Travelogue 2017

Anacapri - 17/04/2017 : 22/04/2017

La prima coppia di artisti selezionati per Travelogue 2017 da Arianna Rosica e Gianluca Riccio, curatori del progetto, è composta da Giovanna Silva, fotografa ed editrice milanese, e Ra di Martino, filmaker e fotografa romana.

Informazioni

Comunicato stampa

Travelogue è un progetto di residenza d’artista nato nel 2010 da un’idea di Arianna Rosica e sostenuto dal Capri Palace Hotel. Pensato a beneficio del territorio caprese e volto ad avvicinare le nuove generazioni ai linguaggi del contemporaneo, nel corso degli anni Travelogue ha visto la partecipazione di artisti di diverse generazioni – da Sando Chia a Gianfranco Baruchello, da Ettore Spalletti a Vedovamazzei, da Stefano Arienti a Liliana Moro – che nel corso del loro soggiorno al Capri Palce Hotel hanno dato vita a lezioni e workshop con gli studenti dell’Istituto Axel Munthe di Capri


Seguendo tale formula consolidata, che nel corso degli anni ha previsto una doppia residenza – la prima nei mesi di aprile e maggio e la seconda a cavallo tra il mese di settembre e di ottobre – dal 2016 Travelogue è entrato a far parte del Festival del Paesaggio, ideato e curato da Arianna Rosica e Gianluca Riccio.
All’interno di questa nuova cornice, al profilo didattico e formativo – volto all’acquisizione da parte degli studenti di nuove conoscenze in campo artistico grazie all’incontro con alcuni tra i più importanti esponenti del mondo dell’arte – si è affiancato il momento progettuale e operativo: ogni anno gli artisti ospitati in residenza sono infatti chiamati a progettare un’opera appositamente ideata per il Festival e destinata ad entrare a far parte, come progetto speciale, delle mostre e degli eventi che ne compongono il programma estivo.

La prima coppia di artisti selezionati per Travelogue 2017 da Arianna Rosica e Gianluca Riccio, curatori del progetto, è composta da Giovanna Silva, fotografa ed editrice milanese, e Ra di Martino, filmaker e fotografa romana. Entrambe, a partire dai workshop con gli studenti in programma ad Anacapri dal 17 al 23 aprile, si confronteranno con il tema della piscina – inteso come paesaggio al tempo stesso artificiale e culturale, come spazio diviso tra sfera privata e pubblica, tra dimensione fisica e mentale – intorno al quale ruoteranno alcuni degli appuntamenti e degli eventi previsti nel programma del Festival che aprirà sabato 15 luglio con l’inaugurazione della mostra dal titolo Anatomia del paesaggio negli spazi del Chiostro di San Nicola ad Anacapri.

Ra di Martino presenterà materiali inediti e fotografie tratte dal suo ultimo lavoro dal titolo La controfigura, lungometraggio girato a Marrakesh – con protagonisti Filippo Timi e Valeria Golino – ispirato al celebre racconto di John Cheever Il nuotatore. Il racconto, dal quale l’artista romana ha preso spunto per il suo film, narra la storia di un uomo che, nella Los Angeles degli anni sessanta, in una mattina di tarda estate, decide di tornare a casa attraversando a nuoto tutte le piscine che scandiscono il percorso che lo separa dalla sua abitazione, compiendo in questo modo un viaggio al tempo stesso fisico e mentale.
Giovanna Silva nell’ambito della sua residenza realizzerà un progetto fotografico appositamente concepito per il Festival del Paesaggio in cui alcune delle piscine più famose dell’isola, tra cui quella del Capri Palace Hotel, saranno osservate come luogo artificiale all’interno di un contesto di estrema naturalità. Le foto, raccontando il luogo, indagheranno in questo modo la contraddizione tra il mare e l’architettura che l’accompagna, lasciando agli ‘oggetti piscina’ la forza di un racconto aperto e in divenire.