Torino Spiritualità 2014

Torino - 24/09/2014 : 28/09/2014

Una buona testa e un buon cuore sono sempre una combinazione formidabile. Nelson Mandela Dà dunque al tuo servo un cuore intelligente perché io possa amministrare la giustizia per il tuo popolo e discernere il bene dal male. dal Libro dei Re Torino Spiritualità compie 10 anni e li festeggia con Il Cuore Intelligente. Dal 2005 a oggi, Torino Spiritualità ha percorso un lungo tratto di strada alla ricerca del significato più profondo del nostro essere e del nostro tempo, diventando, ogni anno, imperdibile appuntamento per oltre 45.000 persone provenienti da ogni parte d’Italia. Dal 24 al 28 settembre, per la sua 10. edizione - coordinata dal Circolo dei lettori, sostenuta da Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il contributo di EXKi, Ersel, Codebò e Morcare, parter tecnici Mirafiori Motor Village, Sparea, Hotel Victoria, Ventana Group, Caffè Vergnano, Lago, Bussolino Arredo - propone una riflessione sul tema Il Cuore Intelligente. Un’indagine sulla formidabile combinazione di testa e sentimento che ci scopre pienamente capaci di essere umani e, al contempo, un omaggio alla combinazione di curiosità del pensiero e apertura del cuore che, dal 2005 a oggi, ha guidato il lungo cammino di Torino Spiritualità. Lezioni dei maestri, incontri, dialoghi, mostre e percorsi esperienziali sono come sempre le vie di accesso alla ricerca di Torino Spiritualità che per la 10. edizione, offre al pubblico un programma speciale e più ricco con oltre 150 incontri e 160 voci dal mondo, 35 associazioni ed enti coinvolti, e sempre più aperto alla città, con 40 luoghi sede e, novità, la prima Notte Bianca della Spiritualità, sabato 27 settembre nel quartiere di San Salvario. La 10 edizione di Torino Spiritualità fa parte del programma della Settimana della Cultura. IL TEMA Nel Libro dei Re, Salomone innalza una preghiera a Dio chiedendo che gli sia concesso «un cuore intelligente». Tre millenni dopo, gli fa eco Nelson Mandela, affermando che «una buona testa e un buon cuore sono sempre una combinazione formidabile». Due grandi saggi concordi nel dire che la massima espressione umana è nella sintesi tra ragione ed emozione. Ma quante volte testa e cuore sono davvero buoni alleati? Non accade piuttosto che ci arrendiamo alle sole logiche della ragione o ci lasciamo ciecamente guidare dalle “leggi del cuore”? O che, sbilanciati su un solo versante, facciamo del sentimento sentimentalismo, del pensiero rigore dogmatico? La 10. edizione prova a rispondere a queste domande, inoltrandosi lungo tre sentieri. Quello dell’equilibrio, qualità indispensabile al cuore intelligente. Quello dell’attenzione, perché il cuore intelligente è prima di tutto un ponte verso gli altri. Quello della meraviglia, perché il cuore intelligente si fa stupire dalla vita, e così reincanta il mondo. INAUGURAZIONE La giornata inaugurale di Torino Spiritualità si apre mercoledì 24 settembre, alle ore 18, al Teatro Regio con la lectio magistralis Qualcosa invece di niente. Riflessioni su Dio e sull’Uomo del sociologo e filosofo Zygmunt Bauman, uno dei più noti pensatori al mondo a cui si deve la folgorante definizione di “modernità liquida”. La lezione muove dalle pagine del libro Su Dio e sull’uomo, in uscita per Laterza. Ingresso libero A seguire, alle ore 21.30, al Teatro Regio, uno speciale omaggio al saggio del filosofo britannico Bertrand Russell La conquista della felicità: un reading con la voce recitante dell'attore pluripremiato Toni Servillo accompagnato dall'esibizione del pianista di fama internazionale Roberto Prosseda. Il reading è un progetto prodotto da il Circolo dei lettori di Torino, ideato da Roberta Lena nell’ambito di Torino Spiritualità. Poltrona alta visibilità € 35 / Intero € 20 / Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 17 DUE PERCORSI ESPERIENZIALI PER IMMERGERSI NELLA MANIFESTAZIONE Le Camminate Spirituali In tutte le cose della natura c'è qualcosa di meraviglioso. Sabato 20 e domenica 21 settembre, guide d’eccezione per nove percorsi sulle orme della meraviglia. Strade e pensieri s’incrociano nelle valli piemontesi e valdostane, tra rifugi e vette alpine, con lo scrittore Davide Sapienza, il poeta e scrittore Tiziano Fratus, lo scrittore e illusionista Mariano Tomatis, lo scrittore Paolo Cognetti, l’attore e regista Lorenzo Degl’Innocenti, il cantautore Luca Forni, il pittore e filosofo Stefano Faravelli, il geografo ed esploratore Franco Michieli, la filosofa Erika Grasso, il giornalista e camminatore Luigi Nacci. Per riscoprire l’incanto della natura e riannodare il filo sottile che unisce mente, cuore e ambiente. Un progetto della Compagnia di San Paolo, in collaborazione con Dislivelli e Torino e le Alpi. Quota di partecipazione € 15 (salvo dove diversamente indicato sul programma o su torinospiritualita.org) Mindfulness, per una consapevolezza di sé Prestare attenzione momento per momento ai pensieri, alle azioni e ai motivi del proprio agire permette di conoscersi nel profondo. La mindfulness, stato mentale raggiungibile attraverso la meditazione, insegna ad ascoltarsi senza giudizio, per riuscire ad accettarsi e risolvere la sofferenza interiore. Sabato 20 e domenica 21 settembre, due workshop e due incontri per avvicinarsi a questa pratica con Henk Barendregt, Gregory Kramer, insegnanti di fama internazionale di meditazione Vipassana, e Fabio Giommi, esperto di Mindfulness e curatore del progetto. Quota di partecipazione per i workshop € 35 – Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 30 Incontri a ingresso libero ANTEPRIMA CON I DERVISCI ROTANTI Un’anteprima della 10. edizione di Torino Spiritualità è in programma martedì 23 settembre, ore 21.30, al Teatro Regio, in collaborazione con Musica 90, con lo spettacolo di Noureddine Khourchid e i Dervisci Rotanti di Damasco. Ruotano al suono di flauti e tamburi ritmanti, le braccia aperte come ali, una mano rivolta al cielo e l’altra alla terra. È la danza dei dervisci rotanti, monaci islamici sufi che ballando partecipano a una danza sacra, antichissima, fatta di rapide giravolte e slanci mistici. Poltrona alta visibilità € 35 / Intero € 23 / Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 20 TORINO SPIRITUALITÀ INCONTRA SHIN DONG-HYUK Ospite speciale della 10. edizione, venerdì 26 settembre, ore 18.30, al Teatro Carignano il trentaduenne Shin Dong-hyuk, l’unico uomo che sia a oggi riuscito a fuggire dai terribili campi di prigionia della Nord Corea. Le immagini satellitari di Google Earth mostrano grandi perimetri recintati sparsi lungo le montagne della Corea del Nord. Sono campi di lavoro, dove centocinquantamila persone vivono rinchiuse dietro a recinti elettrificati. Il Campo 14, in cui Shin Dong-hyuk nasce e cresce, ha la fama di essere il peggiore. Ma a ventiquattro anni, dopo aver affrontato ogni giorno torture e schiavitù con l’indifferenza di chi deve sopravvivere, Shin riesce a fuggire. Da allora vive per fare i conti con i propri ricordi e testimoniare gli orrori del regime di Pyongyang. La sua storia è raccontata nel libro Fuga dal Campo 14, in uscita per Codice. Con il direttore de La Stampa Mario Calabresi. Saluti istituzionali Piero Fassino, Sindaco della Città di Torino e Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte. Ingresso libero I CICLI TEMATICI Le domande di Dio Quattro pensatori d’eccezione conducono attraverso le domande che Dio rivolge all’uomo nelle pagine dell’Antico e del Nuovo Testamento. Questi interrogativi sono testimonianza di un’alterità che coinvolge tanto la ragione umana quanto l’emozione, invitando alla ricerca, all’attesa, al cammino, al desiderio, al risveglio di noi stessi e alla responsabilità nei confronti degli altri. Protagonisti il priore di Bose Enzo Bianchi con la lezione Che cosa cercate? (giovedì 25 settembre, ore 18, Teatro Carignano), il filosofo Carlo Sini con Adamo dove sei? (sabato 27 settembre, ore 11, Teatro Carignano), il cappellano Don Gino Rigoldi a colloquio con Antonio De Salvia con Dov’è Abele, tuo fratello? (sabato 27, ore 18.30, Teatro Gobetti), il teologo Vito Mancuso con Che cosa sta scritto nella legge? Che cosa vi leggi? (domenica 28 settembre, ore 15.30, Teatro Carignano). Ingresso € 5 Pagine di Spiritualità Secondo un proverbio yiddish «una casa senza libri è come un corpo senza anima». Un percorso attraverso le pagine dell’anonimo autore dei Racconti di un pellegrino russo condotto dal teologo Maciej Bielawski, degli Imperdonabili di Cristina Campo condotto dallo scrittore Emanuele Trevi, del Libro d'Ore di Rainer Maria Rilke condotto dal consulente editoriale Francesco Pettinari, degli Scritti di Francesco d’Assisi condotto dal docente di teologia Brunetto Salvarani e di Il cammino dell'uomo di Martin Buber condotto dal rabbino Benedetto Carucci Viterbi. Ingresso libero LEZIONI E DIALOGHI Autorevoli voci della contemporaneità propongono riflessioni sul rapporto tra cuore e mente, affrontandolo da diversi punti di vista, psicologico, filosofico e spirituale. Tra gli incontri in programma mercoledì 24 settembre, Paolo Portoghesi, celebre architetto e storico dell’architettura, esplora il rapporto tra l'essere umano e la meraviglia che lo circonda nella lezione La custodia del creato; giovedì 25 settembre: Le api e le locuste, dell'economista pioniere nel campo dell'innovazione sociale Geoff Mulgan, in dialogo con Massimo Russo sulle nuove ipotesi per fare del nostro capitalismo una forza creativa; In ricordo di don Gianni Fornero, prete operaio con Matilde Caffaro, Don Silvio Caretto, Davide Mattiello, Massimo Pace, Gabriele Vacis; Medichesse con Catia Giorni ed Erica Maderna, un omaggio al contributo straordinario delle donne al sapere medico, erboristico e cosmetico della tradizione occidentale, incontro a cura di Aboca. Tra gli incontri di venerdì 26 settembre: Pentecostalismo: esperienze di rinascita e cambiamenti globali, il primo di due incontri organizzati dalla Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII, con Silvia Cristofori, Emanuele Fantini, Paolo Naso e Cecilia Pennacini; La Meraviglia inaspettata, un itinerario letterario, pittorico, fotografico e cinematografico in cerca dei luoghi in cui nidifica la meraviglia, con lo scrittore Giorgio Vasta; In guerra tra testa e cuore del monaco induista Swami Abhishek Chaitanya Giri: dalla spiritualità indiana una via per raggiungere la sottile linea dell’equilibrio; Felicità: il sogno di tutti discusso dai filosofi, un'indagine su come la filosofia ha esplorato la prospettiva della felicità offrendo a uomini e donne di ogni tempo strategie praticabili per raggiungerla, con la filosofa Fulvia de Luise. Tra gli incontri di sabato 27 settembre: Al cuore del potere, una riflessione sull’esercizio del potere e sulla sua doppia natura: volontà prevaricatrice o strumento di giustizia e libertà, con l’intellettuale Marek Halter e l’editorialista de La Stampa Cesare Martinetti; Destino e Coincidenze. Successo e felicità nell’uso compassionevole della ragione, con l’ex manager Jaya Row, oggi tra le maggiori esperte di scritture vediche, che indica le vie per raggiungere il successo e la felicità, sviluppando al massimo il nostro potenziale; Papa Francesco: the times they are a-changin', secondo appuntamento organizzato dalla Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII con l’editorialista e critico Aldo Grasso e lo storico Alberto Melloni; Il lato oscuro del cuore con lo scrittore e giornalista Corrado Augias, a partire dal nuovo romanzo Einaudi 2014, una lezione per esplorare i risvolti incontrollati delle emozioni umane; La fede nella meraviglia, l'intelligenza dell'attesa di Gaetano Lettieri, Rocco Ronchi, Fabrizio Frasnedi, Don Ermis Segatti in ricordo di Adriana Zarri; Un viaggio nel cuore con il maestro spirituale induista Radhanath Swami; Il coraggio della speranza dello psichiatra Giacomo Dacquino, per sviluppare il “coraggio della speranza”, utile nella vita coniugale e familiare. Tra gli incontri in programma domenica 28 settembre: L’ora di lezione dello psicoanalista Massimo Recalcati, un elogio dell’insegnamento, che non può accontentarsi di essere ridotto a trasmettere informazioni e competenze, a partire dal nuovo libro edito da Einaudi; Un'annunciazione. La risata di Sara di Elena Loewenthal, in collaborazione con Pastorale della Cultura della Diocesi di Torino, Effatà Editrice e Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale - Sezione di Torino; L’egoismo saggio, con lo scrittore Victor Chan, dalla cura degli altri alla cura di se stessi; L'anima è il cielo, il corpo è la terra con il giornalista e saggista Marcello Veneziani, per interrogarsi su quel che resta di ciò che viviamo e facciamo, e su cosa valga la pena portare in salvo; Chi è senz'anima scagli la prima pietra, di Don Ermis Segatti, un’indagine sul mistero dell’anima esplorata nel suo nuovo libro Piemme; Creazione di valore per un cambiamento globale, riflessione a più voci presso il centro culturale dell’Istituto Buddhista Soka Gakkai; Armando Massarenti, filosofo e responsabile del supplemento Sole24Ore Domenica, autore di Filosofi antichi per spiriti moderni edito da Guanda, dialoga sul rapporto tra filosofia e felicità con il direttore de La Stampa Mario Calabresi e lo storico Alberto Melloni; Aver cura del genio degli altri di Ernesto Franco, il rapporto autore-libro-editore raccontato come una delle forme dell’arte di ascoltare; Sincronia mente-corpo: per raggiungere traguardi di eccellenza con l'avventuriero e mental coach Alex Bellini. E ancora Filosofia del mentire dello psicologo Giorgio Nardone, dove ci si interroga sulle dinamiche dell’inganno e dell’autoinganno; Se Dio c'è ma non si vede di Padre Bartolomeo Sorge, per discutere su come sia possibile conoscere Dio, se per farlo non bastano né la ragione, né la filosofia, né la teologia; Io amo del teologo Vito Mancuso, un incontro sulle tracce dell’amore autentico, unica esperienza capace di dare un senso complessivo al percorso delle nostre vite, a partire dal libro edito da Garzanti. Tra cuore, mente e cucina, tre appuntamenti in collaborazione con EXKi, per delineare il tema del “cuore intelligente”. Venerdì 26 settembre, La cucina è benessere: il melograno con Flavia Giordano e la sua collega e amica Lorenza Dadduzio di cucinaMancina. Sabato 27 settembre, La cucina è natura: il bulgur, con Enrica Maggiorna della scuola di cucina La Maggiorana. Domenica 28 settembre, La cucina è piacere: i biscotti, con Eleonora Alicino (Candy cake) ed Elisabetta Canale. Al rapporto tra cuore e ragione, alla ricerca di un punto di equilibrio, Torino Spiritualità dedica anche una serie di dialoghi inediti. Tra i dialoghi in programma venerdì 26 settembre: Elogio del poco, una discussione sulla società dei consumi e sul bisogno di reimparare a distinguere tra un mondo regolato dai prezzi e uno regolato dai valori, tra l’economista Serge Latouche e lo psicologo Paolo Legrenzi, modera il vice direttore de La Stampa Luca Ubaldeschi; Per distinguere il vero dal falso, un dialogo per recuperare la simmetria tra verità e menzogna, tra la giornalista e scrittrice Concita De Gregorio e il filosofo Umberto Curi, modera il giornalista Marco Filoni. Tra i dialoghi in programma sabato 27 settembre: Eremiti del terzo millennio, un percorso alla scoperta dei moderni eremiti e della loro scelta in antitesi al fragore del nostro vivere, con il fotografo Carlo Bevilacqua e la giornalista e scrittrice Espedita Fisher; Le emozioni fragili, un dialogo per esplorare i molti volti della fragilità, alcuni luminosi e capaci di avvicinarci agli altri, altri terre di confine con l’insicurezza e la solitudine, tra la scrittrice Valeria Parrella e il primario emerito di psichiatria Eugenio Borgna; Le vite degli altri, sul modo giusto con cui raccontare i desideri, le speranze, le sofferenze, le guerre che segnano le esistenze che si svolgono lontano da noi, tra il fotografo Luigi Baldelli e lo scrittore Giuseppe Catozzella, modera la giornalista Marina Lalovic; in Intelletto d'amore, un dialogo per esplorare la “via senza strade” dell’amor platonico, si confrontano i filosofi Sergio Givone e Guido Brivio; De divina proporzione, dialogo sul testo redatto nel 1498 da Luca Pacioli per diffondere la conoscenza delle proprietà del numero aureo e delle nuove esperienze algebriche e geometriche d’epoca rinascimentale, tra il direttore della Biblioteca Antiqua di Aboca Musem Duilio Contin e il matematico e saggista Piergiorgio Odifreddi, incontro a cura di Aboca. I dialoghi sono a ingresso libero o a pagamento come indicato sul programma della manifestazione o sul sito torinospiritualita.org LA NOTTE BIANCA Un progetto che unisce mobilità e spiritualità, per andare alla scoperta dei diversi luoghi di culto e dei differenti gruppi etnici che convivono nella città di Torino: attraverso pratiche religiose, musiche tradizionali e laboratori esperienziali la Notte Bianca della Spiritualità anima il quartiere di San Salvario nella serata di sabato 27 settembre, dalle 21 alle 2 di notte. Grazie al connubio di arte, musica e letteratura, i luoghi del quartiere torinese si trasformano, mostrando la propria natura più spirituale e le proprie tradizioni religiose. Un evento in notturna che mette in rilievo le realtà sociali, culturali e religiose che convivono nel quartiere, insieme ai luoghi rappresentativi delle diverse comunità, per lo più sconosciuti ai cittadini. Con il patrocinio di Circoscrizione 8, si ringraziano Comitato Interfedi della Città di Torino, Wild Flowers, Agenzia per lo sviluppo locale di San Salvario onlus. Tutti gli incontri in programma per la Notte Bianca sono a ingresso libero. SPETTACOLI Oltre allo spettacolo dei Dervisci Rotanti di Damasco e al reading La conquista della felicità, la 10. edizione propone altri appuntamenti teatrali e performativi. Tra questi, L’isola che non c’è. Peter Pan e la fatica di crescere, nuova produzione del Tangram Teatro (giovedì 25 ore 21, Teatro Carignano, ingresso € 15, ridotto Amici Torino Spiritualità € 12), con lo psichiatra Vittorino Andreoli nell’inedita veste di narratore; la doppia performance To Move/To Breathe, suggestivo incontro tra la danza butoh di Stefania Lo Maglio e il canto armonico di Roberto Laneri (venerdì 26 ore 21, Coro del Convento del Monte dei Cappuccini, ingresso € 15, ridotto Amici Torino Spiritualità € 12); U Parrinu, monologo di Christian Di Domenico in memoria di don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia (sabato 27 ore 21, Teatro Cardinal Massaia (ingresso € 12, ridotto Amici Torino Spiritualità € 10); Aide Memoire, intenso spettacolo di danza della Kibbutz Contemporary Dance Company, a cura di Torinodanza (sabato 27 e domenica 28 ore 21.30, Teatro Carignano, ingresso € 20, ridotto Amici Torino Spiritualità € 17, Biglietteria del Teatro Stabile, Teatro Gobetti, via Rossini 8, Torino). MOSTRE Scatti e immagini per immergersi a 360° gradi nell'atmosfera del festival: due mostre accompagnano il percorso su Il Cuore Intelligente. Dio ci guida della scrittrice e giornalista freelance Francesca Rosso, trenta scatti che ritraggono Mumbai, città da 20 milioni di persone, dove la fede si fa largo nel traffico feroce, dal 25 al 28 settembre nel Foyer del Teatro Carignano. Dal 24 settembre al 4 ottobre al Tucano Concept Store, Into the silence. Eremiti del terzo millennio del fotografo e documentarista Carlo Bevilacqua / Parallelozero, un reportage straordinario sulla vita dei moderni eremiti: Italia, Stati Uniti, Inghilterra, Georgia, Francia. Un’utopia dei nostri giorni per rovesciare il caos della società odierna. Mostre a ingresso libero I SEMINARI DELLA SCUOLA DI OTIUM Tornano con la 10. edizione di Torino Spiritualità anche gli ormai consueti appuntamenti della Scuola di Otium. L’arte di essere umani. A guidare i seminari maestri di diverse discipline, tra gli altri il frate Cappuccino Padre Andrea Schnoeller, la direttrice dell’Associazione Culturale Sri Nisargadatta Maharaj Rosi Grillo, il maestro di yoga Antonio Nuzzo, l’attore e pedagogo Gabriele Goria, la deejay Kay Rush, lo studioso Igor Sibaldi, la psicanalista Beatrice Balsamo, il cantore liturgico Irene Rotondale, il priore Enzo Bianchi. Tra i seminari della Scuola di Otium anche un focus sull’estetica giapponese con la danzatrice Stefania Lo Maglio, Ingrid Tosei Galvagni, Luca Cisternino, Aldo Tollini. Dalla collaborazione con lo Yoga Festival di Milano nasce inoltre l’appuntamento con il maestro Piero Vivarelli. Ingresso € 12, ridotto Amici di Torino Spiritualità € 10 (salvo dove diversamente indicato sul programma o su torinospiritualita.org) Tra storie ed esperienze anche Human Library. Storie di maestri presso la Biblioteca civica musicale “Andrea Della Corte”. Da un’idea di Enrico Gentina e Marco Pollarolo, in collaborazione con il Comune di Torino, Assessorato Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie e Assessorato Cultura Turismo e Promozione della Città – Biblioteche Civiche, l’Associazione Mamre Onlus, la Cooperativa Sociale Progetto Tenda e la Scuola Holden, Luce per la Vita Onlus e il mondo di Joele. L'INTERO UNIVERSO NON È CHE UN'UNICA PERLA BRILLANTE Dal 26 al 28 settembre, presso la Biblioteca civica Natalia Ginzburg/Polo culturale Lombroso 16, una serie d'incontri esplorano la dimensione spirituale e artistica della tradizione buddhista. Gli eventi sono organizzati per Torino Spiritualità dai Centri buddhisti torinesi associati all'Unione Buddhista Italiana. Ingresso libero I BAMBINI E LA SPIRITUALITÀ Uno spazio speciale è dedicato ai bambini con lezioni e laboratori. Yoga per giocare a cura di Kalpa Vriksha Satyananda; Cosa metto nel mio cuore con l’illustratrice Laura Giorgi; Da dove è nato l'universo con l’educatrice di ACMOS Elisa Ferrero; La fragola che detestava mettersi il cappotto con l’attrice Giuseppina Francia. Laboratori ingresso € 5 – Per bambini dai 5 agli 11 anni TORINO SPIRITUALITÀ AD ALBA Anche quest’anno Torino Spiritualità si apre al Piemonte, con una nuova serie di appuntamenti organizzati in collaborazione con Associazione Corale Intonando e Città di Alba, con il contributo di Egea e Banca d’Alba. Il sentimento della ragione per indagare i percorsi della razionalità e dell'emotività umana, tra bisogno di equilibrio, capacità di sorprendersi, apertura all’altro e confronto con il mondo oltre la soglia. Tra gli appuntamenti Il coraggio di dubitare con il giurista Gustavo Zagrebelsky; Abituarsi all'inatteso con il filosofo Duccio Demetrio; Andate e ritorni: il posto nel mondo di Stas' Gawronski; Lo sguardo di un cuore intelligente con la giornalista e scrittrice Concita De Gregorio; Abitare la possibilità performance teatrale a cura di Paolo Tibalbi e Stas' Gawronski. Biglietti: lezioni € 6, performance € 12 Torino Spiritualità sostiene Fondazione Paideia. Durante il festival gli operatori e i volontari di Paideia sono presenti sui luoghi dei principali appuntamenti con stand informativi e di raccolta fondi a sostegno dei progetti in corso. www.fondazionepaideia.it

Informazioni

Comunicato stampa

Una buona testa e un buon cuore sono sempre una combinazione formidabile.
Nelson Mandela
Dà dunque al tuo servo un cuore intelligente
perché io possa amministrare la giustizia per il tuo popolo e discernere il bene dal male.
dal Libro dei Re

Torino Spiritualità compie 10 anni e li festeggia con Il Cuore Intelligente.
Dal 2005 a oggi, Torino Spiritualità ha percorso un lungo tratto di strada alla ricerca del significato più profondo del nostro essere e del nostro tempo, diventando, ogni anno, imperdibile appuntamento per oltre 45.000 persone provenienti da ogni parte d’Italia



Dal 24 al 28 settembre, per la sua 10. edizione - coordinata dal Circolo dei lettori, sostenuta da Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il contributo di EXKi, Ersel, Codebò e Morcare, parter tecnici Mirafiori Motor Village, Sparea, Hotel Victoria, Ventana Group, Caffè Vergnano, Lago, Bussolino Arredo - propone una riflessione sul tema Il Cuore Intelligente. Un’indagine sulla formidabile combinazione di testa e sentimento che ci scopre pienamente capaci di essere umani e, al contempo, un omaggio alla combinazione di curiosità del pensiero e apertura del cuore che, dal 2005 a oggi, ha guidato il lungo cammino di Torino Spiritualità.

Lezioni dei maestri, incontri, dialoghi, mostre e percorsi esperienziali sono come sempre le vie di accesso alla ricerca di Torino Spiritualità che per la 10. edizione, offre al pubblico un programma speciale e più ricco con oltre 150 incontri e 160 voci dal mondo, 35 associazioni ed enti coinvolti, e sempre più aperto alla città, con 40 luoghi sede e, novità, la prima Notte Bianca della Spiritualità, sabato 27 settembre nel quartiere di San Salvario. La 10 edizione di Torino Spiritualità fa parte del programma della Settimana della Cultura.

IL TEMA

Nel Libro dei Re, Salomone innalza una preghiera a Dio chiedendo che gli sia concesso «un cuore intelligente». Tre millenni dopo, gli fa eco Nelson Mandela, affermando che «una buona testa e un buon cuore sono sempre una combinazione formidabile». Due grandi saggi concordi nel dire che la massima espressione umana è nella sintesi tra ragione ed emozione. Ma quante volte testa e cuore sono davvero buoni alleati? Non accade piuttosto che ci arrendiamo alle sole logiche della ragione o ci lasciamo ciecamente guidare dalle “leggi del cuore”? O che, sbilanciati su un solo versante, facciamo del sentimento sentimentalismo, del pensiero rigore dogmatico? La 10. edizione prova a rispondere a queste domande, inoltrandosi lungo tre sentieri. Quello dell’equilibrio, qualità indispensabile al cuore intelligente. Quello dell’attenzione, perché il cuore intelligente è prima di tutto un ponte verso gli altri. Quello della meraviglia, perché il cuore intelligente si fa stupire dalla vita, e così reincanta il mondo.

INAUGURAZIONE

La giornata inaugurale di Torino Spiritualità si apre mercoledì 24 settembre, alle ore 18, al Teatro Regio con la lectio magistralis Qualcosa invece di niente. Riflessioni su Dio e sull’Uomo del sociologo e filosofo Zygmunt Bauman, uno dei più noti pensatori al mondo a cui si deve la folgorante definizione di “modernità liquida”. La lezione muove dalle pagine del libro Su Dio e sull’uomo, in uscita per Laterza.
Ingresso libero

A seguire, alle ore 21.30, al Teatro Regio, uno speciale omaggio al saggio del filosofo britannico Bertrand Russell La conquista della felicità: un reading con la voce recitante dell'attore pluripremiato Toni Servillo accompagnato dall'esibizione del pianista di fama internazionale Roberto Prosseda. Il reading è un progetto prodotto da il Circolo dei lettori di Torino, ideato da Roberta Lena nell’ambito di Torino Spiritualità.
Poltrona alta visibilità € 35 / Intero € 20 / Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 17

DUE PERCORSI ESPERIENZIALI PER IMMERGERSI NELLA MANIFESTAZIONE

Le Camminate Spirituali
In tutte le cose della natura c'è qualcosa di meraviglioso. Sabato 20 e domenica 21 settembre, guide d’eccezione per nove percorsi sulle orme della meraviglia. Strade e pensieri s’incrociano nelle valli piemontesi e valdostane, tra rifugi e vette alpine, con lo scrittore Davide Sapienza, il poeta e scrittore Tiziano Fratus, lo scrittore e illusionista Mariano Tomatis, lo scrittore Paolo Cognetti, l’attore e regista Lorenzo Degl’Innocenti, il cantautore Luca Forni, il pittore e filosofo Stefano Faravelli, il geografo ed esploratore Franco Michieli, la filosofa Erika Grasso, il giornalista e camminatore Luigi Nacci. Per riscoprire l’incanto della natura e riannodare il filo sottile che unisce mente, cuore e ambiente. Un progetto della Compagnia di San Paolo, in collaborazione con Dislivelli e Torino e le Alpi.
Quota di partecipazione € 15 (salvo dove diversamente indicato sul programma o su torinospiritualita.org)

Mindfulness, per una consapevolezza di sé
Prestare attenzione momento per momento ai pensieri, alle azioni e ai motivi del proprio agire permette di conoscersi nel profondo. La mindfulness, stato mentale raggiungibile attraverso la meditazione, insegna ad ascoltarsi senza giudizio, per riuscire ad accettarsi e risolvere la sofferenza interiore. Sabato 20 e domenica 21 settembre, due workshop e due incontri per avvicinarsi a questa pratica con Henk Barendregt, Gregory Kramer, insegnanti di fama internazionale di meditazione Vipassana, e Fabio Giommi, esperto di Mindfulness e curatore del progetto.
Quota di partecipazione per i workshop € 35 – Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 30
Incontri a ingresso libero

ANTEPRIMA CON I DERVISCI ROTANTI

Un’anteprima della 10. edizione di Torino Spiritualità è in programma martedì 23 settembre, ore 21.30, al Teatro Regio, in collaborazione con Musica 90, con lo spettacolo di Noureddine Khourchid e i Dervisci Rotanti di Damasco. Ruotano al suono di flauti e tamburi ritmanti, le braccia aperte come ali, una mano rivolta al cielo e l’altra alla terra. È la danza dei dervisci rotanti, monaci islamici sufi che ballando partecipano a una danza sacra, antichissima, fatta di rapide giravolte e slanci mistici.
Poltrona alta visibilità € 35 / Intero € 23 / Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 20

TORINO SPIRITUALITÀ INCONTRA SHIN DONG-HYUK

Ospite speciale della 10. edizione, venerdì 26 settembre, ore 18.30, al Teatro Carignano il trentaduenne Shin Dong-hyuk, l’unico uomo che sia a oggi riuscito a fuggire dai terribili campi di prigionia della Nord Corea. Le immagini satellitari di Google Earth mostrano grandi perimetri recintati sparsi lungo le montagne della Corea del Nord. Sono campi di lavoro, dove centocinquantamila persone vivono rinchiuse dietro a recinti elettrificati. Il Campo 14, in cui Shin Dong-hyuk nasce e cresce, ha la fama di essere il peggiore. Ma a ventiquattro anni, dopo aver affrontato ogni giorno torture e schiavitù con l’indifferenza di chi deve sopravvivere, Shin riesce a fuggire. Da allora vive per fare i conti con i propri ricordi e testimoniare gli orrori del regime di Pyongyang. La sua storia è raccontata nel libro Fuga dal Campo 14, in uscita per Codice. Con il direttore de La Stampa Mario Calabresi. Saluti istituzionali Piero Fassino, Sindaco della Città di Torino e Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte.
Ingresso libero

I CICLI TEMATICI

Le domande di Dio
Quattro pensatori d’eccezione conducono attraverso le domande che Dio rivolge all’uomo nelle pagine dell’Antico e del Nuovo Testamento. Questi interrogativi sono testimonianza di un’alterità che coinvolge tanto la ragione umana quanto l’emozione, invitando alla ricerca, all’attesa, al cammino, al desiderio, al risveglio di noi stessi e alla responsabilità nei confronti degli altri. Protagonisti il priore di Bose Enzo Bianchi con la lezione Che cosa cercate? (giovedì 25 settembre, ore 18, Teatro Carignano), il filosofo Carlo Sini con Adamo dove sei? (sabato 27 settembre, ore 11, Teatro Carignano), il cappellano Don Gino Rigoldi a colloquio con Antonio De Salvia con Dov’è Abele, tuo fratello? (sabato 27, ore 18.30, Teatro Gobetti), il teologo Vito Mancuso con Che cosa sta scritto nella legge? Che cosa vi leggi? (domenica 28 settembre, ore 15.30, Teatro Carignano).
Ingresso € 5

Pagine di Spiritualità
Secondo un proverbio yiddish «una casa senza libri è come un corpo senza anima». Un percorso attraverso le pagine dell’anonimo autore dei Racconti di un pellegrino russo condotto dal teologo Maciej Bielawski, degli Imperdonabili di Cristina Campo condotto dallo scrittore Emanuele Trevi, del Libro d'Ore di Rainer Maria Rilke condotto dal consulente editoriale Francesco Pettinari, degli Scritti di Francesco d’Assisi condotto dal docente di teologia Brunetto Salvarani e di Il cammino dell'uomo di Martin Buber condotto dal rabbino Benedetto Carucci Viterbi.
Ingresso libero

LEZIONI E DIALOGHI

Autorevoli voci della contemporaneità propongono riflessioni sul rapporto tra cuore e mente, affrontandolo da diversi punti di vista, psicologico, filosofico e spirituale.

Tra gli incontri in programma mercoledì 24 settembre, Paolo Portoghesi, celebre architetto e storico dell’architettura, esplora il rapporto tra l'essere umano e la meraviglia che lo circonda nella lezione La custodia del creato; giovedì 25 settembre: Le api e le locuste, dell'economista pioniere nel campo dell'innovazione sociale Geoff Mulgan, in dialogo con Massimo Russo sulle nuove ipotesi per fare del nostro capitalismo una forza creativa; In ricordo di don Gianni Fornero, prete operaio con Matilde Caffaro, Don Silvio Caretto, Davide Mattiello, Massimo Pace, Gabriele Vacis; Medichesse con Catia Giorni ed Erica Maderna, un omaggio al contributo straordinario delle donne al sapere medico, erboristico e cosmetico della tradizione occidentale, incontro a cura di Aboca.

Tra gli incontri di venerdì 26 settembre: Pentecostalismo: esperienze di rinascita e cambiamenti globali, il primo di due incontri organizzati dalla Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII, con Silvia Cristofori, Emanuele Fantini, Paolo Naso e Cecilia Pennacini; La Meraviglia inaspettata, un itinerario letterario, pittorico, fotografico e cinematografico in cerca dei luoghi in cui nidifica la meraviglia, con lo scrittore Giorgio Vasta; In guerra tra testa e cuore del monaco induista Swami Abhishek Chaitanya Giri: dalla spiritualità indiana una via per raggiungere la sottile linea dell’equilibrio; Felicità: il sogno di tutti discusso dai filosofi, un'indagine su come la filosofia ha esplorato la prospettiva della felicità offrendo a uomini e donne di ogni tempo strategie praticabili per raggiungerla, con la filosofa Fulvia de Luise.

Tra gli incontri di sabato 27 settembre: Al cuore del potere, una riflessione sull’esercizio del potere e sulla sua doppia natura: volontà prevaricatrice o strumento di giustizia e libertà, con l’intellettuale Marek Halter e l’editorialista de La Stampa Cesare Martinetti; Destino e Coincidenze. Successo e felicità nell’uso compassionevole della ragione, con l’ex manager Jaya Row, oggi tra le maggiori esperte di scritture vediche, che indica le vie per raggiungere il successo e la felicità, sviluppando al massimo il nostro potenziale; Papa Francesco: the times they are a-changin', secondo appuntamento organizzato dalla Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII con l’editorialista e critico Aldo Grasso e lo storico Alberto Melloni; Il lato oscuro del cuore con lo scrittore e giornalista Corrado Augias, a partire dal nuovo romanzo Einaudi 2014, una lezione per esplorare i risvolti incontrollati delle emozioni umane; La fede nella meraviglia, l'intelligenza dell'attesa di Gaetano Lettieri, Rocco Ronchi, Fabrizio Frasnedi, Don Ermis Segatti in ricordo di Adriana Zarri; Un viaggio nel cuore con il maestro spirituale induista Radhanath Swami; Il coraggio della speranza dello psichiatra Giacomo Dacquino, per sviluppare il “coraggio della speranza”, utile nella vita coniugale e familiare.

Tra gli incontri in programma domenica 28 settembre: L’ora di lezione dello psicoanalista Massimo Recalcati, un elogio dell’insegnamento, che non può accontentarsi di essere ridotto a trasmettere informazioni e competenze, a partire dal nuovo libro edito da Einaudi; Un'annunciazione. La risata di Sara di Elena Loewenthal, in collaborazione con Pastorale della Cultura della Diocesi di Torino, Effatà Editrice e Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale - Sezione di Torino; L’egoismo saggio, con lo scrittore Victor Chan, dalla cura degli altri alla cura di se stessi; L'anima è il cielo, il corpo è la terra con il giornalista e saggista Marcello Veneziani, per interrogarsi su quel che resta di ciò che viviamo e facciamo, e su cosa valga la pena portare in salvo; Chi è senz'anima scagli la prima pietra, di Don Ermis Segatti, un’indagine sul mistero dell’anima esplorata nel suo nuovo libro Piemme; Creazione di valore per un cambiamento globale, riflessione a più voci presso il centro culturale dell’Istituto Buddhista Soka Gakkai; Armando Massarenti, filosofo e responsabile del supplemento Sole24Ore Domenica, autore di Filosofi antichi per spiriti moderni edito da Guanda, dialoga sul rapporto tra filosofia e felicità con il direttore de La Stampa Mario Calabresi e lo storico Alberto Melloni; Aver cura del genio degli altri di Ernesto Franco, il rapporto autore-libro-editore raccontato come una delle forme dell’arte di ascoltare; Sincronia mente-corpo: per raggiungere traguardi di eccellenza con l'avventuriero e mental coach Alex Bellini. E ancora Filosofia del mentire dello psicologo Giorgio Nardone, dove ci si interroga sulle dinamiche dell’inganno e dell’autoinganno; Se Dio c'è ma non si vede di Padre Bartolomeo Sorge, per discutere su come sia possibile conoscere Dio, se per farlo non bastano né la ragione, né la filosofia, né la teologia; Io amo del teologo Vito Mancuso, un incontro sulle tracce dell’amore autentico, unica esperienza capace di dare un senso complessivo al percorso delle nostre vite, a partire dal libro edito da Garzanti.

Tra cuore, mente e cucina, tre appuntamenti in collaborazione con EXKi, per delineare il tema del “cuore intelligente”. Venerdì 26 settembre, La cucina è benessere: il melograno con Flavia Giordano e la sua collega e amica Lorenza Dadduzio di cucinaMancina. Sabato 27 settembre, La cucina è natura: il bulgur, con Enrica Maggiorna della scuola di cucina La Maggiorana. Domenica 28 settembre, La cucina è piacere: i biscotti, con Eleonora Alicino (Candy cake) ed Elisabetta Canale.

Al rapporto tra cuore e ragione, alla ricerca di un punto di equilibrio, Torino Spiritualità dedica anche una serie di dialoghi inediti.

Tra i dialoghi in programma venerdì 26 settembre: Elogio del poco, una discussione sulla società dei consumi e sul bisogno di reimparare a distinguere tra un mondo regolato dai prezzi e uno regolato dai valori, tra l’economista Serge Latouche e lo psicologo Paolo Legrenzi, modera il vice direttore de La Stampa Luca Ubaldeschi; Per distinguere il vero dal falso, un dialogo per recuperare la simmetria tra verità e menzogna, tra la giornalista e scrittrice Concita De Gregorio e il filosofo Umberto Curi, modera il giornalista Marco Filoni.

Tra i dialoghi in programma sabato 27 settembre: Eremiti del terzo millennio, un percorso alla scoperta dei moderni eremiti e della loro scelta in antitesi al fragore del nostro vivere, con il fotografo Carlo Bevilacqua e la giornalista e scrittrice Espedita Fisher; Le emozioni fragili, un dialogo per esplorare i molti volti della fragilità, alcuni luminosi e capaci di avvicinarci agli altri, altri terre di confine con l’insicurezza e la solitudine, tra la scrittrice Valeria Parrella e il primario emerito di psichiatria Eugenio Borgna; Le vite degli altri, sul modo giusto con cui raccontare i desideri, le speranze, le sofferenze, le guerre che segnano le esistenze che si svolgono lontano da noi, tra il fotografo Luigi Baldelli e lo scrittore Giuseppe Catozzella, modera la giornalista Marina Lalovic; in Intelletto d'amore, un dialogo per esplorare la “via senza strade” dell’amor platonico, si confrontano i filosofi Sergio Givone e Guido Brivio; De divina proporzione, dialogo sul testo redatto nel 1498 da Luca Pacioli per diffondere la conoscenza delle proprietà del numero aureo e delle nuove esperienze algebriche e geometriche d’epoca rinascimentale, tra il direttore della Biblioteca Antiqua di Aboca Musem Duilio Contin e il matematico e saggista Piergiorgio Odifreddi, incontro a cura di Aboca.
I dialoghi sono a ingresso libero o a pagamento come indicato sul programma della manifestazione o sul sito torinospiritualita.org

LA NOTTE BIANCA

Un progetto che unisce mobilità e spiritualità, per andare alla scoperta dei diversi luoghi di culto e dei differenti gruppi etnici che convivono nella città di Torino: attraverso pratiche religiose, musiche tradizionali e laboratori esperienziali la Notte Bianca della Spiritualità anima il quartiere di San Salvario nella serata di sabato 27 settembre, dalle 21 alle 2 di notte. Grazie al connubio di arte, musica e letteratura, i luoghi del quartiere torinese si trasformano, mostrando la propria natura più spirituale e le proprie tradizioni religiose. Un evento in notturna che mette in rilievo le realtà sociali, culturali e religiose che convivono nel quartiere, insieme ai luoghi rappresentativi delle diverse comunità, per lo più sconosciuti ai cittadini. Con il patrocinio di Circoscrizione 8, si ringraziano Comitato Interfedi della Città di Torino, Wild Flowers, Agenzia per lo sviluppo locale di San Salvario onlus.
Tutti gli incontri in programma per la Notte Bianca sono a ingresso libero.

SPETTACOLI

Oltre allo spettacolo dei Dervisci Rotanti di Damasco e al reading La conquista della felicità, la 10. edizione propone altri appuntamenti teatrali e performativi. Tra questi, L’isola che non c’è. Peter Pan e la fatica di crescere, nuova produzione del Tangram Teatro (giovedì 25 ore 21, Teatro Carignano, ingresso € 15, ridotto Amici Torino Spiritualità € 12), con lo psichiatra Vittorino Andreoli nell’inedita veste di narratore; la doppia performance To Move/To Breathe, suggestivo incontro tra la danza butoh di Stefania Lo Maglio e il canto armonico di Roberto Laneri (venerdì 26 ore 21, Coro del Convento del Monte dei Cappuccini, ingresso € 15, ridotto Amici Torino Spiritualità € 12); U Parrinu, monologo di Christian Di Domenico in memoria di don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia (sabato 27 ore 21, Teatro Cardinal Massaia (ingresso € 12, ridotto Amici Torino Spiritualità € 10); Aide Memoire, intenso spettacolo di danza della Kibbutz Contemporary Dance Company, a cura di Torinodanza (sabato 27 e domenica 28 ore 21.30, Teatro Carignano, ingresso € 20, ridotto Amici Torino Spiritualità € 17, Biglietteria del Teatro Stabile, Teatro Gobetti, via Rossini 8, Torino).

MOSTRE

Scatti e immagini per immergersi a 360° gradi nell'atmosfera del festival: due mostre accompagnano il percorso su Il Cuore Intelligente. Dio ci guida della scrittrice e giornalista freelance Francesca Rosso, trenta scatti che ritraggono Mumbai, città da 20 milioni di persone, dove la fede si fa largo nel traffico feroce, dal 25 al 28 settembre nel Foyer del Teatro Carignano.

Dal 24 settembre al 4 ottobre al Tucano Concept Store, Into the silence. Eremiti del terzo millennio del fotografo e documentarista Carlo Bevilacqua / Parallelozero, un reportage straordinario sulla vita dei moderni eremiti: Italia, Stati Uniti, Inghilterra, Georgia, Francia. Un’utopia dei nostri giorni per rovesciare il caos della società odierna.
Mostre a ingresso libero



I SEMINARI DELLA SCUOLA DI OTIUM

Tornano con la 10. edizione di Torino Spiritualità anche gli ormai consueti appuntamenti della Scuola di Otium. L’arte di essere umani. A guidare i seminari maestri di diverse discipline, tra gli altri il frate Cappuccino Padre Andrea Schnoeller, la direttrice dell’Associazione Culturale Sri Nisargadatta Maharaj Rosi Grillo, il maestro di yoga Antonio Nuzzo, l’attore e pedagogo Gabriele Goria, la deejay Kay Rush, lo studioso Igor Sibaldi, la psicanalista Beatrice Balsamo, il cantore liturgico Irene Rotondale, il priore Enzo Bianchi. Tra i seminari della Scuola di Otium anche un focus sull’estetica giapponese con la danzatrice Stefania Lo Maglio, Ingrid Tosei Galvagni, Luca Cisternino, Aldo Tollini. Dalla collaborazione con lo Yoga Festival di Milano nasce inoltre l’appuntamento con il maestro Piero Vivarelli.
Ingresso € 12, ridotto Amici di Torino Spiritualità € 10 (salvo dove diversamente indicato sul programma o su torinospiritualita.org)

Tra storie ed esperienze anche Human Library. Storie di maestri presso la Biblioteca civica musicale “Andrea Della Corte”. Da un’idea di Enrico Gentina e Marco Pollarolo, in collaborazione con il Comune di Torino, Assessorato Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie e Assessorato Cultura Turismo e Promozione della Città – Biblioteche Civiche, l’Associazione Mamre Onlus, la Cooperativa Sociale Progetto Tenda e la Scuola Holden, Luce per la Vita Onlus e il mondo di Joele.

L'INTERO UNIVERSO NON È CHE UN'UNICA PERLA BRILLANTE

Dal 26 al 28 settembre, presso la Biblioteca civica Natalia Ginzburg/Polo culturale Lombroso 16, una serie d'incontri esplorano la dimensione spirituale e artistica della tradizione buddhista. Gli eventi sono organizzati per Torino Spiritualità dai Centri buddhisti torinesi associati all'Unione Buddhista Italiana.
Ingresso libero

I BAMBINI E LA SPIRITUALITÀ

Uno spazio speciale è dedicato ai bambini con lezioni e laboratori. Yoga per giocare a cura di Kalpa Vriksha Satyananda; Cosa metto nel mio cuore con l’illustratrice Laura Giorgi; Da dove è nato l'universo con l’educatrice di ACMOS Elisa Ferrero; La fragola che detestava mettersi il cappotto con l’attrice Giuseppina Francia.
Laboratori ingresso € 5 – Per bambini dai 5 agli 11 anni

TORINO SPIRITUALITÀ AD ALBA

Anche quest’anno Torino Spiritualità si apre al Piemonte, con una nuova serie di appuntamenti organizzati in collaborazione con Associazione Corale Intonando e Città di Alba, con il contributo di Egea e Banca d’Alba. Il sentimento della ragione per indagare i percorsi della razionalità e dell'emotività umana, tra bisogno di equilibrio, capacità di sorprendersi, apertura all’altro e confronto con il mondo oltre la soglia. Tra gli appuntamenti Il coraggio di dubitare con il giurista Gustavo Zagrebelsky; Abituarsi all'inatteso con il filosofo Duccio Demetrio; Andate e ritorni: il posto nel mondo di Stas' Gawronski; Lo sguardo di un cuore intelligente con la giornalista e scrittrice Concita De Gregorio; Abitare la possibilità performance teatrale a cura di Paolo Tibalbi e Stas' Gawronski.
Biglietti: lezioni € 6, performance € 12

Torino Spiritualità sostiene Fondazione Paideia. Durante il festival gli operatori e i volontari di Paideia sono presenti sui luoghi dei principali appuntamenti con stand informativi e di raccolta fondi a sostegno dei progetti in corso. www.fondazionepaideia.it