra gli altri, ai Pardi di Domani al Locarno Film Festival 2019, al Torino Film Festival 2019, Festival dei Popoli 2021, Thessaloniki Film Festival 2022- dove hanno vinto il Golden alexander Award] e diverse installazioni cinematografiche, performance live, raccolte fotografiche, lavorando anche con archivi fotografici e filmici.