Spaziale

Porcia - 25/05/2013 : 06/07/2013

Spaziale è un aggettivo derivato da "spazio", concetto su cui sono stati invitati a lavorare gli artisti Matteo Attruia e Michele Spanghero.

Informazioni

  • Luogo: SALETTA BI
  • Indirizzo: via delle Risorgive 3 - Porcia - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 25/05/2013 - al 06/07/2013
  • Vernissage: 25/05/2013 ore 18 con selezione musicale di Sunset Dave
  • Autori: Matteo Attruia, Michele Spanghero
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale

Comunicato stampa

Spaziale è un aggettivo derivato da "spazio", concetto su cui sono stati invitati a lavorare gli artisti Matteo Attruia e Michele Spanghero.
Con valore assoluto lo spazio è un luogo indefinito e illimitato, in cui sono collocabili degli oggetti; con valore relativo può essere declinato in molteplici significati grazie ad aggettivi qualificativi, che ne definiscono il campo semantico.
In quest'occasione lo spazio fisico sarà delimitato da Saletta Bi, una sala polifunzionale gestita dall'Associazione Amici di Bambi (dal 1996 si occupa di cultura nel territorio pordenonese) in cui gli oggetti collocati saranno le opere dei due artisti friulani

Attruia e Spanghero si sono divisi il campo d'azione per dare una loro personale definizione di "spazio", relativizzata proprio dai rispettivi linguaggi artistici. Cosa accadrà? Di sicuro qualcosa di Spaziale.


Matteo Attruia
nato a un certo punto, non cerca nessun tipo di approdo sicuro e preferisce, nel suo abile viaggio da profugo del concetto, una rassicurante domanda a fronte di una discutibile risposta. Ha lavorato in diverse parti del mondo ed esposto a Cracovia, Milano, New York, Nova Gorica, Parigi, Roma, Trieste...
"La sua ricerca, sempre venata d'ironia, trova dubbi proprio laddove sembrano esserci solo certezze. Nel realizzare i suoi eleganti e ironici cortocircuiti usa i più svariati mezzi espressivi, tra cui pittura, fotografia e riutilizzo di oggetti d'uso" (L. Conti). Ora è qui.


Michele Spanghero
nato a Gorizia nel 1979, si è laureato in Lettere Moderne ed ha frequentato seminari di musica e sound design. La sua attività si focalizza principalmente sull'arte acustica declinata nella forma di musica, come contrabbassista, e sulla sound art. Conduce anche un percorso di sperimentazione visiva con particolare interesse verso il medium fotografico. Ha esposto e si è esibito in vari contesti internazionali tra cui Austria, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Lituania, Lettonia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Stati Uniti d’America, Svizzera e anche in Italia.


In occasione dell'inaugurazione Sunset Dave proporrà una selezione musicale Spaziale
con artefatti dall'era psichedelica e oscurità punk.