Tempo e Dettagli

Venezia - 25/05/2016 : 01/06/2016

Il progetto invita alcune tra le più significative presenze del panorama creativo contemporaneo a relazionarsi con la storia e la struttura degli spazi di Carlo Scarpa.

Informazioni

Comunicato stampa

IGNORI PREGO SI ACCOMODINO Capitolo #2
TEMPO E DETTAGLI
Artisti/Artigiani/Carlo Scarpa
A cura di Chiara Bertola e Geraldine Blais
26.05 - 01.06.2016
ARTISTI
ALICE CATTANEO
RÄ DI MARTINO
THEA DJORDJADZE
JIMMIE DURHAM
GIORGIA FINCATO
MARTINO GENCHI
JOSEPH KOSUTH
ZOE LEONARD
NICOLA MARTINI
LILI REYNAUD-DEWAR
REMO SALVADORI
ALBERTO SCODRO
JESSICA STOCKHOLDER
MORGANE TSCHIEMBER
I LUOGHI DI CARLO SCARPA
OFFICINA ZANON
> Cannaregio 3213, 30121 Venezia
FALEGNAMERIA CAPOVILLA
> Santa Croce 853/A, 30135 Venezia
AULA MARIO BARATTO
Università Ca’ Foscari
> Dorsoduro 3246,
Calle Larga Foscari, 30123 Venezia
PREFAZIONE
PREFAZIONE
Nell’Italia del secondo dopoguerra, segnata dalla necessaria urgenza di
ricostruzione politica, sociale ed economica e dal sorgere di forti
dibattiti sulla direzione che avrebbe dovuto intraprendere il Paese,
apparirà il bagliore di grandi personalità profetiche: teorici,
letterati, storici, poeti, critici, artisti e architetti capaci di
creare innovazione e influenzare le generazioni future. Isolati ma
accomunati dalla stessa sensibilità intellettuale e creativa verso il
progresso sociale, sono stati i pionieri del pensiero dell’età moderna.
Carlo Scarpa sarà l’inequivocabile esempio di quell’impeto di
rinnovamento, comune denominatore della rivoluzione sensibile di tutte
le arti che determinerà una nuova scuola di pensiero nei modi di vedere
le cose così come nei suoi universi formali. Una visione fuggitiva
quella di Carlo Scarpa e dei suoi compagni, una vacillante eredità che
pone l’urgenza di ripensare alle logiche del contemporaneo che si
vogliono sempre più liquide nei tempi, negli spazi e nelle forme, i cui
ritmi vengono infettati dalla veloce economia della globalizzazione.
«PAREVA URGENTE RITROVARE LA MEMORIA DI QUELLA ENERGIA CHE IN ITALIA,
ALL’INDOMANI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE, HA POTUTO ANIMARE UNA
GENERAZIONE IN CUI CARLO SCARPA É STATO IL PIÙ INDISCUTIBILE
RAPPRESENTANTE MA ANCHE IL PIÙ COMPLESSO. PER TUTTA LA SUA VITA, É
STATO RETICENTE A FORMULARE UNA DOTTRINA, MA LA SUA BIBLIOTECA, I SUOI
AMICI, LE SUE OPERE E I SUOI INSEGNAMENTI HANNO TESTIMONIATO IL CUORE
DI UN PROGETTO AMBIZIOSO CON CUI LA SUA GENERAZIONE SI É IDENTIFICATA».
Patricia Falguières
PROGETTO
Il progetto invita alcune tra le più significative presenze del panorama
creativo contemporaneo a relazionarsi con la storia e la struttura degli
spazi di Carlo Scarpa. Il risultato è un percorso visivo sospeso nel tempo
e nello spazio ove il parallelismo di presente e passato testimonia
l’energia intellettuale ed emotiva scaturita dall’incontro tra Scarpa e i
suoi artigiani con i quali ha progettato ogni dettaglio e ogni
architettura: Augusto e Carlo Capofila; Paolo e Francesco Zanon. Il
percorso continua all’interno di uno degli spazi più importanti realizzati
dall’architetto veneziano: L’Aula degli Atti Accademici Mario Baratto
dell’Università di Ca’ Foscari.
Gli allievi della scuola di Dottorato dell’Università di Ca’ Foscari si
confronteranno con i diversi interventi degli artisti.
«IL LAVORO OPERATO DA CARLO SCARPA SULLA COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA,
SUI MATERIALI, SULLE TECNICHE COSTRUTTIVE (...) UNA RICERCA
DELL’ESATTEZZA CHE SCOPRENDO, DISTINGUENDO, NON RINUNCIA ALL’EVOCAZIONE
DEI POSSIBILI. QUESTA RICERCA, CHE SI FA EREDE DEL SAPERE ARTIGIANALE,
DELLA REALIZZAZIONE “A REGOLA D’ARTE”, SI ATTUA NELLA TRADIZIONE
DEL FARE DECLINANDO TRADUZIONI E TRADIMENTI, CON UNA FEDELTÀ CHE RENDE
POSSIBILE IL RIMANERE TUTTO UGUALE PUR NEL CAMBIAMENTO. CIÒ SIGNIFICA
RIFERIRSI ALLA TRADIZIONE E NON ALLA STORIA, NON PRATICARE LA CESURA
TRA ANTICO E MODERNO, TRA PASSATO E PRESENTE, PIUTTOSTO ESSERE DISPOSTI A
TENTATIVI D’USO NON CONVENZIONALE».
Maura Manzelle
PROGETTO
L’esito di questa esperienza, nella quale gli autori convocati
avranno la possibilità di rapportarsi al contesto che li ospita,
costituisce l’oggetto dell’itinerario espositivo rievocato in
sintonia con i diversi ambienti veneziani di Carlo Scarpa
integrandosi e dialogando con essi. Il confronto fra gli artisti
selezionati e lo spazio in cui interagiscono si ripete nel confronto
generazionale dei due curatori, Chiara Bertola e Geraldine Blais, un
dialogo aperto e descritto nella selezione e nell’approccio
meta-espositivo.
DOVE
Il progetto TEMPO E DETTAGLI_Artisti/Artigiani/Carlo Scarpa apre al
pubblico alcuni dei luoghi esemplari dell’attività e del pensiero di
Carlo Scarpa in Venezia. Molti di questi luoghi rimangono oggi chiusi e
inediti al grande pubblico, non esperiti, né studiati o valorizzati.
Territori senza cura e nutrimento, per i quali si è palesata l’esigenza
di scoprirli e di alimentarli attraverso lo sguardo degli artisti
contemporanei e del pubblico esperto della Biennale d’Architettura.
Questo progetto pone in sé l’obbligo di rivalutazione e affermazione
dei siti nell’esegesi di Carlo Scarpa.
I LUOGHI DI CARLO SCARPA
OFFICINA ZANON
> Cannaregio 3213, 30121 Venezia
FALEGNAMERIA CAPOVILLA
> Santa Croce 853/A, 30135 Venezia
AULA MARIO BARATTO
Università Ca’ Foscari
> Dorsoduro 3246,
Calle Larga Foscari, 30123 Venezia
QUANDO
Inaugurazione
25.05.2016
10:30 - 12:30
Officina Zanon
> Cannaregio 3213
12:30 - 14:30
Falegnameria Capovilla
> Santa Croce 853/A
17:00
Conferenza con Joseph Kosuth
Aula Mario Baratto
Università Ca’ Foscari
> Dorsoduro 3246, Calle Larga Foscari
19:00
Aula Mario Baratto
Università Ca’ Foscari
> Dorsoduro 3246, Calle Larga Foscari
QUANDO
26.05.2016 -01.06.2016
ACCESSO VISITE SOLO SU PRENOTAZIONE
[email protected]
Orari:
> OFFICINA ZANON | 17.00 - 19.00
> FALEGNAMERIA CAPOVILLA | 17.00 - 19.00
> AULA MARIO BARATTO
26.05.2016: 10.00 - 16.00
27.05.2016: 09.00 - 10.00
28.05.2016: 09.00 - 10.00
29.05.2016: chiuso
30.05.2016: 18.00 - 19.00
31.05.2016: 18.00 - 19.00
01.06.2016: 09.00 - 19.00
La mostra rimarrà visibile durante l’opening week della 15° Mostra
Internazionale di Architettura, Biennale di Venezia.
26 maggio - 1 giugno 2016.
PARTNERS
Il progetto si avvale del patrocinio e della collaborazione:
> SCUOLA DOTTORALE INTERATENEO IN STORIA DELLE ARTI - UNIVERSITÀ CA’
FOSCARI VENEZIA
> MAXXI MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI XXI SECOLO, ROMA
COLLEZIONI MAXXI ARCHITETTURA, ARCHIVIO CARLO SCARPA
> CENTRO CARLO SCARPA, TREVISO
> FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA, VENEZIA
Un particolare ringraziamento al Magnifico Rettore dell‘Universita Ca’
Foscari di Venezia Prof. Michele Bugliesi; al Prorettore alle
Attività e Rapporti Culturali Prof. Flavio Gregori; al direttore del
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali Prof. Luigi Perissinotto;
al direttore della Scuola Dottorale Interateneo in Storia delle Arti
Prof. Giuseppe Barbieri; alla Prof.ssa Silvia Burini; alla direttrice
della Fondazione Querini Stampalia, Marigusta Lazzari; all’Architetto
Maura Manzelle; a tutti gli artisti; a Carlo Capovilla della Augusto
Capovilla srl; a Francesco e Paolo Zanon delle Officine Zanon; a Fiona
Biggero dello Studio Kosuth; allo Studio Kosuth di Londra; a Raimondo
Piaia di Neon Lauro; all’Arch. Francesco Tiribelli di April Studio,
Milano; a Cristina Nardini di Bassano Del Grappa; a Antonello Della
Rosa e l’Hotel Danieli di Venezia; ai dottorandi di ricerca della
Scuola Interateneo in Storia delle Arti di Ca’ Foscari.
Uno speciale ringraziamento a Mirko Rizzi; a Ferdinando Businaro
e la sua famiglia.
SPONSORS UFFICALI
Il progetto è stato reso possibile grazie al sostegno:
> SCUOLA DOTTORALE INTERATENEO IN STORIA DELLE ARTI
UNIVERSITÀ CA’ FOSCARI VENEZIA - WWW.UNIVE.IT
> MARSÈLL - WWW.MARSÈLL.IT
SPONSORS TECNICI
> EDIZIONI LINEA D’ACQUA, VENEZIA - WWW.LINEADACQUA.IT
> MOVART, MILANO - WWW.MOVART.COM
> NARDINI, BASSANO DEL GRAPPA - WWW.NARDINI.IT
> SAFOND MARTINI - WWW.SAFONDMARTINI.IT
Si ringraziano per la collaborazione Fonderia Artistica Battaglia,
Milano; Fondazione Morra Greco, Napoli; Galleria Rolando Anselmi,
Berlino; Galleria Collicaligreggi, Catania; Galleria Raffaella
Cortese, Milano; Galleria Marie-Laure Fleisch, Roma/Brussels;
Galleria Kaufmann Repetto, Milano/New York; Galleria Lia Rumma,
Milano/Napoli; Galleria Loevenbruck, Parigi; Galleria Kamel Mennour,
Parigi; Galleria Sprüth Magers, Berlino/Londra/Los Angeles; Galleria
Christian Stein, Milano; Dora e Mario Pieroni, Roma.
UFFICIO STAMPA
> PAOLA MANFREDI
[email protected]
MOB. +39 335 5455539
FOTOGRAFIE
> FRANCESCO ALLEGRETTO
DISEGNO DI VENEZIA
> GIORGIA FINCATO
PROGETTO GRAFICO
> STUDIO KOSUTH
LONDON
+ INFORMAZIONI
> MARCO MIGLIORANZA - ASSISTENTE CURATORI
[email protected]
MOB. +39 340 6602704
UFFICIO STAMPA