Umbria World Fest 2017

Foligno - 13/10/2017 : 12/11/2017

Foto in cover: 'Come Due Ali' di Cinzia Canneri. La sedicesima edizione di Umbria World Fest torna a Foligno, con un tema di grande attualità che anima dibattiti non solo sulla fotografia ma anche nella vita di tutti i giorni: la ‘Post verità’.

Informazioni

Comunicato stampa

La sedicesima edizione di Umbria World Fest torna a Foligno, dal 13 al 15 ottobre 2017, con un tema di grande attualità che anima dibattiti non solo sulla fotografia ma anche nella vita di tutti i giorni: la ‘Post verità’.
Il termine ‘Post-truth’ è stato dichiarato parola dell’anno del 2016 dall’Oxfrord Dictionary, ed è innegabile che oggi tutti noi riscontriamo grandi difficoltà nel distinguere tra realtà e finzione nei giornali, sui social media, e naturalmente nelle fotografie


Attraverso i lavori dei fotografi che quest’anno esporranno a Palazzo Trinci e gli incontri aperti di Palazzo Candiotti, cercheremo di esplorare al meglio il ruolo che in questo momento ha la fotografia nelle dinamiche dell’informazione nell’era della rete.
La sezione fotografica, anche quest’anno, è sotto la direzione artistica di Marco Pinna, curatore e Photo Editor di National Geographic Italia, che ha selezionato i lavori fotografici in mostra di questa edizione del Festival. La sezione musicale, come ogni anno, è a cura di Piter Foglietta, organizzatore e direttore esecutivo del festival fin dalla sua nascita.
Da venerdì 13 fino a domenica 15 ottobre, la città di Foligno nei suoi due palazzi storici, Trinci e Candiotti, diventerà il palcoscenico di mostre, concerti, incontri e confronti tra artisti, partecipanti al Festival e cittadini.
Una novità di questa edizione è il coinvolgimento, per la prima volta in questi anni, di un gruppo di ragazzi di due scuole superiori di Foligno all’interno di un progetto di documentazione del festival ‘Cartoline da Foligno’ in collaborazione con Picwant un’agenzia specializzata in mobile photography.
Venerdì 13 ottobre a Palazzo Trinci, il DJ Set Babylon Beat Project farà da sottofondo alla serata inaugurale delle mostre fotografiche accompagnandoci in un viaggio musicale attraverso melodie e ritmi mediorientali. Babylon Beat Project è un progetto sonoro ideato da Nabil Bey, voce e autore dei Radiodervish, musicista, cantautore, docente e studioso di etnomusicologia.
Sempre a Palazzo Trinci sabato 14 dalle ore 21 e 30 si esibirà un altro ospite d’eccezione del cantautorato italiano, Cesare Basile, con un nuovo album di storie e canzoni a quasi due anni di distanza da "Tu prenditi l'amore che vuoi e non chiederlo più" con cui ha vinto la Targa Tenco per il miglior disco dialettale del 2015. Sono storie quelle di Basile che parlano di un’umanità di oppressi e vinti, della brutalità del potere politico ed economico, di umiliazioni quotidiane senza riscatto. Il ritmo è un mantra mediterraneo fatto di blues e di musica africana, di brani ipnotici spesso basati su uno solo accordo, di polifonie vocali e ossessive poliritmie percussive

Fotografia e verità. A Foligno torna l’Umbria World Fest

Dal 13 al 15 ottobre, a Foligno è stata presentata la XVI edizione dell’Umbria World Fest, rassegna culturale che pone al centro la fotografia e apre il dibattito sulle profonde modifiche vissute da questa forma espressiva. Sette le mostre selezionate per il 2017 (visitabili gratuitamente fino al 12 novembre), una pluralità di linguaggi e di approcci estetici che esplorano un’ampia panoramica della scena fotografica mondiale, interrogandosi sulla capacità della fotografia di raccontare la “vera” realtà.