SituAzioni 1. Fotografia e dintorni

Murazzano - 19/07/2013 : 04/08/2013

Fotografi, galleristi ed editori d’arte si raccontano a SituAzioni 1 con le giornate dedicate alla fotografia e all’arte contemporanea. Una mostra a pieno titolo, che farà conoscere alcune tra le più stimolanti realtà artistiche italiane e internazionali e offrirà occasioni per ragionare sul “modus operandi” di chi oggi propone arte, fotografia ed editoria d’artista.

Informazioni

Comunicato stampa

La fotografia protagonista dell’estate in Alta Langa con l’iniziativa SituAzioni 1, ideata e curata da Daniela Trunfio per la Fondazione Bottari Lattes. Da venerdì 19 luglio a domenica 4 agosto le stanze del primo piano di Palazzo Tovegni di Murazzano (Cn) saranno “occupate” da autori, gallerie ed editori d’arte che si presenteranno al pubblico proponendo percorsi espositivi e illustrando le proprie realtà culturali legate al mondo della fotografia e dell’arte contemporanea

Una mostra a pieno titolo, che farà conoscere alcune tra le più stimolanti realtà artistiche italiane e internazionali e offrirà occasioni per ragionare sul “modus operandi” di chi oggi propone arte, fotografia ed editoria d’artista. Tra gli ospiti di SituAzioni 1: la galleria RBContemporary (Milano) con gli artisti Jefferson Hayman e Massimilano Gatti; la galleria Paci contemporary (Brescia) con la fotografa Maggie Taylor; la galleria Riccardo Costantini Contemporary (Torino) con Gianpiero Fanuli; la galleria The Format Contemporary Culture Gallery (Milano) con la fotografa Giulia Marchi; la casa editrice Danilo Montanari (Ravenna);

«SituAzioni vuole promuovere – spiega la curatrice Daniela Trunfio – un modo diverso di fruire e approfondire le variegate tematiche legate al mondo della cultura, per il quale l’evento espositivo diventa, come in questo caso, l’occasione di incontrare le professionalità che muovono e danno impulso al mondo dell’arte. Un momento espositivo per comprendere il lavoro, le ragioni delle scelte, i rapporti tra Galleria e Artista, il lavoro di editing e progettuale dell’editoria d’artista. Ma anche un nuovo modo di progettare l’evento espositivo, chiamandovi a partecipare coloro che sono parte attiva dei processi creativi.»

Nello spirito del progetto futuro, legato alla recente convenzione stipulata dal Comune di Murazzano e dalla Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba, SituAzioni 1 si presenta come prologo del destino culturale di Palazzo Tovegni, che dall’anno prossimo si trasformerà in Officina delle Arti: luogo di incontro e studio, sede di stage e master di livello per studenti universitari o post-universitari che desiderano approfondire alcune specificità legate al mondo dell’arte, della musica, della letteratura e dello spettacolo.



I Protagonisti di SituAzioni 1

RBContempory, Milano
È il settore di RBFineart che si occupa di contemporaneo. La galleria promuove giovani artisti con particolare interesse per la fotografia e la ceramica contemporanea. RBFineart, nata dalla collaborazione dei fratelli Riccardo e Marco Redaelli con Alessandra Barlassina, è composta da un team di professionisti giovani e motivati che lavorano con entusiasmo nell’ambito del mercato dell’arte dopo una solida e pluriennale esperienza nel mondo delle case d’asta.
Autori in mostra:
Jefferson Hayman “A quiet occasion”
Massimilano Gatti “Confini Invisibili”

Paci contemporary, Brescia
È stata fondata nel 2004 con un orientamento che predilige la fotografia come il principale campo per l’investigazione delle arti visive. Tutti gli artisti della galleria sono rappresentati in esclusiva per l’Italia e, in alcuni casi, per l’intera Europa o a livello mondiale.
Autori in mostra:
Maggie Taylor

The Format Contemporary Culture Gallery, Milano
Autori in mostra:
Giulia Marchi - Progetto “Multiforms”
Nata a Rimini (1976), frequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università di Bologna. La passione per l’arte contemporanea la accompagna in una crescita culturale che la dirige al mondo della fotografia. Costruisce da sola le proprie macchine fotografiche, rubando l’anima a scatole di carta o a piccolissime cassettine di legno.
“Multiforms” è stato tra i lavori più apprezzati dal pubblico, dai galleristi e dai critici della recente edizione del MIA Fiera Internazionale della Fotografia (Milano, maggio 2013).
Nelle sue immagini ritroviamo tutto il suo mondo, la sua memoria e per questo sono convincenti; in arte nulla è banale e le fotografie dei cumuli di sabbie e lana, sono metafora, restituiscono a noi la forma della memoria, ma anche il cambiamento della vita stessa, l’impermanenza.
Il titolo “Multiforms”, cui fa riferimento la serie di 19 scatti di Giulia, trae origine dalla serie dei dipinti di Mark Rothko, lavori caratterizzati da macchie di colore e da un particolare effetto plastico-spaziale.

Riccardo Costantini Contemporary, Torino
Autori in mostra:
Gianpiero Fanuli
Le fotografie di Gianpiero Fanuli non parlano di nessun tempo storico, anzi lo negano. Sono immgini stranianti, sospese dove sembra che qualcosa stia per accadere da un momento all’altro. Lo straniamento è in primo luogo cromatico, grazie all’uso della polaroid che crea forti contrasti e colori innaturali. In questi luoghi artificiali è presente la figura umana, infinitamente piccola, che permette allo spettatore di entrare nel paesaggio, di ri-conoscersi. Attraverso l’uomo Fanuli racconta storie di solitudine, attesa, contemplazione.

Danilo Montanari Editore, Ravenna
La casa editrice Danilo Montanari, con sede a Ravenna, si occupa di arte contemporanea, fotografia e architettura dal 1980. Ha pubblicato oltre 700 volumi collaborando con i principali artisti sia italiani sia internazionali, da Mario Schifano a Sol Lewitt, da Jannis Kounellis a Joseph Kosuth a Giulio Paolini. Ha pubblicato il primo libro di Maurizio Cattelan nel 1989, e la prima importante monografia di Alighiero Boetti.
In particolare Danilo Montanari Editore cura libri d’artista a tiratura limitata.