Totale

Roma - 05/04/2017 : 30/06/2017

Si apre a Roma la prima mostra di Numero Cromatico, Centro di ricerca sulla relazione tra arte e scienza.

Informazioni

Comunicato stampa

Si apre a Roma la prima mostra di Numero Cromatico, Centro di ricerca sulla relazione tra arte e scienza. L’allestimento presenta le opere di sei artisti membri del centro: Salvatore Gaetano Chiarella, Manuel Focareta, Dionigi Mattia Gagliardi, Danilo Innocenti, Marco Marini, Jacopo Natoli. La collettiva si pone come evento di apertura della stagione di attività presso lo spazio di via Carlo Caneva 60 a Roma.

TOTALE presenta sei diverse sperimentazioni, tutte accomunate dall’utilizzo del metodo scientifico come paradigma per la creazione e l’analisi dell’opera d’arte


I progetti in mostra sono frutto di studi in ambiti come la psicologia dell’arte, l’estetica sperimentale, la neuroestetica e più in generale le scienze del comportamento e della creatività.
Le sperimentazioni presentate utilizzano stimoli proiettivi, tecniche di disegno e pittura volontaria ed involontaria, alterazione di stati di coscienza, procedure atte a provocare l’espressività cosciente ed inconscia, a stimolare l’immaginazione, la percezione e la creatività del fruitore.

Numero cromatico è una realtà atipica nel panorama attuale perché pone la ricerca scientifica come base della sperimentazione artistica. Partendo dalla formulazione di teorie ed ipotesi, il gruppo utilizza gli strumenti delle arti contemporanee e le strumentazioni in uso nella ricerca scientifica, allo scopo di indagare il coinvolgimento delle persone nella fruizione dell’opera d’arte, ma più in generale nell’esperienza estetica. I risultati di tali esperimenti vengono poi analizzati, elaborati, pubblicati ed utilizzati per la costruzione delle opere.

Durante il periodo della mostra lo spazio sarà aperto a diverse attività sperimentali, performative e di approfondimento, ad alcune delle quali si potrà partecipare solo su prenotazione. All’attività sperimentale prenderanno parte anche alcune realtà universitarie, coinvolte sia per la collaborazione scientifica che attraverso la partecipazione degli studenti durante le attività del laboratorio.

La mostra è aperta tutti i giorni su appuntamento.