Tout se tient

Bari - 14/12/2012 : 20/01/2013

Ogni opera è un progetto aperto. La mutazione e il disequilibrio definiscono la matrice perennemente instabile dell’arte, laddove l’intenzione ed il fare dell’artista sono stadi di una “personalità che si sfoga mutando”, facendosi opera e valicando la storia.

Informazioni

  • Luogo: FORMAQUATTRO
  • Indirizzo: Via Argiro 73 70121 - Bari - Puglia
  • Quando: dal 14/12/2012 - al 20/01/2013
  • Vernissage: 14/12/2012 ore 19
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Lun-Ven 10:00-12:30 / 16:00-20:00. Sab 10:00 - 12:30.

Comunicato stampa

Ogni opera è un progetto aperto. La mutazione e il disequilibrio definiscono la matrice perennemente instabile dell’arte, laddove l’intenzione ed il fare dell’artista sono stadi di una “personalità che si sfoga mutando”, facendosi opera e valicando la storia.
Tout se tient, la celebre e controversa locuzione del linguista De Saussure tesa a definire quanto tutti gli elementi del linguaggio siano inscindibilmente connessi e vicendevolmente mutevoli, è un’espressione di complicità e favoreggiamento tra opera e vita, tra pratica del mestiere artistico e immaginario/edonismo/desiderata di un soggetto


La mostra trae spunto da questo mutuo scambio tra l’artista e la memoria plastica del mondo, attraverso la documentazione delle fasi progettuali nella ricerca scultorea di Iginio Iurilli, nell’installazione di Giulio De Mitri e nel design di Fabio Vinella.
“Ogni opera esposta rappresenta una tappa di un processo in divenire di cui gli artisti illustrano gli indizi e le fasi di lavoro, i disegni iniziali e i documenti in grado di mappare l’immaginario visivo e formale a monte dell’opera “conclusa”. Le opere raccontano la metamorfosi di un’idea, a partire dal magma delle intenzioni su cui ogni opera si radica. E ogni lavoro diventa un nuovo appunto¸ una meta provvisoria sempre rivolta ad altra e continua gestazione.

In mostra saranno inoltre visibili i disegni ed alcuni lavori serigrafici che mostrano le numerose declinazioni grafico-pittoriche che ogni scultura definisce nel continuo percorso di creazione e reinvenzione.