Vittorio Giorgini e il ruolo sociale dell’architettura

Baratti - 21/05/2016 : 24/06/2016

Vittorio Giorgini e il ruolo sociale dell’architettura, una mostra inedita a Casa Esagono.

Informazioni

  • Luogo: CASA ESAGONO
  • Indirizzo: Baratti - Baratti - Toscana
  • Quando: dal 21/05/2016 - al 24/06/2016
  • Vernissage: 21/05/2016 ore 10.30
  • Generi: documentaria, architettura

Comunicato stampa

In occasione della VI Giornata nazionale degli Archivi di Architettura, sabato 21 maggio l’Associazione BACO (Baratti Architettura e arte Contemporanea) | Archivio Vittorio Giorgini inaugura a casa Esagono (Baratti) la mostra “Vittorio Giorgini e il ruolo sociale dell’architettura. L’Istituto Psicopedagogico di Livorno”, con materiale inedito dall’archivio dell’architetto fiorentino che proprio a Baratti realizzò nel 1957 la famosa prefabbricata in legno a forma d’esagono, sua residenza estiva fino al 1969.
L’Istituto psicopedagogico di Livorno (1964-1968) è un complesso che doveva sorgere nella zona di Monte Rotondo a Livorno, sul terreno della Villa Maurogordato di proprietà del Consorzio provinciale antitubercolare


Una struttura che sarebbe stata all’avanguardia, in Italia, sia dal punto di vista dei criteri ‘sanitari-educativi’, sia dal punto di vista architettonico. L’Istituto avrebbe dovuto ospitare differenti tipologie di bambini con varie problematiche. Il complesso era stato pensato integrando attività didattiche e di recupero, con aule, laboratori, refettorio, palestre, piscine e teatro, oltre agli uffici amministrativi e agli ambulatori. Un’equipe di medici specialisti, assistenti ed insegnanti avrebbe garantito tutte le funzioni di recupero e educazione dei piccoli.
L’idea progettuale di Giorgini fu quella di inverare tutte le attività in un organismo architettonico che avesse in sé un ruolo quasi pedagogico. Una costruzione capace di contribuire, con le sue stesse forme, a trasmettere un senso di viva attenzione e curiosità; un luogo che rifiutasse le anonime e tradizionali strutture rieducative scatolari, più simili a prigioni, in favore di un edificio vivo, in grado di infondere un sentimento gioioso dalla sua percezione e dal suo utilizzo.
Il vernissage della mostra - che resterà a Casa Esagono fino a venerdì 24 giugno prossimo - è per sabato 21 maggio alle ore 10.30. Ai saluti istituzionali dell’Assessore alla cultura del Comune di Piombino Paola Pellegrini, seguiranno gli interventi di Marco Del Francia, Presidente B.A.Co. e membro del comitato tecnico scientifico di AAA/Italia (Associazione nazionale Archivi di Architettura) su Vittorio Giorgini. L’architettura come servizio sociale per la collettività, dell’arch.Fabio Caciagli su L’Istituto Psicopedagogico di Livorno. Un progetto inedito e della dott.ssa Benedetta Tognetti dell’Università di Pisa su L’archivio Vittorio Giorgini. Il progetto di inventariazione e digitalizzazione. Alle 11.30 è prevista l’inaugurazione mostra e la visita guidata a casa Esagono, mentre alle ore 13 è previsto un brunch. Le visite guidate alla mostra proseguiranno fino alle ore 18.30. L’ingresso è a offerta libera, che servirà a sostenere le attività dell’Associazione. Per informazioni e prenotazioni (consigliata): [email protected]