Tevereterno – William Kentridge

Roma - 30/06/2014 : 30/06/2014

Tevereterno presenta l’artista William Kentridge. Insieme col compositore Philip Miller e ai musicisti romani coinvolti nel progetto, Kentridge darà vita nella piazza del museo a una serata di proiezioni, musica live, esperimenti visivi e sonori.

Informazioni

Comunicato stampa

WILLIAM KENTRIDGE LIVE A ROMA
CON PHILIP MILLER

A Roma un ospite d’eccezione: TEVERETERNO presenta l’artista William Kentridge che a giugno sarà nella capitale per lavorare insieme al compositore Philip Miller a un progetto artistico site-specific sul Tevere.

Tra giugno e settembre 2014, l’artista William Kentridge e il compositore Philip Miller lavoreranno a un workshop artistico multimediale organizzato da TEVERETERNO per dar luce a Kentridge Live on the Tiber, un progetto concepito per il fiume Tevere

Avvalendosi di musicisti provenienti da diverse realtà culturali romane, gli artisti esploreranno, in una serie di esperimenti visivi e sonori, gli avvenimenti più significativi della storia della Città Eterna dalle origini ad oggi. Il workshop comprenderà una presentazione pubblica del lavoro in essere ed un’esclusiva anteprima per gli ospiti e i sostenitori invitati. La proposta artistica fa parte del più ampio progetto site-specific Triumphs and Laments dedicato a Roma e al Tevere, al quale Kentridge sta lavorando da alcuni anni con la direzione artistica di Kristin Jones, Presidente di TEVERETERNO.

Dal Tevere, al MAXXI all’Ara Pacis, ecco gli appuntamenti di Kentridge, Miller e TEVERETERNO tra giugno e settembre 2014.
• Dal 24 al 30 giugno: una serie di workshop avranno luogo alla presenza di William Kentridge e Philip Miller.
• Lunedì 30 giugno: alle 20 anteprima esclusiva al MAXXI con proiezioni e musiche dal vivo negli spazi esterni, con la presenza dell’artista e del musicista sudafricani e la partecipazione dei musicisti coinvolti (evento su invito).
• Venerdì 12 settembre: in mattinata William Kentridge presenterà alla città il suo grande progetto per Roma e per il Tevere all’interno del convegno “Roma spazio del Contemporaneo” che si terrà all’Ara Pacis, organizzato dall’Assessorato alla cultura di Roma Capitale, dalla Sovrintendenza Capitolina e da TEVERETERNO.
• Venerdì 12 settembre: la sera si svolgerà l’evento artistico sperimentale Kentridge Live on the Tiber, aperto al pubblico sulle rive del Tevere a ridosso di Castel Sant’Angelo alla presenza dei due artisti.

Hanno collaborato con TEVERETERNO: Roma Capitale, Regione Lazio, Municipio Roma I e MAXXI.

Illy sostiene l’iniziativa e produrrà contestualmente una Illy Art Collection esclusiva avvalendosi delle figure più rilevanti che l’artista William Kentridge ha creato espressamente per il progetto dedicato a Roma. L’iniziativa è inoltre sostenuta dai ristoranti MOLTO di Roma – Gruppo A.R.P. Spa.

Un particolare ringraziamento va alle gallerie che rappresentano William Kentridge nel mondo e che lo sostengono nei suoi progetti: Galleria Lia Rumma, Napoli, Milano; Marian Goodman Gallery, New York, Parigi; Goodman Gallery, Johannesburg. L’evento è realizzato anche con il supporto della Gladys Krieble Delmas Foundation.

Hanno collaborato alla realizzazione del progetto l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia; l’Ambasciata della Repubblica del Sudafrica a Roma; l'American Academy in Rome; la John Cabot University. Si ringrazia inoltre il Goa Club.







WILLIAM KENTRIDGE, artista riconosciuto a livello internazionale, ha aderito con entusiasmo a TEVERETERNO ideando Triumphs and Laments, un’opera per Roma e il suo fiume, in collaborazione con il compositore Philip Miller.
Le mostre di William Kentridge e le performance teatrali a grande scala emozionano e appassionano il pubblico di tutto il mondo. È dal 1990 che le sue opere vengono esposte nei principali musei del mondo - il MoMA di New York (1998, 2010), l’Albertina Museum di Vienna (2010), il Jeu de Paume e il Musée du Louvre di Parigi (2010) e il MAXXI di Roma (2012) - e nelle più importanti e prestigiose manifestazioni internazionali d’arte contemporanea - Documenta di Kassel (1997, 2003, 2012).
I suoi legami con l’Italia sono molti: basti pensare alla stazione metropolitana di Napoli “Toledo”, per la quale l’artista ha realizzato un mosaico in pietra e pasta vitrea, o a “Refuse the Hour”, live performance tra musica, danza, teatro, video, presentata in anteprima nazionale al Roma Europa Festival (Teatro Argentina, 2012).
Le opere di Kentridge attraversano il mondo artistico e culturale internazionale: il MoMA ha da poco ospitato una sua retrospettiva; nel 2012 l’artista ha presentato all’università di Harvard le Norton Lectures,
ciclo di sei conferenze che l’istituto universitario affida nel tempo alle personalità più prestigiose del mondo letterario, figurativo, musicale, come T.S. Elliot, Igor Stravinsky, Jorge Luis Borges, Italo Calvino, Leonard Bernstein, John Cage.

PHILIP MILLER, compositore, ha lavorato con alcuni dei registi e artisti sudafricani più innovativi. Ha composto la musica delle colonne sonore di molti film nazionali, internazionali e produzioni televisive. Riconoscimenti per film recenti includono The Bang Bang Club di Steven Silver, nominato per il Genie Award in Canada, Black Butterflies che ha vinto il premio per il miglior film nel South African Film and Television Awards (SAFTA). Inoltre ha composto per il film premio HBO, The Girl, diretto da Julian Jarrold, per Martha and Mary diretto da Philip Noyce e per The Borrowers della BBC.
Miller collabora da anni a tutto tondo con William Kentridge. Sono sue le musiche per l’installazione multimediale a 5 schermi che sta facendo il giro del mondo: The Refusal of Time (di Kentridge).

TEVERETERNO Onlus - che svilupperà il progetto insieme a Kentridge sotto la direzione artistica della fondatrice Kristin Jones – è composta da una squadra internazionale di artisti, architetti, urbanisti e professionisti della cultura che pongono la rinascita del Tevere al centro di un’incisiva strategia di rinnovo urbano, in linea con gli obiettivi strategici di Roma Capitale. TEVERETERNO lavora dal 2004 per la valorizzazione del Tevere a Roma attraverso la creazione del più grande spazio urbano dedicato alle pratiche artistiche contemporanee site-specific, con accesso gratuito, nel tratto del fiume tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini nominato "Piazza Tevere" dall’Associazione. Tra i progetti già realizzati sul Tevere sono stati coinvolti artisti del calibro di Jenny Holzer, Steve Reich, Kiki Smith, David Monacchi e Walter Branchi portando migliaia di romani e turisti a riscoprire il waterfront di Roma.