Sui Generis – Karol Radziszewski / Miguel Gutierrez

Capannori - 02/07/2016 : 03/07/2016

Performance “Ceremony” di Karol Radziszewski e “Age & Beauty: Part 1 – Mid-Career Artist/Suicide Note or &:-/” di Miguel Gutierrez, presentate il 2-3 luglio negli spazi della Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca) nell’ambito di “Sui Generis”, rassegna a cura di Eugenio Viola (critico d’arte e Curator at Large del Madre di Napoli) e Angel Moya Garcia (co-direttore per le arti visive dell’Associazione Culturale Dello Scompiglio).

Informazioni

  • Luogo: TENUTA DELLO SCOMPIGLIO
  • Indirizzo: Via Di Vorno 67 - Capannori - Toscana
  • Quando: dal 02/07/2016 - al 03/07/2016
  • Vernissage: 02/07/2016 ore 19,30 performance di Karol Radziszewski Ceremony, 2016
  • Autori: Karol Radziszewski, Miguel Gutierrez
  • Curatori: Angel Moya Garcia, Eugenio Viola
  • Generi: performance – happening
  • Orari: SABATO 2 E DOMENICA 3 LUGLIO 2016, ore 21.00, Tenuta Dello Scompiglio Miguel Gutierrez Age & Beauty: Part 1 – Mid-Career Artist/Suicide Note or &:-/, 2014

Comunicato stampa

Tenuta Dello Scompiglio

SABATO 2 LUGLIO 2016 / ore 19.30
“Sui Generis”
Rassegna di Performance
a cura di Eugenio Viola e Angel Moya Garcia

Karol Radziszewski
Ceremony, 2016



Karol Radziszewski (Bialystok 1980, vive e lavora a Varsavia) è un artista eclettico, che utilizza nella sua pratica numerosi media: dalla fotografia al video, dalla pittura al disegno, dal film alla performance, cortocircuitando storie personali e memoria collettiva, storia dell’arte e referenti pop, indistintamente desunti dalla cultura dell’est Europa come da quella nord americana

La sua ricerca si concentra sul valore e sugli usi della documentazione storica, per questo motivo è tutta incentrata sul valore documentario degli archivi. “Ceremony” è un’azione, prodotta dall'Associazione Culturale Dello Scompiglio, che attraversa molteplici riferimenti culturali, storici, religiosi, sociali e di genere, dove l’artista cortocircuita, in un’ottica dissacrante, stereotipi legati ad un’estetica “proto-queer” nella Polonia comunista e nei riti Candomblé di derivazione afro-brasiliana.

Consigliato ad un pubblico adulto

Tenuta Dello Scompiglio

SABATO 2 E DOMENICA 3 LUGLIO 2016 / ore 21.00
“Sui Generis”
Rassegna di Performance
a cura di Eugenio Viola e Angel Moya Garcia
Miguel Gutierrez
Age & Beauty: Part 1 – Mid-Career Artist/Suicide Note or &:-/, 2014
Ideazione: MG in collaborazione con Mickey Mahar
Musiche: Jerry Goldsmith, Chuckie e Silvio Ecomo e MG
Testo: MG
Scenografia: MG con Mickey Mahar
Costumi: Dusty Childers
Light design: Lenore Doxsee
Management: Ben Pryor/tbspMGMT

Miguel Gutierrez (New York, 1971, dove vive e lavora) in “Age & Beauty: Part 1 – Mid-Career Artist/Suicide Note or &:-/” duetta con il giovane ballerino Mickey Mahar, portando in scena uno spettacolo a metà strada tra il balletto e il cabaret, in cui affronta, ironicamente, una serie di stereotipi legati alla bellezza, al decadimento fisico e alla carriera artistica.

“Age & Beauty Part 1: Mid-Career Artist/Suicide Note or &:-/” è la prima di una serie di pièce queer, a cui Gutierrez sta lavorando negli ultimi tre anni, che affronta la rappresentazione del danzatore, il tormento fisico ed emotivo della performance, la problematica del coreografo gay che invecchia, l’interazione tra fare arte e la sua gestione, l’idea del tempo queer e l’avvenire e la crisi di mezza età nella rilevanza, la sostenibilità e l’esaurimento dell’artista. Nella prima parte di questa trilogia, la coppia formata dal quarantatreenne Gutierrez e dal ventiquattrenne performer e ballerino Mickey Mahar passa da una precisa sequenza di movimenti all’unisono ad un’alterazione irriverente e celebrativa dell’ordine, suggerendo modalità di comunicazione e relazioni in cui gli affetti emotivi non rappresentano solo il nucleo concettuale e coreografico della performance, ma anche l’unica speranza di poter andare avanti in questo fottuto mondo.

Consigliato ad un pubblico adulto