The Portrait in Focus

Venezia - 28/01/2021 : 12/03/2021

ALMA ZEVI Venezia inaugura la programmazione del 2021 con The Portrait in Focus.

Informazioni

  • Luogo: ALMA ZEVI
  • Indirizzo: San Marco 3357 Salizzada San Samuele 30124 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 28/01/2021 - al 12/03/2021
  • Vernissage: 28/01/2021 no
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: su appuntamento

Comunicato stampa

THE PORTRAIT IN FOCUS
Larry Achiampong, Alain Baczynsky, Tereza Červeňová, Nan Goldin, Hassan Hajjaj, Tom Lovelace, Jean Pigozzi, Dayanita Singh, Wolfgang Tillmans, Alberta Whittle
28 gennaio – 12 marzo 2020 ALMA ZEVI Venezia
Salizzada San Samuele


ALMA ZEVI Venezia inaugura la programmazione del 2021 con The Portrait in Focus. Dieci artisti internazionali sono inclusi in mostra, con una selezione di opere che allargano i confini del genere fotografico del ritratto. Questi artisti sono: Larry Achiampong, Alain Baczynsky, Tereza Červeňová, Nan Goldin, Hassan Hajjaj, Tom Lovelace, Jean Pigozzi, Dayanita Singh, Wolfgang Tillmans, Alberta Whittle



Nonostante queste fotografie abbiano caratteristiche molto diverse, esse sono tutte accomunate dalla loro molteplicità di letture a livello visivo, concettuale e filosofico. I lavori spaziano da inizio anni Novanta (nel caso dell’iconica opera di Nan Goldin) a progetti recenti mostrati qui per la prima volta in Italia (come ad esempio i collage fotografici digitali di Alberta Whittle).

L’immagine fotografica è ampiamente concepita come un mezzo per documentare con accuratezza ciò che ci circonda, in modo da comprendere il mondo. Parallelamente, anche la manipolazione e il fotomontaggio sono diventate pratiche molto comuni nella fotografia, in particolare nell’era digitale, e hanno aperto una pluralità di nuove opzioni stimolando innovativi approcci al linguaggio visivo. Gli artisti utilizzano pertanto le varie possibilità offerte dal mezzo fotografico come strumento per agevolare la comunicazione, per filtrare e inquadrare narrazioni diverse e nei modi più disparati, come si vede anche dalle opere incluse in questa mostra. Esse esplorano dinamiche sociali, problemi identitari, diversi tipi di realtà, narrazioni difficili: la fotografia, in quanto specchio della realtà, può infatti celare una serie di complessità interne.

Il ritratto è uno dei generi maggiormente utilizzati in fotografia, anche per la connessione diretta che si instaura tra l’artista e il modello prescelto. Il ritratto fotografico catalizza inoltre una serie di riflessioni più profonde sui soggetti rappresentati (chi sono come individui? cosa simboleggiano nel contesto?) ed espone anche le relazioni che intercorrono tra coloro che vengono mostrati nelle immagini. Rappresentare “l’altro” apre la via anche a discorsi relativi a problematiche sociali, politiche e di genere.