Stupinigi fertile – Francesco Gabrielli / Marzia Migliora

Stupinigi - 28/06/2014 : 28/06/2014

Performance "Un milione di alberi sacri e nessun dio" nata dalla collaborazione di Francesco Gabrielli, danzatore e attore, e Marzia Migliora, artista visiva, all'interno del programma culturale di "Stupinigi fertile".

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo il successo del primo appuntamento all'interno del programma culturale di "Stupinigi fertile", con Diorama Stupefacio, Lecture - performance di Maurizio Cilli, proseguono gli eventi artistici in calendario, sabato 28 giugno, con la performance "Un milione di alberi sacri e nessun dio" nata dalla collaborazione di Francesco Gabrielli, danzatore e attore, e Marzia Migliora, artista visiva, alle ore 18.00 e in replica alle 20, presso la Dimora di Artemide / Cascina di Vicomanino a Stupinigi fraz. di Nichelino


Il programma artistico di "Stupinigi fertile", a cura di Rebecca De Marchi nell’ambito della collaborazione con Eco e Narciso - programma di arte pubblica della Provincia di Torino, confida nella ricerca artistica contemporanea come grimaldello capace di svelare ciò che è sedimentato a Stupinigi, di problematizzare le tematiche socio-economiche e di dare spazio alla dimensione etica ed estetica per riscoprire questo territorio.
UN MILIONE DI ALBERI SACRI E NESSUN DIO
di Francesco Gabrielli e Marzia Migliora
performance / 40' circa
con la partecipazione di Compagnia Teatro di Castalia / Teatro Superga, della Banda te: 17 giugno 2014 23:00
Oggetto: Sabato 28 giugno / Performance di Francesco Gabrielli e Marzia Migliora per "Stupinigi fertile"
A: “Giacomo Puccini” di Nichelino, dell’Azienda Agricola Avattaneo e del B&B La Dimora di Artemide
in scena: Luca Andriolo, Roberta Cortese, Francesco Gabrielli, Marzia Migliora, Davide Pedrini
fonica: Fabrizio Minotti
sound design “Onda d’urto”: MINUS (Minus & Plus)
montaggio audio “Una sfera di luce”: Alessandro Esposito
Location: DIMORA DI ARTEMIDE/CASCINA VICOMANINO, via Pracavallo, 3 – Stupinigi frazione di Nichelino, Torino

http://vimeo.com/98516812
La performance nasce dalla collaborazione di Francesco Gabrielli, danzatore e attore, e Marzia Migliora, artista visiva. Gabrielli e Migliora compiono sul territorio di Stupinigi un lavoro di raccolta: storie di persone e luoghi, pratiche d’agricoltura, racconti di famiglia e tradizioni della vita rurale. L’opera si radica nella cultura contadina e ne propone una rilettura in chiave contemporanea, in cui convivono immaginazione, realtà, sacro e terreno. La drammaturgia si sofferma sul legame ineluttabile e contraddittorio tra l’uomo, la terra e l’ingovernabilità degli eventi che la natura impone. La fatica e il lavoro quotidiano dei campi non sono sufficienti a garantire un buon profitto dal raccolto, che risulta inevitabilmente dipendente dai fattori atmosferici. Il tentativo di governarli, oltre ogni possibilità, si fa preghiera, si fa voto.
Cinque performer e la banda musicale di Nichelino, composta da quarantacinque elementi, danno vita a sette quadri scenici nel teatro naturale del parco. Una performance itinerante a cui fanno da sfondo pioppeti, campi coltivati, un’antica fagianaia e una casetta di legno celeste.
Musica classica, pop e blues accompagnano il pubblico in un percorso di conoscenza del territorio, tra scenari che si muovono dal mistico al profano al limite del sensuale.


FRANCESCO GABRIELLI
(1972, nato a Perugia)
Danzatore e attore.
Fin dalla formazione si indirizza verso una forma di teatro che pone al centro della sua estetica il corpo come veicolo di senso e la parola come elemento significante.
Nel 2003 fonda la compagnia “Balletto Civile” insieme a Michela Lucenti, Emanuele Braga, Maurizio Camilli ed Emanuela Serra, grazie alla quale matura la sua ricerca a partire dal corpo in azione, dalla danza, epicentro dell’atto creativo, per tessere poi scritture fisiche di relazioni tra comunità che si incontrano. Un teatro e una danza alla ricerca di un equilibrio tra finzione scenica e processi sociali.

MARZIA MIGLIORA
(1972, nata a Alessandria, vive a Torino)
Si avvale di linguaggi artistici eterogenei che mirano a coinvolgere lo spettatore: performance, installazione, sound design, video e fotografia.
La sua ricerca si muove tra memoria collettiva e vissuto privato, tra spazio pubblico e interiorità.
Le suggestioni nascono da riflessioni personali, altri oggetti culturali o fatti di cronaca, e si manifestano spesso in spazi che accolgono il visitatore mettendolo in dialogo con il contesto che lo circonda.

STUPINIGI FERTILE / ECO E NARCISO
a cura di Rebecca De Marchi
assistente alla curatela Giulia Crisci
coordinamento Stefano Olivari

Il progetto Stupinigi fertile ha come obiettivo la valorizzazione a rete del patrimonio rurale e agricolo del sistema territoriale di Stupinigi, per ridefinire l’unità semantica di un paesaggio che, nonostante le sue alterazioni, sorprende ancora per eccezionalità e coerenza.
Contribuiscono a questo obiettivo le attività culturali sviluppate in collaborazione con Eco e Narciso, il programma di arte pubblica della Provincia di Torino, confidando nella ricerca artistica contemporanea come grimaldello capace di svelare ciò che è sedimentato a Stupinigi, di problematizzare le tematiche socio-economiche e di dare spazio alla dimensione etica ed estetica per riscoprire questo territorio.
Gli artisti invitati sono uniti dall’attitudine comune di concedere un’attenzione particolare alla dimensione relazionale, al coinvolgimento degli abitanti delle istituzioni e delle associazioni locali. Attraverso la creazione artistica è possibile inaugurare una rinnovata percezione e fruizioni di luoghi che è urgente tornare a considerare bene comune.

INFORMAZIONI
Ingresso gratuito
La durata della performance è di 40 minuti e sarà ripetuta due volte: alle ore 18 e alle ore 20.
A ogni rappresentazione possono partecipare un massimo di 50 spettatori.
Prenotazione obbligatoria mediante invio di e-mail a [email protected] indicando per ogni partecipante nome, cognome, numero di telefono, data e turno della performance alla quale si intende partecipare. Nel caso di impedimenti improvvisi si prega gentilmente di mandare disdetta via e-mail a [email protected] o telefonicamente al 340/3020815.
Seguirà un assaggio di prodotti a km 0 selezionati da Coldiretti Torino, un momento di sensibilizzazione sulla relazione tra la città e la campagna e sul concetto di “cibo civile”.

Per ulteriori informazioni:

www.stupinigifertile.it
www.ecoenarciso.it

Il calendario artistico di Stupinigi fertile / Eco e Narciso è iniziato il 14 giugno e termina l’8 novembre 2014.

Prossimi appuntamenti

Sabato 12 luglio 2014, "Ciò che ci attrae ci rivela" di Sandrine Nicoletta

Sabato 20 settembre, "Epiderma", perlustrazione e performance di Andrea Caretto e Raffaella Spagna