Vittorio Messina | Postbabel e Dintorni | 2014

Roma - 16/12/2014 : 16/12/2014

Presentazione del catalogo "Vittorio Messina | Postbabel e Dintorni | 2014".

Informazioni

  • Luogo: GIACOMO GUIDI
  • Indirizzo: Largo Cristina di Svezia 17 00165 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 16/12/2014 - al 16/12/2014
  • Vernissage: 16/12/2014 ore 19
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Giacomo Guidi è lieto di annunciare la presentazione del catalogo pubblicato in occasione della mostra ‘Postbabel e Dintorni’ di Vittorio Messina presso il MACRO Testaccio di Roma (27 febbraio - 4 marzo, 2014) e la Kunsthalle di Göppingen (6 aprile - 25 maggio, 2014).
Testi di Werner Meyer (Direttore della Kunsthalle di Göppingen), Bruno Corà (curatore della mostra e del catalogo), Luca Zevi, Gianni Garrera, Aldo Iori, Marco Tonelli. Edizioni Gli Ori, Pistoia.
Introduce e modera Bruno Corà.
Intervengono Vittorio Messina, Aldo Iori, Gianni Garrera, Marco Tonelli, Luca Zevi


Le mostre realizzate al MACRO e alla Kunsthalle di Göppingen nel 2014, a cura di Bruno Corà, hanno presentato un nucleo di opere concepite e realizzate di recente, che mettono in evidenza la fase di sensibile innovazione della creazione plastica di Vittorio Messina. Entrambe le esposizioni sono state pensate per essere un momento di riflessione sull’evoluzione della poetica dell’artista negli ultimi anni.
Il catalogo ‘Vittorio Messina | Postbabel e dintorni | 2014’ affianca alla documentazione fotografica delle esposizioni un ricco apparato critico, tratteggiando gli esiti di una rinnovata elaborazione degli elementi centrali nella pratica di Messina - come l’interesse per la dimensione architettonica, l’utilizzo del neon, la predilezione per i materiali edili e industriali e lo studio della relazione con lo spazio con le sue implicazioni costruttive, urbanistiche e abitative.
Nato a Zafferana Etnea nel 1946, Vittorio Messina, dopo aver terminato gli studi al Liceo Artistico, all'Accademia di Belle Arti e alla facoltà di Architettura di Roma, ha elaborato la propria cifra linguistica a partire dalla fine degli anni Settanta distinguendosi tra i protagonisti della sua generazione. A partire dal 1979 ha svolto un'intensa attività espositiva in Italia e soprattutto all'estero. Da segnalare le grandi mostre al Museo di Leeds (1993), al Kunstverein di Düsseldorf (1994), alla Henry Moore Foundation di Halifax(1999), alla Villa delle Rose di Bologna (1994), alla GAM (1999) e alla Cavallerizza Reale di Torino (2006), ai Kunstverein di Francoforte e di Kassel, al Museum voor Sierkunst di Gand e alla Neue Nationalgalerie di Berlino (1996). Altrettanto significative le esposizioni presso il Centro de Arte Reina Sofia di Madrid (1990), il Chelsea Art Museum di New York (2003), la China National Academy of Hadzou (2001), il Museum of Art di Seoul (2007), e infine il Museo delle Mura in Roma (2013).