Turin Design Workshop 2014 – Design for real

Torino - 10/02/2014 : 14/02/2014

Azioni, processi, strategie e prodotti per migliorare la vita quotidiana di un contesto urbano. Il caso studio del quartiere Aurora.

Informazioni

Comunicato stampa

L’Istituto d’Arte Applicata e Design - IAAD annuncia la quinta edizione degli IAAD TURIN DESIGN WORKSHOP, un sistema di workshop sinergici che IAAD organizza annualmente fra il I e il II semestre. Una settimana dedicata al confronto su temi di attualità relazionati al mondo del design e alla sua diretta connessione con la società. Un’occasione importante per aprire un dialogo tra studenti, designer e importanti esponenti della cultura contemporanea su tematiche trasversali



DESIGN FOR REAL è il tema generale che i Design Workshop promossi da IAAD si propongono di indagare per quest’anno accademico, decidendo di contribuire in maniera significativa alla ricerca di soluzioni progettuali di qualità per migliorare la percezione e l’uso degli ambienti - interni ed esterni, pubblici e privati - e lo svolgimento di azioni quotidiane pratiche nel contesto del quartiere Aurora, favorendo e promuovendo l’impiego del design thinking come risorsa e leva strategica per migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Progettare per davvero, progettare per il mondo reale, nel tentativo di sintonizzare e sincronizzare le esperienze di studio degli studenti con il contesto che, quotidianamente, frequentano e abitano. Alla fine di un’intensa settimana di lavoro, IAAD offrirà alla città una collezione di proposte che diventeranno parte di un bagaglio culturale che gli studenti faranno proprio e che li avvicinerà concretamente alle problematiche effettive della professione, alle reali dinamiche di lavoro che li attende, alle necessità concrete della comunità entro la quale vivono.

Il programma di indagine trova un riferimento e una concreta ispirazione nel pensiero e nell’opera di Victor Papanek, autore di Design for the Real World, Human Ecology and Social Change - 1971.
“Nell'era della produzione di massa in cui tutto deve essere pianificato e progettato, il design è diventato il più potente strumento con cui l'uomo dà forma ai propri strumenti ed ai propri ambienti (e, per estensione, alla società e a se stesso). Ciò richiede al progettista un’elevata responsabilità sociale e morale. Si richiede anche una maggiore comprensione delle persone da parte di coloro che praticano il design e più comprensione del processo di progettazione da parte del pubblico. Il design deve diventare uno strumento cross-disciplinare innovativo, altamente creativo, rispondente ai veri bisogni degli uomini. Deve essere più orientato alla ricerca, mentre noi dobbiamo smettere di profanare la terra con oggetti e strutture mal progettati”.

I workshop, 6 in totale, tenuti da circa 20 docenti, prevedono contributi intellettuali da parte di aziende pubbliche e private ed esponenti del mondo del design e della cultura. Ai workshop parteciperanno circa 200 studenti provenienti da IAAD e Scuola Holden(Torino), Écoles de Condé (Parigi - Francia) e dal Tiltan College (Haifa - Israel).

I workshop saranno presentati in una conferenza di apertura, lunedì 10 febbraio alle ore 11.00 presso la Sala GAM in Via Magenta 31, durante la quale interverranno Piero Fassino - Sindaco della Città di Torino, Ilda Curti - Assessore Politiche Giovanili Comune di Torino, Laura Milani - Direttore IAAD, Marco Rainò e Federico De Giuli - Comitato Scientifico IAAD.

I risultati saranno presentati venerdì 14 febbraio dalle ore 14.30 presso la Sala GAM. Interverrà, oltre al Direttore e al Comitato Scientifico IAAD, Ilda Curti - Assessore Politiche Giovanili Comune di Torino.