Vincenzo Ligios – Memorie di fede

Ghilarza - 05/01/2013 : 04/02/2013

La campagna fotografica è stata realizzata dal giovane autore Vincenzo Ligios e i testi scritti dal giornalista Salvatore Tola.

Informazioni

  • Luogo: AGORA’
  • Indirizzo: Piazza San Palmerio - Ghilarza - Sardegna
  • Quando: dal 05/01/2013 - al 04/02/2013
  • Vernissage: 05/01/2013 ore 11
  • Autori: Vincenzo Ligios
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa

Sabato 5 gennaio 2013 alle ore 11 presso la Torre Aragonese di Ghilarza verrà presentato al pubblico il progetto e la mostra “Memorie di fede. Racconti dalle diocesi della Sardegna“. La campagna fotografica è stata realizzata dal giovane autore Vincenzo Ligios e i testi scritti dal giornalista Salvatore Tola


L'esposizione rappresenta una nuova tappa nel percorso organizzato dal Coordinamento regionale per il progetto culturale della Conferenza Episcopale Sarda, in collaborazione con il Servizio nazionale, sul tema dei tesori della devozione e le memorie di un popolo che ha segnato il tempo e consegnato al futuro il proprio cammino di fede.
Come sottolinea nel testo introduttivo al catalogo fotografico il coordinatore del Progetto culturale don Antonello Mura: «Lo fa presentando, all’interno del suo progetto 2012-2014, un percorso che intende sensibilizzare sull’importanza delle chiese romaniche nella nostra Isola – una per Diocesi –, colte all’interno di una storia locale e di un paesaggio più vasto. Lo fa soprattutto raccontando, perché le persone di ieri e di oggi sono, ancora una volta, la vera ricchezza delle tradizioni che permangono e che si rinnovano. Una cultura con molte radici».
All’appuntamento porteranno i saluti Stefano Licheri, sindaco del Comune di Ghilarza; Gioele Pinna, presidente dell’Associazione fotografica Kairós. Seguiranno gli interventi di Mons. Ignazio Sanna, arcivescovo metropolita di Oristano; Mons. Pietro Meloni, vescovo animatore per il Progetto culturale; Salvatore Ligios, curatore del progetto fotografico; Salvatore Tola, giornalista; Sonia Borsato, critico d’arte. Seguirà la proiezione di un video (10’) di Vincenzo Ligios. Modera il dibattito don Antonello Mura, coordinatore regionale per il Progetto culturale.
Al termine degli interventi nell’attiguo e ampio Spazio Agorà Multimediale sarà inaugurata la mostra fotografica composta da 40 stampe a colori di grande formato su dieci chiese romaniche sparse nell’intero territorio della Sardegna.
L’iniziativa rientra all’interno dell’Anno della Fede 2012-2013.
L’esposizione è organizzata dal Coordinamento regionale per il progetto culturale della Conferenza Episcopale Sarda, in collaborazione con il Servizio nazionale, la Fondazione Banco di Sardegna, il Comune di Ghilarza, l'Associazione culturale Su Palatu_Fotografia e l’Associazione fotografica Kairós di Ghilarza.
La mostra rimarrà aperta al pubblico sino al 4 febbraio 2013 e potrà essere visitata il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 oppure gli altri giorni su prenotazione.
Catalogo in mostra realizzato dalla Soter editrice.

Vincenzo Ligios Sassari 1986. Formazione Liceo classico Sassari (2000-2005) e laurea in Psicologia della comunicazione presso l’Università degli studi di Padova (2005-2010). Da due anni vive a Edimburgo (Gran Bretagna) e si interessa di video e fotografia.
Premi: 2011 Fotografia, Terzo classificato, “Premio del paesaggio”, Regione Sardegna, Cagliari / Video, Terzo classificato, “L’isola che danza”, Regione Sardegna, Cagliari / Video, Finalista, International video contest for the official video clip of David Lynch, “Good Day Today”.
Produzioni: 2011 Video, “Raining in my heart”, Zoghogg Tv entertainment, Dumfermline, Scotland / Video, “Museo delle Maschere Mediterranee”, Mamoiada / Video, workshop IMMASK 2011, Project European Commission / Video, “Glocal”, EXMÀ Cagliari / 2012 Video, Finalista, documentario “Michel Tournier - On Photography”, Concorso Corriere della Sera, Milano / Video, “Paesaggi”, Museo del Corallo, Alghero / Video, clip-reel videos of Cambre Associates, Brussels / Video interviste, “Menotrentuno terza ed.”, Sassari