Via Portuense

Roma - 24/01/2015 : 24/01/2015

“Via Portuense” è un progetto nato dalla collaborazione tra l’artista visiva Cristina Canali e lo scrittore romano Alberto Criscuolo.

Informazioni

Comunicato stampa

Si svolgerà presso la libreria caffè N’Importe Quoi di Roma, via Beatrice Cenci 10 il 24 gennaio alle ore 21.00 l’evento “Via Portuense” Mostra Fotografica di Cristina Canali e Presentazione del Libro di Alberto Criscuolo. Accompagnerà la presentazione la lettura della scrittrice Maria Elena Alberti.
“Via Portuense” è un progetto nato dalla collaborazione tra l’artista visiva Cristina Canali e lo scrittore romano Alberto Criscuolo


“Via Portuense” – il Libro: è un insieme di racconti “girati” su via Portuense a Roma negli anni ’80, stranamente belli e tremendamente tragici, da Porta Portese, passando per la Necropoli di via Belluzzo, l’ospedale Forlanini, Forte Portuense e Villa Flora, Trullo, fino al serpentone di Corviale.
I luoghi sono pertanto veri, con il loro lento degrado sociale e progressivo abbandono delle Istituzioni pubbliche.
“Via Portuense” – la Mostra: è una “promenade” sui passi di “Zia Lilla”. Gli scatti, ispirati dai racconti del libro, restituiscono immagini di un percorso umano, fisico, sensoriale ed architettonico di ciò che l’artista ha incontrato oggi sulla via Portuense, ma rappresentano anche un “ripercorrersi” attraverso i ricordi che evocano emozioni passate rese attraverso le forme, le geometrie i colori.

Alberto Criscuolo, operatore subacqueo e skipper in Brasile è laureato in Lingue e Letterature Scandinave all’Università “La Sapienza” di Roma. Ha tradotto libri e saggi dallo svedese Curatore e traduttore per la mostra cinematografica su Bergman, Roma Palazzo dell’Esposizioni, raccolte in Il giovane Bergman, Officina Edizioni, Roma, 1992. Ha collaborato e intervistato per la rivista Trastevere: Ingrid Thulin e Albino Pierro (1991).
Ha stampato con il miolibro.it: Mostro Dentro (2011), terza ristampa febbraio 2012.

Cristina Canali, insegnante di scuola primaria, è nata a Roma nel 1970. Flautista professionista, si specializza nella didattica musicale per bambini e nel teatro sperimentale ottenendo vari riconoscimenti a livello nazionale. Da sempre unisce la passione per la musica e il teatro a quella della fotografia. Nel 2012 la sua prima mostra fotografica “Il mio Blues”; nel 2013 la mostra fotografica-poetica itinerante “La Strada”.

Maria Elena Alberti, insegnante di scuola primaria, è nata a Roma nel 1968. Debutta come coautrice teatrale con il monologo “Eugenia, una vita in prova” rappresentata al teatro Furio Camillo di Roma. Alcune sue poesie sono state lette in vari eventi culturali. Attualmente è appassionata di teatro per la scuola, per il quale si diletta a scrivere testi e adattamenti.