The Witch Hunt

Schio - 05/07/2013 : 06/07/2013

The Witch Hunt si presenta come una prospettiva d’indagine interdisciplinare, che spazia dalla filosofia, all’antropologia, alla sociologia, proponendo ai fruitori una riflessione sulla storia culturale e sottolineando come la barbarie propria sia rappresentata dalla caccia alle streghe.

Informazioni

Comunicato stampa

PULSART RESTART: il 5 luglio si inaugura la mostra “The Witch Hunt” a Palazzo Fogazzaro , in un venerdì ricco di iniziative.
Venerdì 5 luglio alle ore 19, presso Palazzo Fogazzaro a Schio, apre al pubblico The Witch Hunt, mostra d'arte contemporanea curata da Anna Z. Pezzin. L'argomento proposto dall'Amministrazione Comunale per questa rinnovata edizione di Pulsart Restart, “L'altra metà del cielo”, si traduce nel più evocativo “Caccia alle streghe”, tema reinterpretato dagli artisti come una personale indagine sulle discriminazioni e sui soggetti emarginati dalle società nel corso della storia


The Witch Hunt si presenta quindi come una prospettiva d’indagine interdisciplinare, che spazia dalla filosofia, all’antropologia, alla sociologia, proponendo ai fruitori una riflessione sulla storia culturale e sottolineando come la barbarie propria sia rappresentata dalla caccia alle streghe.
Nel ripercorrere con gli artisti le tappe che portano una società alla costruzione del suo capro espiatorio, saranno presentati soggetti marginali, perseguitati nel corso della storia, dimostrando come l’accusa rivolta verso individui anticonformisti rappresenti un processo di rimozione e proiezione dei propri desideri più oscuri. Il tema vuole dimostrare come le immagini mentali che hanno prodotto allora antiche persecuzioni, ancora oggi continuino ad ossessionare l’immaginario collettivo, rimanendo alla base di molte delle fobie odierne; non a caso il termine “caccia alle streghe” è divenuto un topos per spiegare ogni tipo di persecuzione nei confronti di chi assume un comportamento deviante rispetto a norme condivise o imposte dal potere istituzionalizzato.
Ecco l'elenco degli artisti che esporranno le loro opere: Aurora Meccanica, Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto, Claudia Maina, Tommaso Pedone, Kindergarten, East Mission Project, Fabiano De Martin Topranin, Jennifer Rosa, Sabrina Casadei e Giulio Zanet, Boitier, Alessandro Trentin, Alice Olimpia Attanasio, Angela Loveday, Max Papeschi, Maurizio L’Altrella, Saturno Buttò, Daniele Cazzola, Ueia Lolta, Cristina Gori, Alessandro Cardinale, Andrea Maino, Valentina Perazzini, Francesca Arri e Cinzia Ceccarelli, Manuel Pablo Pace, Roberta Feoli, Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, Francesco Burlando, Paolo Polloniato, Michele Pierpaoli, Giulia Grotto, Iva Musović, Urša Potokar, Matija Bajc.
Nel giardino di Palazzo Fogazzaro, a partire dalle ore 17, aprirà Design Hunters, mostra mercato di giovani designer, e per i più piccoli sarà possibile tuffarsi in un laboratorio artistico curato da Three:F. A chiudere la giornata un momento musicale organizzato da Cascina Irma: Olly Riva & the Rock n' Soul Band. Dalle ore 21 il nuovo progetto soul di Oliviero Riva (Shandon, The Fire, Rezophonic, ecc) ci rimanderà ad un passato affascinante, fatto di suoni e immagini che si sposano perfettamente con l'estetica di Moscot, noto brand di occhiali newyorkese e main sponsor del festival.