The taste of color

Roma - 21/11/2011 : 03/12/2011

Palpita di vibrante energia The taste of color, con la quale la Galleria RossoCinabro mostra il ruolo centrale ed espressivo che la tavolozza di un artista gioca nella creazione di un dipinto.

Informazioni

  • Luogo: ROSSO CINABRO
  • Indirizzo: Via Raffaele Cadorna 28 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 21/11/2011 - al 03/12/2011
  • Vernissage: 21/11/2011
  • Curatori: Cristina Madini
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 11:00 alle 19:30

Comunicato stampa

Palpita di vibrante energia The taste of color, con la quale la Galleria RossoCinabro mostra il ruolo centrale ed espressivo che la tavolozza di un artista gioca nella creazione di un dipinto. Esprimendo le loro ispirazioni personali in una varietà di stili, questa mostra presenta un gruppo di pittori uniti nella comprensione della relazione intima tra colore ed emozione.
Processi creativi difficili da sintetizzare in poche parole, sempre di per sé riduttive per queste dimensioni creative ed estetiche fluide e profonde, vaste e in continuo divenire. E', quello di questi artisti, soprattutto un penser couleur

Pensare colore, ossia percepire delle situazioni visive, non tanto la struttura, gli spazi, quanto piuttosto il grumo emotivo che ne è protagonista primario attraverso il colore.
Possiamo ricorrere al repertorio dei modi della pittura novecentesca per indicare l'ascendente diretto di questi lavori, oltre che nella vicenda dell'informale, nell'espressionismo, nelle chiare suggestioni di qualità simbolica o d'aroma metafisico, tutto vale ben più che pura risultante espressiva.
Non è nella ricerca di una collocazione entro i ragionari linguistici del contemporaneo che la motivazione di questi lavori va ricercata, ma piuttosto in una sorta di purezza germinale, in un'autenticità precedente ogni nominazione. In fondo, anche la purezza espressiva è stata uno dei miti più tenaci del secolo artistico precedente.
Opere di: Marcella Biondo, Enzo Cammareri, Aldemì, Gianpiero De Gruttola, Rosalorenza, Carlotta Schiavio.
Il lavoro di ciascuno è presentato all’interno del nostro sito in uno spazio proprio, permettendo così, pur nel contesto unitario della mostra, di mantenere le specificità delle rispettive ricerche.