Sulle Spine

Ancona - 23/08/2015 : 23/09/2015

Una mostra d'arte contemporanea di due giovani artisti marchigiani che hanno già ottenuto ampi consensi e riconoscimenti a livello nazionale: Nicola Alessandrini e Lorenzo Bertolucci.

Informazioni

Comunicato stampa

Nicola Alessandrini è nato il 31 dicembre del 1977 a Macerata. Ha frequentato la scuola materna di via Panfilo, di fianco al mattatoio comunale: nei ricordi, le ricreazioni in giardino fra risa di bambini e pianti di animali. Le scuole elementari le ha fatte al De Amicis, il gruppo dei maschi non lo voleva perché non giocava a calcio e quello delle femmine perché era maschio. Durante le medie, al Verdi, leggeva Buzzati per “antologia” e disegnava carcerati per “educazione artistica”

Al liceo Leopardi andava senza libri e senza compiti, solo per vedere la ragazza di cui era di volta in volta innamorato. Poi durante l’Accademia di Belle Arti è diventato padre; ha fatto varie mostre e cose belle, nella testa sempre e comunque pianti di bambini e risa di animali.
La turbolenta cosmologia di immagini, descritta da Nicola Alessandrini, racconta il tragico processo di penetrazione e colonizzazione dell’inconscio nella Realtà. Il lavoro dell’artista trova proprio nel superamento del limite biologico, la possibilità di intervenire direttamente nel processo evolutivo. Individui che consumano se stessi sotto forma di immagini e astrazioni, innesti clinici attraverso cui vengono replicati desideri, senso di identità e ricordi personali, confluiscono in forme radicalmente nuove in grado di rispondere alla complessità e all’intreccio del nostro momento storico. Siamo entità multiformi e complesse, in cui istinto, ragione, colpa, ataviche tare genetiche si mescolano in modo confuso; ma anche esseri incompleti e fallaci,

in uno stadio di evoluzione non finito e viziato. Le sue opere, sia in strada che in galleria, sono spesso immagini invadenti, scomode e profondamente destabilizzanti che intrecciano scienza e cultura popolare, folklore e quotidiano.

Nicola Alessandrini ha partecipato a mostre collettive come Trekking, Eating, Dreaming (BilBolBul, Bologna), Mon Apetit (Espace Beaurepaire, Paris), Sconfinamenti (Jesi), 20×20 (Studio d’Ars, Milano), Il piacere dissoluto (Art Kitchen – Superground Studio, Milano), Urban super star (Galleria provinciale d’arte, Cosenza), Taetrum et Dulce (Distinction Gallery, Escondido, California, Usa), Artaq (Paris, Francia), Micro-Macro (Istituto di cultura italiana, Berlino, Germania).
Tra le mostre personali: Bipersonale con Gio Pistone (Museo dell’altro e dell’altrove di Metropoliz – Maam), Tra bestia e cielo (Fabrica Fluxus, Bari), W(a)nderland (MondoPop Gallery, Roma). Ha partecipato a eventi di Urban Art come Alterazioni festival (Arcidosso, Grosseto), Pink Pop Pig (Maam), Hic sunt Leones, in collaborazione con Gio Pistone (Casa dell’Architettura, Roma), M.U.R.O (Museo di Urban Art di Roma).

Sagome piatte e parallele di una persona quello che resta di una smagliante umanità da ritaglaire. Il nuovo prometeo li avrebbe immaginati così. Tra fili e cortocircuiti, le tracce di un dolore che spegne, spaia ed estingue, lasciando intravedere solo l' esattezza di una persona, in un presente sovrapponibile e bidimensionale. Nessuna congiuntura, nessun progetto di contaminazione, nessuna reale salvezza per queste creature asettiche, inconsapevolemnte fatte di colori, carta e SPINE. Le consapevolezze sono scardinate, le certezze traballano, i cliché vengono superati: nascono nuovi, impossibili accostamenti, che ci presentano la visione del mondo da un altro punto di vista, letteralmente sottosopra.

Lorenzo Bartolucci , nato a Tortona (AL) il 26/02/1979, vive e lavora tra Ancona e la provincia di Macerata .
Diplomatosi all’ Accademia di belle Arti di Macerata ha cominciato ad affacciarsi al mondo dell’ arte contemporanea con diverse mostre nel panorama regionale tra le quali ricordiamo il festival di arte contemporanea urbana POP-up ad ANCONA, ARTIKA a Recanati, MARE MOSTRUM all’ interno del festival ADRIATICO –MEDITERRANO.
Selezionato per un workshop organizzato dall’ associazione culturale VIA INDUSTRIAE con l’ artista internazionale TANIA BRUGUERA.
Vincitore ex-equo del concorso “METROCUBO” organizzato dalla galleria 400mq di Ancona in collaborazione con l’ artista Pietro Baldoni.
EXHIBITIONS

2009
“AMODANEA” - presso il POLO MUSEALE di Pioraco – Mostra Collettiva ideata da Dino Sileoni e curata da Paolo Gobbi.

2010
- POP – Up ABCbook & ABCexibhition Presentazione libro e mostra delle tavole originali degli artisti Lorenzo Bartolucci, Hernan Chavar, Nicola Alessandrini - presso la LEGATORIA LIBRARE Ancona - a cura del MAC Manifestazioni Artistiche Contemporanee

2011
festival ADRIATICO MEDITERRANEO - “MARE MOSTRUM” Mostra collettiva di Lorenzo Bartolucci, Hernan Chavar, Nicola Alessandrini, Katia Gigli, MARZIALE e Serena Vallese – presso la LEGATORIA LIBRARE Ancona – a cura di Stefania Giuliani.
- ARTIKA – Mostra collettiva presso il MUSEO VILLA COLLOREDO MELS Recanati – ideata e curata da Monaldo Moretti
- WORKSHOP di 10 giorni presso i Cancelli di Foligno con l’ artista TANIA BRUGUERA – organizzato dall’ associazione culturale VIAINDUSTRIAE di Foligno.

2012
- Vincitore del concorso “METROCUBO” organizzato dalla GALLERIA 400mq di Ancona in collaborazione con l’artista Pietro Baldoni.
- VIENI ? - Mostra collettiva presso il CASTELLO della RANCIA , Tolentino – ideata e curata da Cometa Tolentino e Emanuele Ticà
- Umbria UNDERGROUND - Mostra collettiva presso ZUNI ARTE, Ferrara – cura e allestimento di VIAINDUSTRIAE/ Emanuele De Donno

2013
-UNTOUCHABLE casa nostra – Mostra collettiva presso la galleria MORI+STEIN, Londra - a
cura di Franko B
-RICHIAMI – Mostra personale a cura di Daniele De Angelis – presso la galleria SPAZIO
NOVADEA, Ascoli Piceno
-VISIONI del VERBO – Mostra collettiva presso ABBAZIA DI SAN RUFFINO E VITALE Amandola FM a cura di Daniele De Angelis