#storieaportechiuse – Storie della realtà virtuale

Milano - 07/04/2020 : 11/04/2020

Il palinsesto settimanale del format digitale #storieaportechiuse, online tutti i giorni sui canali social del Museo si arricchisce di un nuovo contenuto, disponibile ogni sabato.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci presenta il nuovo palinsesto settimanale di #storieaportechiuse che va da lunedì 6 a domenica 12 aprile. Il format digitale nato per raccontare le storie più belle del Museo ogni giorno sui suoi canali Facebook, Instagram e YouTube, accompagna virtualmente il pubblico all’interno del Museo anche mentre non è accessibile, a ttraverso pillole-video, immagini e documenti inediti che parlano di scienza, tecnologia, attualità, dietro le quinte, education. Il Progetto è sostenuto da Fondazione IBSA, partner scientifico del Museo



In linea con la missione del Museo, #storieaportechiuse è stato infatti lanciato in un periodo di forte emergenza per il Paese con l’obiettivo di svolgere un ruolo attivo, contribuendo a divulgare la cultura e, ora più che mai, a fare chiarezza scientifica e a evidenziare l’importanza di affidarsi a fonti autorevoli.
#storieaportechiuse prosegue quindi il suo viaggio attraverso la scienza, proponendo nuovi approfondimenti con curatori ed esperti che si alterneranno all’interno delle varie rubriche quotidiane, una per ogni giorno della settimana: DIETRO LE QUINTE & I DEPOSITI ogni lunedì, EDUCATION & I.LAB il martedì, ATTUALITÀ il mercoledì, STORIA DEL MUSEO il giovedì, ARCHIVI & BIBLIOTECHE il venerdì e, infine, STORIE DALLA REALTÀ VIRTUALE il sabato e LEONARDO DA VINCI la domenica.

Appuntamento speciale di questa settimana è il lancio di Storie dalla Realtà Virtuale, un nuovo format narrativo online tutti i sabati in cui un curatore accompagna nell’esplorazione di mondi lontani o inaccessibili, attraverso documentari in pillole girati all’interno di esperienze virtuali. Dalla prima volta dell’uomo sulla Luna alla ricerca della vita su Marte, dalle missioni nelle profondità degli abissi all’osservazione del cielo stellato per scoprire le galassie più lontane, una volta alla settimana sui canali social de Museo sarà possibile vivere le storie più emozionanti, immergendosi nell’avventura grazie alla realtà virtuale.

Il primo appuntamento con il nuovo format è in programma sabato 11 aprile con il racconto di una delle più famose esplorazioni, quella del Titanic. Il pubblico verrà infatti trasportato direttamente sul fondo dell’Oceano Atlantico a bordo di un sottomarino a comando remoto per ritrovare il relitto del celebre transatlantico britannico, naufragato il 15 aprile 1912, e recuperare i reperti sommersi da più di un secolo. In questo primo episodio Un gigante negli abissi scenderemo con Marco Iezzi, curatore collezione Trasporti , a quasi 4.000 metri di profondità fino al luogo dove giace relitto, grazie a una fedele riproduzione virtuale, realizzata a partire da fotografie e dati rilevati dai ricercatori dall’anno del suo ritrovamento (1985) a oggi, per raccontare un evento storico e un oggetto che, a causa dei danni subiti durante l’affondamento, i batteri che ne divorano il ferro e le vorticose correnti sottomarine, tra qualche decina di anni potrebbe non esistere più.


PALINSESTO #STORIEAPORTECHIUSE 6-12 aprile
lunedì 6 aprile - DIETRO LE QUINTE & I DEPOSITI
- La cultura materiale della scienza. Come si è creata questa tradizione e qual è il ruolo dell'Italia?
La ricerca scientifica si basa da secoli sull’uso di strumenti, un immenso patrimonio in parte conservato nei musei ma ancora largamente presente nei centri di ricerca e anche nelle nostre scuole. Ce ne parla Paolo Brenni, ricercatore del CNR, Presidente della Scientific Instrument Society e uno dei massimi esperti di storia della strumentazione scientifica, dei costruttori di strumenti e dell’industria di precisione. Paolo Brenni collabora da anni con il Museo e, tra le tante attività, ha partecipato a diversi progetti di valorizzazione delle collezioni storiche degli istituti scolastici italiani. Cogliamo l’occasione per ricordare il bellissimo lavoro realizzato con il Liceo Paolo Sarpi di Bergamo, che qui ringraziamo

Martedì 7 aprile - EDUCATION & I.LAB
- Un’attività per i più piccoli: matematica con le ombre
Usando un racconto come filo conduttore, facciamo realizzare ai bambini delle forme per creare delle storie con le ombre e interrogarsi sul come le ombre possano diventare grandi o piccole in base a come le muoviamo

mercoledì 8 aprile - ATTUALITÀ
- E’ possibile infettarsi attraverso l’aria, semplicemente camminando per strada?
Barbara Gallavotti, giornalista scientifica e autrice di Superquark RAI affronta uno dei temi che hanno interessato l’attualità degli ultimi giorni, facendo chiarezza sui limiti e sulle modalità di trasmissione del virus tramite l’aria e spiegando entro quale distanza possono effettivamente muoversi le goccioline emesse da ciascuno di noi tramite il respiro o la tosse.

giovedì 9 aprile - STORIA DEL MUSEO
- Le collezioni d’arte Guido Rossi
Guido Rossi, industriale tessile, lasciava al Museo nel 1957 la sua collezione d’arte, composta da 109 dipinti e 15 sculture, espressione della vivacità di quella importante borghesia imprenditoriale lombarda che fa del collezionismo di opere d’arte uno degli strumenti principali dell’operazione di ascesa e riconoscimento sociale. In una mostra virtuale online Claudio Giorgione, curatore Leonardo Arte e Scienza, ci guida alla scoperta della storia e bellezze di questa collezione

venerdì 10 aprile - ARCHIVI & BIBLIOTECHE
- Il teatro delle macchine
I “Teatri di macchine" sono dei libri del '500 caratterizzati da un grande numero di immagini, pensati per raggiungere vasti pubblici al di fuori della schiera degli specialisti. In particolare analizzeremo l'opera di Agostino Ramelli Le diverse et artificiose machine pubblicata a Parigi nel 1588, conservata nella biblioteca del museo

sabato 11 aprile – STORIE DALLA REALTÀ VIRTUALE
- Un gigante negli abissi
Sono le 23.40 di domenica 14 aprile 1912. Durante il suo viaggio inaugurale verso New York il Titanic, il transatlantico britannico più grande del mondo in grado di ospitare fino a 2200 passeggeri e oltre 900 uomini di equipaggio, entra in collisione con un iceberg. Due ore e 40 minuti più tardi si inabissa sul fondo dell’Oceano Atlantico. Verso le 4 del mattino giunge in soccorso il transatlantico il Carpathia che riuscirà a portare in salvo oltre 700 naufraghi. Da quel drammatico giorno il relitto riposa al buio. Un rompicapo d’acciaio corroso i cui pezzi sono disseminati su un’area di quasi 400 ettari in fondo all’Atlantico settentrionale. Il viaggio tra le storie della realtà virtuale del Museo inizia proprio con il rinvenimento del celebre transatlantico britannico a bordo di un sottomarino a comando remoto che naviga direttamente sul fondo dell’Oceano Atlantico alla ricerca di reperti sommersi da più di un secolo.

Domenica 5 aprile - LEONARDO DA VINCI
- La storia della pubblicazione dei manoscritti di Leonardo a fine ‘800
Lo studio e la conoscenza dell’opera di Leonardo inizia a intensificarsi negli ultimi decenni del XIX secolo quando, grazie alle tecniche della riproduzione fotografica, i suoi manoscritti iniziano a essere pubblicati, dando inizio a una grande fortuna critica che continua ancora oggi

INFORMAZIONI
#storieaportechiuse è online tutti i giorni sui canali Facebook e Instagram, fino alla riapertura del Museo al pubblico.
Il format rimarrà anche in seguito come appuntamento fisso che sarà proposto con cadenza settimanale tutti i lunedì, giorno di chiusura, raccontando il dietro le quinte del Museo, i nuovi progetti, mostrando archivi, depositi, collezioni inedite e allestimenti in corso.
Facebook: https://www.facebook.com/museoscienza/
Instagram: https://www.instagram.com/museoscienza/
YouTube: https://www.youtube.com/user/museoscienza