The Real Job on Tour – Torino

Torino - 07/11/2015 : 28/11/2015

TRJ è una pagina Facebook di condivisione di informazioni, un canale YouTube di interviste (coming soon), ma soprattutto è un Tour per diffondere il progetto, raccogliere nuove partecipazioni e demolire piano piano un tabù tutto italiano.

Informazioni

Comunicato stampa

Il 9 novembre 2008, durante l'Artissima di sette anni fa, il Premio Terna presentò un sondaggio condotto dall'ISPO che indagava lo “stato” dei giovani artisti italiani. Ne usciva che il 68% degli artisti under 35 oltre al proprio lavoro artistico svolgeva anche un’altra attività che era fondamentale per mantenersi economicamente. Nei sette anni successivi nessuno ha più ripresentato una ricerca simile fino a che è spuntato The Real Job (da un'idea di Lia Cecchin e Isamit Morales)

Oltre a un sondaggio (a cui potete partecipare cliccando qui http://bit.ly/TRJ-form), TRJ è una vitale area di riflessione sul momento attuale lontana dalle noiose e sterili lamentatio vecchio stampo. TRJ è una pagina Facebook di condivisione di informazioni, un canale YouTube di interviste (coming soon), ma soprattutto è un Tour per diffondere il progetto, raccogliere nuove partecipazioni e demolire piano piano un tabù tutto italiano. Prima tappa: VAN DER.
Primo ospite:
USELESS USEFULNESS ( and other skillset ) una proposta di sopravvivenza di Ambra Pittoni e Paul-Flavien Enriquez-Sarano.

the-real-job.tumblr.com
http://bit.ly/TRJ-form
www.vandergallery.com/realjob-others-exhibit

The Real Job è una piattaforma lanciata il 15 agosto 2015, basata principalmente sulla realizzazione di una mappatura degli effetti che ha su giovani artisti e curatori l’avere o il non avere un lavoro diverso per vivere e sostenere la propria ricerca artistica e curatoriale. Ma non si tratta solamente di questo. TRJ punta anche a dare modo a chi lo desidera di discutere di lavoro e di approfondirne i suoi vari aspetti, sviscerando questo tema non troppo discusso da quando è diventato motivo di vergogna guadagnare soldi da qualcosa di diverso dal proprio lavoro artistico o curatoriale.