Studiolo # – Group Show

Milano - 29/05/2014 : 28/06/2014

I tre artisti, tutti under ’89, si confronteranno liberamente con lo spazio proponendo opere specifiche quali elementi attivatori di riflessioni sull’uso contemporaneo dei supporti bi-dimensionali.

Informazioni

Comunicato stampa

Studiolo # inaugura il group-show degli artisti Alex Mackin Dolan, Catherine Parsonage e Amalia Ulman.

I tre artisti, tutti under ’89, si confronteranno liberamente con lo spazio proponendo opere specifiche quali elementi attivatori di riflessioni sull’uso contemporaneo dei supporti bi-dimensionali.

In mostra l’opera multiforme e complessa di Alex Mackin Doland (b. 1990, USA), le risonanze pittoriche di Catherine Parsonage (b. 1989, UK) e l’intima riflessione sulle relazioni umane di Amalia Ulman (b. 1989, Argentina)



Per Studiolo # un inedito 3D-Render iperrealistico di Alex Mackin Doland si relazionerà con un grande wall drawing site-specific di Catherine Parsonage e con un’ipnotica e candida installazione di “pensieri” dal sapore shabby chich di Amalia Ulman che occuperà anche la grande vetrata della galleria.


*

Alex Mackin Dolan
Vail, 1990. Vive e lavora a New York

Il suo lavoro utilizza una vasta gamma di supporti e riguarda una sempre più complessa consapevolezza del cambiamento degli oggetti sotto l’influenza delle fonti contemporanee di stress come il riscaldamento globale, i media e l’econimia. E’ co-curatore di Appendix Project Space e co-diretore dell’artist-run space Grand Century entrambi a New York. Ha recentemente esposto da Generation Works, Karma International, Portland Institute for Contemporary Art e da West Lane South. Nel 2013, Dolan è stato il primo artista in residenza nel progetto Under Construction Series presso il Park Avenue Armory di New York ed anche nel progettoTara Ocean Polar Circle Artist in Residence nell’Oceano Atlantico. Ha Partecipato inoltre all’89plus Americas Marathon al Museo Jumex di Mexico City e al Resources Workshop and Panel al LUMA Westbau di Zurigo, entrambi curati da Hans Ulrich Obrist and Simon Castets.



Catherine Parsonage
Wirral, 1989. Vive e lavora a Londra

Il suo lavoro indaga la relazione tra il corpo e la sua immagine, cosa succede al corpo quando esso viene ridotto ad una linea e quando esso diviene multiplo o massa. Laureata presso il Royal College of Art nel 2013, ha ricevuto la borsa di studio Basil Alkazzi Scholarship all’interno dell’Alkazzi Studio Grant 2013 e nello stesso anno ha partecipato ad una residenza presso la Citè Internationale des Arts di Parigi. Parsonage ha recentemente esposto a Londra all’RCA degree show, all’Artists Studio Company e partecipato alla mostra ‘21st Century Art & Design RCA-2013’ presso la Christies di Londra.



Amalia Ulman
Argentina 1989. Vive e lavora tra Los Angeles and Gijón

L’obiettivo principale della sua ricerca sono le differenze tra le classi sociali e come queste influiscano nelle interazioni collettive, nelle emozioni e nelle relazioni umane. Il suo lavoro analizza le stratificazioni sociali, il capitale culturale e la seduzione. E’ laureata presso il Central Saint Martins School of Art and Design di Londra nel 2011. Tra i suoi recenti solo-shows Moist Forever alla Future Gallery di Berlino, Promise a Future alla Marbriers4 di Ginevra e Used & New alla LTD di Los Angeles. Ulman è fondatrice e curatrice del progetto MAWULISA ed è stata panel member della all’89plus Marathon per la conferenza DLD13 di Monaco a cura di Hans Ulrich Obrist and Simon Castets. Ha inoltre progettato il palco dell’89plus Marathon per il nuovo padiglione della Serpentine Gallery di Zaha Hadid.