Traces

Praia a Mare - 11/06/2016 : 31/08/2016

Le nuove acquisizioni d’arte contemporanea del Museo Comunale di Praia a Mare.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Dante Alighieri - Praia a Mare - Calabria
  • Quando: dal 11/06/2016 - al 31/08/2016
  • Vernissage: 11/06/2016 ore 18,30
  • Curatori: Andrea Romoli Barberini
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da lunedì a domenica, dalle 9 alle 12, dalle 17 alle 19.

Comunicato stampa

races
Le nuove acquisizioni d’arte contemporanea
del Museo Comunale di Praia a Mare
A cura di Andrea Romoli Barberini

Opere di

Francesco Barilaro, Giuseppe Barilaro, Angelo Benvenuto, Nicola Bevacqua,
Raffaele Colao, Francesca Ferraiuolo, Gianluigi Ferrari, Francesco Gabriele,
Elvira Malysheva, Domenico Mendicino, Francesco Minuti, Antonino Perrotta,
Tyron Pironaci, Antonella Rocca, Jaqueline Gisele Rodriguez,
Franco Salemme, Antonio Schipani, Antonio Tolomeo

Inaugurazione Sabato 11 giugno (ore 18.30 fino al 31 agosto 2016)
Museo Comunale di Praia a Mare
Via Dante Alighieri – 87028 Praia a Mare (CS)

Si arricchisce e consolida con nuove acquisizioni la collezione d’arte contemporanea del Museo Comunale di Praia a Mare (Cs).
Ad integrare le raccolte di una delle istituzioni votate al contemporaneo più significative dell’alto Tirreno calabrese arriva un nucleo di 18 opere, tra pitture, sculture, installazioni e fotografie, realizzate e donate da altrettanti artisti emergenti, espressione del territorio regionale, e attivi a livello nazionale e internazionale con la partecipazione a mostre, premi, simposi e residenze.
La selezione è stata operata da Andrea Romoli Barberini (docente di Storia dell’arte contemporanea all’accademia di belle arti di Catanzaro e curatore della mostra) che attraverso il titolo, Traces, ha voluto rappresentare la caleidoscopica varietà degli orientamenti espressivi indagati dagli artisti selezionati.
Le opere individuate e scelte, infatti, “non definiscono un percorso coerente guidato da un tema dato”, afferma il curatore, “sono piuttosto la testimonianza della molteplicità delle linee di ricerca seguite da una rosa di giovani artisti che si sono imposti negli ultimi anni all’attenzione degli addetti ai lavori. Tracce, appunto, di percorsi che potrebbero arrivare lontano”.