Vintage Design

Milano - 16/12/2011 : 16/03/2012

Durante il periodo natalizio, Galleria Wabi presenta circa 60 Foto Trovate selezionate insieme alla Galleria s.t. di Roma, dando il via - per la prima volta a Milano - ad un lavoro di ricerca e di proposta espositiva permanente sulle immagini di autori anonimi.

Informazioni

Comunicato stampa

Galleria Wabi in collaborazione con s.t. foto libreria galleria
presenta la mostra

Vintage Design, Useful Portraits e altre foto trovate
A cura di Maiter Ferrario e Matteo Di Castro
dal 16 dicembre al 16 marzo 2011

Durante il periodo natalizio, Galleria Wabi presenta circa 60 Foto Trovate selezionate insieme alla Galleria s.t. di Roma, dando il via - per la prima volta a Milano - ad un lavoro di ricerca e di proposta espositiva permanente sulle immagini di autori anonimi



Un'occasione per ammirare e acquistare immagini originali degli anni '50, '60 e '70 risultato di un approfondito lavoro di found photography. Una ricerca che rappresenta il perfetto connubio con i raffinati pezzi di modernariato che impreziosiscono abitualmente gli spazi di Galleria Wabi.

Questo progetto fotografico punta a valorizzare le immagini di matrice anonima e vernacolare del Novecento, attraverso diverse strategie di rivisitazione del repertorio visivo del secolo scorso. Sotto il nome di FOTO TROVATE vengono congiuntamente proposte la ricerca collezionistico-curatoriale di Matteo Di Castro - ideatore dello spazio s.t.- e le ricerche fotografiche e stilistiche di Maiter Ferrario - ideatrice di Galleria Wabi -.

Se l’interesse per le immagini trovate si manifesta già all’interno delle avanguardie storiche dal cubismo al dada, è solo negli ultimi quindici anni che, anche all’interno della cultura fotografica, si è sviluppato un interesse specifico per l’ampio territorio della fotografia extra-artistica.
A partire dalla propria attitudine collezionistica, una serie di fotografi, galleristi, editori e studiosi hanno individuato forme specifiche, come quella espositiva, per esercitare questa attitudine a rileggere e reinterpretare le immagini altrui.
Nella mostra presso Galleria Wabi, la passione collezionistica dimostra di volersi cimentare con un sempre più ampio spettro di documenti del passato: dalle istantanee anonime di matrice familiare, al ritratto in studio, dalla fotografia industriale a quella di viaggio, dalle foto di scena a quelle di cronaca. La “nuova forma” di questi materiali si sviluppa selezionando singole immagini, componendo serie tematiche a partire da fonti diverse, o attraverso l’editing di fondi omogenei.
Galleria Wabi esordisce in questo territorio con due fortunate “scoperte”, vere e proprie chicche per collezionisti: la cartella stampa originale di Rosenthal dei primi anni '60 realizzata in occasione dell’Esposizione per Wirkkala nella “Rosenthal Sudio-Haus di Roma”, con fotografie di servizi del designer finlandese Tapio Wirkkala, anch’egli immortalato, con tanto di pipa, mente studia un prototipo. E una serie di ritratti di giovani anonimi uomini indiani realizzate dal Cithra Studio, montate negli anni '50 con passe-partout decorati e riallestite oggi in scatole cornici, capaci di amplificare e impreziosire le qualità materiche dell'oggetto-foto.
I prezzi delle foto in mostra variano da Euro 80 a 300 per le immagini singole.