Stefania Pennacchio- Initiation

Milano - 13/02/2014 : 08/03/2014

La mostra propone un percorso di circa venti sculture in terracotta, realizzate dall’artista calabrese Stefania Pennacchio in tecnica raku e altre tecniche sperimentali, riguardanti i molteplici aspetti del complesso universo femminile decifrato attraverso la reinterpretazione della mitologia classica, archetipo che lega profondamente l’artista alla sua terra d’origine, la Calabria.

Informazioni

Comunicato stampa

Per “iniziazioni” s’intende il complesso di esperienze fisiche e spirituali attraverso le quali la donna accede alle varie fasi della vita. In questo caso l'indagine estetica si muove tramite la narrazione dei percorsi di confronto tra il mondo del femminile e tutto ciò che è esterno ad esso e in particolare con lo speculare maschile, in un’epoca storica che pone tragici fatti di cronaca a testimonianza di un rapporto complesso e spesso tragico tra uomo e donna


Dalla nascita e dal primo approccio con il mondo maschile, rappresentato dalla figura paterna, il percorso passa per l’infanzia e le insicurezze dell’adolescenza, attraverso la sessualità traumatica e bellissima al tempo stesso e alla maternità quale materializzazione della capacità di custodire e generare vita. Si arriva poi alla maturità e al decadimento fisco, al quale corrisponde la sublimazione della mente e dell’anima, per finire con la morte, ultima delle “initiation”, che congiunge all’infinito e alla circolarità della vita.