Volta e Rivolta. Sguardi d’artista sul Sessantotto

Fossombrone - 13/05/2018 : 28/07/2018

Volta e Rivolta è la mostra che la Casa degli Artisti di Sant’Anna del Furlo ha organizzato per celebrare i cinquant’anni dal ’68.

Informazioni

Comunicato stampa

Volta e Rivolta
Sguardi d’artista sul Sessantotto
A cura di Andrea Baffoni, Pippo Cosenza, Andreina De Tomassi
Presentazione di Andrea Baffoni
13 maggio 2018 ore 16.00 | Galleria Elettra | Sant’Anna del Furlo - Fossombrone (PU)
13 maggio – 28 luglio 2018

Volta e Rivolta è la mostra che la Casa degli Artisti di Sant’Anna del Furlo ha organizzato per celebrare i cinquant’anni dal ’68.
Per la prima volta viene aperta la parte interna della Casa, (cinque stanze), che sarà da oggi la Galleria Elettra, per ricordare come lo stabile fosse un tempo abitato dagli operai Enel


Sono ventotto gli artisti invitati (13 donne e 15 uomini) che si sono ispirati a quel periodo e che hanno interpretato con tecniche diverse le tematiche della mostra, spaziando dall’attenzione per la natura, a quella per l’essere umano, o anche al “rivoltare” come principio di cambiamento: un concetto astratto, come un gesto, un’azione il cui risvolto ci è ignoto.
Gli Artisti: Rita Albertini, Pippo Atomare, Adriana Argalia, Annamaria Atturo, Toni Bellucci, Angelisa Bertoloni, Mario Boldrini,Giorgio Bronco, Claudia Corò, Umberto Corsucci, Pippo Cosenza, Yvonne Ekman, Leonarda Faggi, Guido Fei, Emanuele Giannetti, Han Lammers, Ilaria Margutti, Paolo Massei, Patrizia Molinari, Cecilia Piersigilli, Achille Quadrini, Sisto Righi, Salvo Seria, Antonio Sorace, Patrizia Trevisi, Sabina Trifilò, Hai Wang, Yu Wang.

Programma
/ ore 16.00
Il CANTO degli Scariolanti con Tiziana Gasparini (voce), Antonello Andeani (chitarra); La VISITA alla mostra con gli artisti e il Curatore
/ ore 17.00
Le PAROLE Andrea Baffoni: “Possedere la Rivoluzone”; Elvio Moretti: “Pop” con la voce di Tiziana Gasparini
/ ore 19.00
La MUSICA Antonello Andreani e la sua chitarra
/ ore 19.30
IL GUSTO Buffet- Gluppa, ognuno porta qualcosa, e gli sfizi dell’associazione “Mac-cheroni” di Anna Faggi.