Stefano Pilato – Pesce fresco in the kitchen

Milano - 12/12/2012 : 12/02/2013

Graphic-designer di formazione, Stefano Pilato raccoglie e compone l'oggetto-materiale che cerca di riutilizzare come un reperto che ha diritto di vivere un’altra vita in cui la dignità estetica possa essere abilitata oltre la funzione per cui è nato.

Informazioni

Comunicato stampa

Chissà quanti di noi hanno osservato e magari raccolto dopo una bella mareggiata piccoli o grandi oggetti portati dal mare: rami o legni di ogni genere e forma, ma anche piccoli o grandi “rifiuti” arrivati da chissà dove.
L'artista livornese Stefano Pilato passeggia abitualmente – e ormai doverosamente – sulle spiagge della sua terra in cerca di quelle tracce che diventano parte di un tutto, ossia di opere d'arte fatte di oggetti di recupero



Stefano definisce il suo lavoro “riciclaggio artistico”, un'attività che fa bene alla salute e al cuore visto che le sue creature rivivono una nuova destinazione d'uso e una nuova vita.

Graphic-designer di formazione, Stefano Pilato raccoglie e compone l'oggetto-materiale che cerca di riutilizzare come un reperto che ha diritto di vivere un’altra vita in cui la dignità estetica possa essere abilitata oltre la funzione per cui è nato.
Così nascono i suoi pesci e le sue creature marine, opere uniche sempre differenti, ma con una medesima genesi: l'assemblaggio di oggetti restituiti dal mare - legno, plastica, metallo, materiali logorati dall’acqua, dal sole e dal vento, uniti a materiali provenienti da altri luoghi, come discariche, soffitte, magazzini, uffici, abitazioni di parenti, di amici...
Oggetti carichi di memoria - del vecchio ruolo di oggetti qualunque - e di presente.

Da un progetto mentale trasferito su carta, con tanto divertimento e un pizzico di caos mentale, Stefano dà vita a nuove creature materiche che ora navigano verso gli spazi di Acheo per la mostra “Pesce fresco in the kitchen”.

Perfetto il connubio tra le sue opere, vitali, colorate, divertenti, immaginifiche e l'ambiente domestico, nitido, raccolto della Galleria Acheo che si presta di volta in volta a nuove ambientazioni. Già sede di una mostra fotografica e di altri appuntamenti culturali, lo spazio in via Fiori Chiari 34 ospita ora tra le sue cucine le creature di Stefano Pilato: tonni all'amo, cavallucci, pesci luminosi di fondale, barracuda e pesci spada...pesci sorpresi in cucina, freschi e luccicanti in mostra fino al 12 febbraio.

La mostra approda a Milano da àcasa gallery di Poncarale - Brescia - galleria che ha sede nella villa quattrocentesca che fu dimora e studio di Virgilio Vecchia, importante pittore del Novecento, oggi rinnovato centro culturale declinato sui temi della modernità.
www.acasagallery.blogspot.com

Stefano Pilato www.artpescefresco.com
Curatela
àcasa gallery e Linda Zanolla - creative director di Acheo