The rage of the Drone in the unprepared discoteque

Milano - 11/06/2014 : 11/06/2014

Vegapunk presenta cinque opere che sono state realizzate e/o concepite da artisti in residenza a Kunstlerdorf Schöppingen in Germania.

Informazioni

Comunicato stampa

Vegapunk presenta cinque opere che sono state realizzate e/o concepite da artisti in residenza a Kunstlerdorf Schöppingen in Germania. “The rage of the Drone in the unprepared discoteque” è la materializzazione del desiderio dell’artista Simona Da Pozzo di portare a Milano alcuni frammenti preziosi raccolti durante il soggiorno tedesco l'obiettivo di condividere il piacere dell'incontro con queste opere e con le pratiche artistiche dei suoi colleghi.
I lavori sono accomunati da un approccio performativo ed effimero che interroga ed agisce su questioni di natura politica e/o antropologica usando il video come supporto privilegiato per formalizzare o documentare dell'opera



Mercoledì 11 Giugno, oltre a tre opere video, verrà proiettata una documentazione video dell'installazione Unprepared Garden realizzata a maggio da Selma Gültoprak in Colonia. Il video Rage Passage è stato realizzato dalla coppia di artisti attivisti Bankleer per rendere evidenti limiti che ci appaiono come ovvi. Holodeck Animation for Flower Drone Studies è un opera parte di una ricerca più amplia che Paul Wiersbinski svolge intorno alla prospettiva e al desiderio di un avvenire cyborg e ludico. In Crying at the discoteque Natalia Saurin crea una bolla temporale in cui regna lo Schützenfest: una festa in forma di battuta di caccia. Oltre ai video, Vegapunk ospita A map as a Pirate Flag, disegno realizzato da Da Pozzo in vista della sua prossima azione/video sul ghiacciaio Averole al confine franco-Italiano.