Storie dal mondo in Castello

Racconigi - 02/07/2021 : 03/10/2021

La mostra propone 18 oggetti, selezionati dalla raccolta di armi e oggetti etnografici custodita nel Deposito Armeria, uno dei segmenti inediti e più sorprendenti del patrimonio della residenza rimasto sinora nascosto agli occhi dei visitatori.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO DI RACCONIGI
  • Indirizzo: Piazza Carlo Alberto 1 - Racconigi - Piemonte
  • Quando: dal 02/07/2021 - al 03/10/2021
  • Vernissage: 02/07/2021 su invito
  • Generi: arte antica
  • Orari: Orario: visite accompagnate in gruppo da giovedì a domenica dalle 9 alle 19 (ultimo ingresso 18). In occasione della Notte Europea dei Musei, apertura straordinaria serale sabato 3 luglio dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso 21.30), con biglietto al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste per legge). Aperture straordinarie nei mercoledì 7, 14 e 21 luglio, 1 e 8 settembre dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso 17). Chiuso: da lunedì a mercoledì.
  • Biglietti: intero € 5,00; ridotto € 2,00 dai 18 ai 25 anni; gratuito per minori di 18 anni; gratuito per docenti delle scuole italiane pubbliche e private paritarie con presentazione della certificazione del proprio stato di docente; studenti delle facoltà di Architettura, Lettere e Filosofia; titolari di Abbonamento Musei, Torino+Piemonte Card; Royal Card; personale MiC; membri ICOM; giornalisti muniti di tessera professionale; persone con disabilità e accompagnatori.
  • Email: racconigi.prenotazioni@beniculturali.it

Comunicato stampa

Il percorso espositivo è stato allestito nella Cappella settecentesca e propone 18 oggetti, selezionati dalla raccolta di armi e oggetti etnografici custodita nel Deposito Armeria, uno dei segmenti inediti e più sorprendenti del patrimonio della residenza rimasto sinora nascosto agli occhi dei visitatori. I manufatti provengono da Africa, Sudamerica, Giappone, India, Svezia, Impero ottomano e coprono un arco cronologico che si muove tra la fine del Quattrocento e il primo quarto del Novecento

Si tratta prevalentemente di doni ricevuti da Vittorio Emanuele III e soprattutto dall’ultimo re d’Italia Umberto II, in occasione di viaggi all’estero o di visite diplomatiche legate alle relazioni internazionali intrattenute da Casa Savoia.

La mostra si inserisce nell’ambito di un più ampio progetto di studio e valorizzazione dell’Armeria avviato nel 2019 e presenta sia gli esiti conservativi e di conoscenza sin qui conseguiti, sia gli obiettivi da portare avanti e sviluppare in futuro, tra cui la realizzazione di un allestimento permanente dell’Armeria con il sostegno di una raccolta fondi promossa tramite il portale Art Bonus.