Vittorio Zanella

Ferrara - 09/01/2014 : 26/01/2014

Teste di legno, fili, armature e spade dal Museo Zanella-Pasqualini. Vittorio Zanella, oltre ad essere un cultore e profondo conoscitore del mondo dei burattini, e' stato allievo dei piu' grandi burattinai del '900 italiano.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DEL CARBONE
  • Indirizzo: Via Del Carbone 18a - Ferrara - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 09/01/2014 - al 26/01/2014
  • Vernissage: 09/01/2014
  • Autori: Vittorio Zanella
  • Generi: documentaria, personale

Comunicato stampa

L'esposizione presenta quindi una limitata, come numero, ma ampia panoramica dell'arte inventiva e costruttiva dei burattini ma anche delle marionette, dei pupi e dei più recenti pupazzi. Vittorio Zanella oltre ad essere un cultore e profondo conoscitore del mondo dei burattini è stato allievo dei più grandi burattinai del '900 italiano: Otello Sarzi Madidini ,Maria Signorelli, ed ha collaborato con Emanuele Luzzati, Giorgio Strehler, Cesare Zavattini, Giorgio Gaslini, Gian Luigi Trovesi, Piero Chiambretti

Nel 2000 apre il “Museo dei Burattini Zanella/Pasqualini” (riconosciuto dall'IBANC della Regione Emilia Romagna) c/o la Casina del'400 di proprietà del Comune di Budrio (BO), con l'immensa raccolta iniziata nel 1979: oltre 7000 pezzi dal 1580 fra burattini, marionette, pupi, ombre, teatrini, baracche, ecc...



Vittorio Zanella è stato allievo dei più grandi burattinai del '900 italiano: Otello Sarzi Madidini (18 allestimenti), Maria Signorelli (1 allestimento). Collaborazioni: Teatro Gioco Vita (2 allestimenti), Emanuele Luzzati, Giorgio Strehler, Cesare Zavattini, Giorgio Gaslini, Gian Luigi Trovesi, Piero Chiambretti, l'orchestra Arturo Toscanini di Parma diretta da Bellugi, Mariele Ventre del coro dell'Antoniano; i registi Michele Mirabella, Gabriele Marchesini, Gil Pidoux, Michel Poletti, Fiorenza Bendini, Grimaldi ed Aldrovandi (Rai), con l'illustratore Marco Paci, lo scenografo Andrea Moriani, i musicisti Mario Gasperi, Jacopo Bonora e Luigi Mosso. Con Sarzi entra nelle produzioni “La Gondola Fantasma” e “Gli esami d'Arlecchino” coi testi di Gianni Rodari. Collabora poi con l'architetto Vittorio Camerini; gli storici del teatro popolare Prof. Remo Melloni (per l'allestimento mostra d'antiquariato città di Bologna "Marionette, Burattini & Co" c/o Palazzo Albergatti 1993), Prof Gian Paolo Borghi (Direttore Centro Etnografico Ferrarese), l'ex segretario mondiale dell'Unima Miguel Arreche ("Mostra Museo dei Burattini - Collezione Zanella-Pasqualini" a Tolosa - Paesi Baschi - Spagna).

Dal 1984 è affiancato dalla moglie Rita Pasqualini, autrice di numerosi testi per burattini, marionette ed ombre. Nel 2009 cade il trentennale di attività. Il Teatrino dell'ES ha allestito oltre 45 spettacoli di teatro di figura (burattini, marionette, ombre, pupazzi e pupi), con oltre 7000 personaggi costruiti in legno, gomma piuma, carta pesta, stoffa, materiale di recupero, lattice, policarbonato, ecc..., e 45 strutture baracche, ponti, schermi differenti. I suoi spettacoli hanno partecipato a innumerevoli Festival nazionali internazionali e mondiali di teatro di figura, musicale, prosa e danza in Italia e all'estero.

Paesi esteri toccati: Francia (17ー Festival Mondiale dell'Unima con lo spettacolo “LA GRANDE FAVOLA DELLE MARIONETTE” cooprodotto col Teatro Antonin Artaud di Lugano, diretto da Michel Poletti; Festival Internazionale di Mulhouse); Svizzera (10 volte al “Festival Internazionale delle Marionette” di Lugano con 10 differenti spettacoli, Festival Internazionale “Otello Sarzi” di Stabio con “LA FIABA DI PIUMETTO VIAGGIATORE NELL'ARTE”); Belgio (per l'Ass. emiliano-romagnoli nel mondo, della Regione Emilia Romagna presieduta da Silvia Bartolini, e l'Istituto Santi (Re), nelle città di Bruxelles, Genk, Anversa, Liegi e Maasmechelen, con “IL MANIFESTO DEI BURATTINI” e laboratori c/o la scuola Italiana di Anderlecht); Repubblica Ceca (1990 Praga al “Central Pupput Theater” diretto da Karel Makony e c/o l'Ambasciata italiana in Malastrana con “IL MANIFESTO DEI BURATTINI”); Ungheria (1996 Budapest al 17° “Congresso e Festival Mondiale delle Marionette” con lo spettacolo “IL MANIFESTO DEI BURATTINI”); Spagna (2002 Tolosa – Paesi Baschi “Festival internazionale di teatro di figura” diretto da Miguel Arreche ex segretario mondiale dell'Unima, con l'esposizione della “Collezione Museale Zanella Pasqualini”; nel 2003 a Santiago de Compostela al “Festival Internazionale del Teatro di Figura” c/o Sala Yago diretto da Jorge Rey con “IL MANIFESTO DEI BURATTINI” e la “Collezione Museale Zanella/Pasqualini” esposta c/o la Caixa di Risparmio de Santiago); Marocco (Rabat); Iran ( 2002 Tehran – Persia “Festival Internazionale del Teatro di Figura” con lo spettacolo “IL MANIFESTO DEI BURATTINI” vincitore del premio “Mobarak d'oro”, più laboratori di costruzione e convegno sul “Museo dei Burattini Zanella/Pasqualini” di Budrio c/o il Centro persiano di Cultura presieduto da Garipour, ex presidente Unima Persia, più una lezione sulla Commedia dell'Arte c/o la terza Università di Tehran), Slovenia (1992 Lubiana 16ー congresso Mondiale Unima); Finlandia (aprile 2008 – ottobre 2008 Vaasa ospiti del “Festival Internazionale del teatro di figura” organizzato dal “Teatro del Ciuchino” con lo spettacolo “IL MANIFESTO DEI BURATTINI”, più un laboratorio di ombre cinesi effettuato c/o una scuola elementare di Vaasa dal titolo “UGO E KINO CADUTI NEL BUCO” ripreso da Rai Fin 2° canale e mandato in onda nel telegiornale nazionale); Cile (per l'Ass. emiliano-romagnoli nel mondo, della Regione Emilia Romagna presieduta da Silvia Bartolini, e l'Istituto Santi (Re), nelle città di Capitan Pastene – fondata da 88 famiglie del Frignano nel 1905- Angol, Victoria e Triguen, più un laboratorio per tutte le comunità italiane a Capitan Pastene); a marzo del 2009 Belgio per un progetto patrocinato dalla Comunità Europea con gli spettacoli “QUEL TESORO DEL MARE” E “IL DOLCE, IL SALATO E L'ALLEGRO”; Spagna in ottobre 2009 invito al Festival Internazionale di Tolosa – Paesi Baschi con lo spettacolo “ORSA BIANCA E ORSO BRUNETTO, BALLATA DELLE STAGIONI E DELLA FAUNA”. Nel 2009 allestiscono “IL MANIFESTO DEI BURATTINI” in BRASILE - Porto Alegre c/o l'Usina du Gasometro n° 4 spettacoli di cui 2 per i bambini e 2 la sera per gli adulti + n° 1 laboratorio c/o scuola primaria con n° 2 classi; in PARAGUAY – Assuncion n° 3 spettacoli di cui n° 1 c/o l'Istituto Leonardo da Vinci (1000 Bambini), n° 1 c/o l'Istituto Santa Caterina da Siena (500 Bambini), n° 1 c/o l'Ospedale Pediatrico Oncologico con visione del film “SGANAPINO ALL'OSPEDALE” e n° 1 laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi donati poi a tutti i degenti; in ARGENTINA - Missiones-Obera c/o l'Istituto Privado SOS Hermann Gmeiner C 1304 (1500 Bambini) n° 1 spettacolo + n° 1 laboratorio rivolto solo agli inegnanti, n° 1 spettacolo in serale per gli adulti c/o il Teatro Municipal + n° 1 laboratorio pomeridiano sulla costruzione di burattini e pupazzi.Nel 2000 apre il “Museo dei Burattini Zanella/Pasqualini” (riconosciuto dall'IBANC della Regione Emilia Romagna) c/o la Casina del'400 di proprietà del Comune di Budrio (BO), con l'immensa raccolta iniziata nel 1979: oltre 7000 pezzi dal 1580 fra burattini, marionette, pupi, ombre, teatrini, baracche, ecc..., oltre 33000 documenti cartacei dal 1610 fra manoscritti, epistolari, scene, ecc..., oltre 6000 libri sull'argomento dal 1700, da cui sono nate 26 tesi di laurea. Il museo ha esposto i suoi materiale in prestigiosi musei nazionali ed internazionali. Vittorio Zanella ha avuto il coordinamento artistico per 3 anni del progetto burattini-Arte-Salute- Mentale AUSL BO NORD, con la nascita della compagnia di teatro di figura "Senza Sipario", con tre spettacoli prodotti. Conduce corsi di formazione professionale, laboratori ed animazioni alle Arti burattinaie, dai quali sono nate numerose ed affermate compagnie e gruppi teatrali