Simona Pampallona – Le Meraviglie

Lugano - 25/09/2014 : 24/10/2014

Le fotografie esposte, scattate dalla fotografa Simona Pampallona durante le riprese dell’omonimo film “Le Meraviglie”, sono un viaggio nella vita dei protagonisti e nel suggestivo susseguirsi dei paesaggi di una zona di confine nel centro Italia, là dove le identità sono tutte sfaldate, in campagna.

Informazioni

Comunicato stampa

Diletta SA e MPA Architetti, in collaborazione con Fondazione Solares Suisse, sono lieti di comunicare che il 25 Settembre dalle ore 18.00 verrà inaugurato il progetto residenziale Lomocubes.

Realizzato dallo studio di architettura MPA Architetti, Giuseppina Motta e Luca Papiani, e commissionato dall’imprenditore Alessandro Lo Monaco (con cui lo studio ha in passato condiviso progetti di riqualificazione di ex aree industriali a Milano), Lomocubes è un nuovo condomino di lusso che si affaccia sulle rive del lago di Lugano, un progetto innovativo dal punto di vista architettonico che segna una nuova frontiera nell’edilizia residenziale

Lomocubes intende stabilire un punto di vista privilegiato sul rapporto tra interno ed esterno, una serie di cubi attraversati dalla luce creano scorci inaspettati all'interno di una maglia strutturale, che scandisce le ampie e panoramiche cellule abitative.

Nella hall d’ingresso, immaginato originariamente come spazio espositivo, per l’occasione verrà allestita la mostra fotografica “Le Meraviglie” immagini per un film. Le fotografie esposte, scattate dalla fotografa Simona Pampallona durante le riprese dell’omonimo film “Le Meraviglie”, sono un viaggio nella vita dei protagonisti e nel suggestivo susseguirsi dei paesaggi di una zona di confine nel centro Italia, là dove le identità sono tutte sfaldate, in campagna.

"Per due mesi e mezzo siamo stati a contatto con la campagna selvatica de "Le Meraviglie". Fotografare quello che succedeva era come guardare la vita sprigionarsi dal nulla. Un respiro profondo. E abbiamo iniziato a raccontare una storia." S.P.

“Le Meraviglie”, film scritto e diretto da Alice Rohrwacher e prodotto da Tempesta / Carlo Cresta – Dina con Rai Cinema, in coproduzione con Amka Films Productions et RSI Radiotelevisione Svizzera, si è aggiudicato il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes. Al cinema in Ticino dal 9 Ottobre 2014.
Alice Rohrwacher, 33 anni, al suo debutto in concorso al 67esimo Festival di Cannes, già nel 2012 si era distinta sulla Croisette con l'opera prima Corpo Celeste, presentata alla Quinzaine des Réalisateurs.

Alla serata saranno presenti Alessandro Lo Monaco, gli architetti Giuseppina Motta e Lupa Papiani, la regista Alice Rohrwacher, la fotografa Simona Pampallona, il produttore Carlo Cresto-Dina e la produttrice Tiziana Soudani.
La mostra resterà aperta fino al 24 Ottobre 2014.