Storie dalla Pietra

San Marco d’Alunzio - 19/07/2014 : 30/08/2014

San Marco d’Alunzio, la storica Alontion, si prepara ad aprire al pubblico le porte, chiuse per sette secoli, della Grande Cisterna del Castello Normanno, un locale che sarà utilizzato per istallazioni e esposizione di opere scultoree. Questo nuovo spazio espositivo sarà inaugurato con la mostra di scultura contemporanea Storie dalla Pietra.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Comune di San Marco d’Alunzio inaugura un nuovo spazio espositivo nella Sala della Grande Cisterna del Castello Normanno. Sabato 19 luglio 2014 ore 19.30 vernissage della mostra di scultura contemporanea dal titolo Storie dalla Pietra a cura di Maria Rando.

San Marco d’Alunzio, la storica Alontion, si prepara ad aprire al pubblico le porte, chiuse per sette secoli, della Grande Cisterna del Castello Normanno, un locale che sarà utilizzato per istallazioni e esposizione di opere scultoree

Questo nuovo spazio espositivo sarà inaugurato con la mostra di scultura contemporanea Storie dalla Pietra, che si aprirà sabato 19 luglio 2014 alle ore 19.30

Il Castello di San Marco d’Alunzio fu il primo ad essere edificato dai Normanni, su un castello preesistente, da Roberto detto il Guiscardo e da suo fratello Ruggero detto il Bosso nel 1061, quando scesero in Sicilia chiamati per liberare l’isola dai pagani arabi. Ben difeso e fortificato, si trasformò in un avamposto militare di primaria importanza. Divenne anche la residenza della regina Adelasia, madre del re Ruggero II, e fu anche scelto come sede provvisoria del regno per circa dieci anni. La costruzione presentava un impianto planimetrico chiuso intorno ad una corte, dalla quale una scala conduceva ai piani nobili. Ai paini inferiori c’erano le carceri, divise per crimini e sesso. Qui furono rinchiusi cospiratori e delinquenti di ogni genere e, sotto le carceri, la grande cisterna per l’approvvigionamento idrico, che oggi diventa uno spazio espositivo.
Saranno presenti nomi importanti della scultura; Nino Abbate, Giuseppe Brancato, Nino Bruneo, Michele d’Avenia, Massimo Di Prima, Salvatore Enzo Florio, Maria Rando, Sara Teresano.
L’impatto che riceverà il visitatore sarà suggestivo, sia per l’ipogeo scavato nella roccia, sia per la magica atmosfera che si crea tra le opere scultoree e l’ambiente.
Con questo progetto, San Marco si propone di recuperare un ambiente con capacità espositive sorprendenti, un luogo unico in cui si fondono le impronte del passato con i nuovi passi che lasceranno le nuove generazioni.
La mostra potrà essere visitata gratuitamente dal 20 luglio al 30 agosto 2014 dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 presso la Sala della Grande Cisterna del Castello Normanno piazza Castello.
San Marco d’Alunzio, paese ricco di storia, monumenti, opere d’arte si lancia per sostenere più che mai una crescita culturale e sociale che coinvolga i cittadini e, soprattutto, per portare avanti un programma per uno sviluppo culturale e turistico capace di superare limiti e confini odierni.