The art and life of Roberta Kravitz

Roma - 29/09/2016 : 02/10/2016

Con immagini, vicende umane ed opere nella mostra The art and life of Roberta Kravitz si esplora la ricchezza dell’arte nell’universo femminile, la forte e complessa personalità delle donne creative, intese nella totalità del loro essere, come mogli, amanti, madri e si propone ad altri il proprio vissuto.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO.RA
  • Indirizzo: Via Bartolomeo Platina 1/F, 00179 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 29/09/2016 - al 02/10/2016
  • Vernissage: 29/09/2016 ore 18
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: dalle ore 17 alle 20

Comunicato stampa

tudio.ra è felice di annunciare
The art and life of Roberta Kravitz
Inaugurazione: giovedì, 29 settembre 2016, ore 18
Durata mostra: dal 21 settembre al 2 Ottobre 2016 - dalle ore 17 alle 20
Sede: Via Bartolomeo Platina 1 F – 00179 Roma (Italy)
www.studiora.eu – [email protected] +393491597571
www.robertakravitz.com

London Biennale Pollination –in collaborazione con Museum Man di Berlino – direttore e fondatore: Adam Nankervis

Con immagini, vicende umane ed opere nella mostra The art and life of Roberta Kravitz si esplora la ricchezza dell’arte nell’universo femminile, la forte e complessa personalità delle donne creative, intese nella totalità del loro essere, come mogli, amanti, madri e si propone ad altri il proprio vissuto.
Come in ogni epoca del passato, anche lo scenario artistico attuale romano ed internazionale è ricco di proposte e di interpreti femminili. Evolvendosi nel tempo, le donne non solo hanno cambiato la loro condizione, ma l’arte stessa degli ultimi anni.

Roberta Kravitz agirà valendosi delle proprie esperienze nell’arte e nella vita al di fuori del proprio ambiente abituale in un contesto site specific, per condividere un affascinante “viaggio in progress” con il pubblico, durante lo sviluppo del progetto, e con i partecipanti all’inaugurazione della mostra.
Questa operazione, attraverso l’interazione e il confronto con esperienze di vita di altre donne impegnate nell’arte contemporanea e con i fruitori attivi, si presta ad un’analisi qualitativa ed approfondita sulla presenza femminile creativa nella società.
Sarà come ascoltare un assolo di violino nel comporre tutti insieme una nuova ed inaspettata creazione”.