Six Ways to Sunday #5 – Antoine Catala

Milano - 22/05/2014 : 12/07/2014

La parte centrale della mostra da Peep-Hole sarà l'istallazione Il était une fois (2013) prodotta dal FRAC Champagne-Ardenne per l’ultima Biennale d’arte contemporanea di Lione e ora parte della collezione del FRAC.

Informazioni

  • Luogo: PEEP HOLE
  • Indirizzo: via Stilicone 10 - 20154 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/05/2014 - al 12/07/2014
  • Vernissage: 22/05/2014 ore 18
  • Autori: Antoine Catala
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Mercoledì – Sabato 15.00 – 19.30 o su appuntamento

Comunicato stampa

Peep-Hole presenta la prima mostra personale in Italia dell'artista francese
Antoine Catala. La mostra, realizzata in collaborazione con il FRAC
Champagne-Ardenne di Reims, è il quinto appuntamento del programma
pluriennale Six Ways to Sunday.

FRAC Champagne-Ardenne di Reims ha sviluppato per il 2014 un programma di
collaborazioni e progetti fuori sede, in Francia e all'estero. Il programma off-site è
nato dalla necessità per il FRAC di lavorare altrove durante i lavori di
ristrutturazione della propria sede a Reims che dureranno un intero anno

Con
queste premesse il FRAC Champagne-Ardenne è stato invitato da Peep-Hole a
presentare una mostra nella propria sede di Milano all'interno del programma Six
Ways to Sunday.


SIX WAYS TO SUNDAY

Six Ways to Sunday è un progetto con cui ogni anno Peep-Hole dedica una parte
della sua programmazione alla collaborazione con un’istituzione italiana o
internazionale. Peep-Hole è nata come la project room di un museo, senza un
museo intorno e con il suo programma intende ospitare nei suoi spazi di volta in
volta quelle istituzioni che al contrario non hanno una project room. Ci sono
moltissime realtà museali sparse in regioni non propriamente centrali che fanno
una programmazione di altissimo livello presentando le più innovative ricerche
artistiche internazionali in contesti “locali”. I kunstverein tedeschi e i FRAC
francesi ne sono un esempio emblematico. Attraverso la collaborazione con Peep-
Hole questi hanno la possibilità di internazionalizzare la loro attività e di estendere
la conoscenza dei loro programmi anche in altri paesi.
Con Six Ways to Sunday in un arco temporale di sei anni Peep-Hole apre il suo
spioncino sulle programmazioni delle sei istituzioni internazionali che presentano
le più interessanti ricerche artistiche contemporanee. Il titolo si riferisce a un diffuso modo di dire anglosassone che indica le diverse possibilità e il tempo
necessario a raggiungere un determinato obiettivo. La cooperazione tra Peep-Hole
e le istituzioni coinvolte ambisce a fare di Peep-Hole un centro di produzione dove
confluiscano approcci e modalità operative differenti e a costruire nel tempo una
rete di connessioni e scambi internazionali.
Dopo Museion, Bolzano, 2010, CAC Vilnius, 2011, CAC Brétigny, 2012 e Kunst
Halle Sankt Gallen, 2013, il quinto appuntamento di Six Ways to Sunday vedrà
protagonista il FRAC Champagne-Ardenne, Reims, con una mostra personale
dell'artista Antoine Catala.
Ogni mostra di Six Ways to Sunday è accompagnata da un catalogo edito da
Mousse Publishing che, alla fine dei sei appuntamenti, costituirà un’unica collana.


ANTOINE CATALA – LA MOSTRA

L’artista di origine francese Antoine Catala (N. 1975, Toulouse. Vive e lavora a
New York) riflette su come i media digitali contribuiscano a trasformare la nostra
relazione con l’immagine. Antoine Catala utilizza la tecnologia analogica e lo-fi in
risposta al virtuosismo dei media contemporanei. Le sue opere mostrano una
continuità materiale e concettuale fondata sulle estetiche delle scienze e della
semiotica. Catala gioca con l’imprecisione del linguaggio e con la fisicità delle
immagini amplificando attraverso l'uso della tecnologia (ologramma, stampa 3D,
tecnica morphing) la loro qualità tattile.

“Quando digitiamo la parola tazza da tè su un motore di ricerca troviamo le foto
delle tazze e programmi in 3D per produrre una tazza da tè. Alla fine la cosa può
diventare una scultura o un ologramma. C'è una forte relazione fra materia,
immagine, oggetto e parola, e questa relazione riguarda tutte le cose che entrano
in risonanza fra di loro: l'immagine, l'oggetto e la parola. Sono nato in un mondo
governato dalla TV. Ma oggi, la TV come la conosciamo sta morendo: tra i media
non è più predominante come era una volta. Per questo mi sembra il momento di
scrivere un preludio all’elogio della TV. Lo apro con l’impressione che la TV ha
lasciato sulla mia retina e con il suono che si è impresso nella mia mente. Non mi
riferisco alla TV dei tempi d'oro ma la TV di oggi, la compagna familiare delle
nostre vite quotidiane. La TV è come un sogno collettivo, un sogno pieno di paure
e desideri. Oggi mi pongo come un ltro al usso di immagini della TV e, nel
momento in cui esala il suo ultimo respiro, fondo la mia stessa consapevolezza con
quella collettiva.” (Antoine Catala)

La parte centrale della mostra da Peep-Hole sarà l'istallazione Il était une fois
(2013) prodotta dal FRAC Champagne-Ardenne per l’ultima Biennale d’arte
contemporanea di Lione e ora parte della collezione del FRAC.
Il était une fois (C’era una volta) è un enigma realizzato combinando svariati
elementi e supporti. Una volta assemblati nell’ordine corretto, compongono il
famoso incipit che compare all’inizio di tutte le favole del mondo.
Completano la mostra l'installazione Abracadabra (2013), parte di una mostra
itinerante dal titolo Empire State e alcune opere che hanno composto Image
Families, mostra personale dell'artista recentemente presentata presso lo UKS di
Oslo.

Antoine Catala (Toulouse, 1975. Vive e lavora a New York) ha esposto alla biennale di Lione nel 2013 e in diverse mostre personali: Image Families, curated by Linus Elmes, UKS, Oslo, Norway, 2013; TV, Galerie Christine Mayer, Munich, Germany; I See Catastrophes Ahead, 47 Canal, New York, NY, 2012; Topologies, AVA, New York, NY, 2010; TV Show, 179 Canal, New York, NY; Couple in a Garden, Tony Wight Gallery, Chicago, IL; Video Portraits for Vertical Televisions, Cooley Gallery, Portland, OR, 2009.