Simon Garfield – In miniatura

Milano - 03/12/2019 : 03/12/2019

Una conversazione intorno al volume: In miniatura. Perché le cose piccole illuminano il mondo.

Informazioni

  • Luogo: LIBRERIA VERSO
  • Indirizzo: Corso di Porta Ticinese 40 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 03/12/2019 - al 03/12/2019
  • Vernissage: 03/12/2019 ore 19
  • Autori: Simon Garfield
  • Generi: presentazione, incontro – conferenza
  • Uffici stampa: CLARART
  • Editori: JOHAN & LEVI

Comunicato stampa

È più probabile farsi un’idea dell’universo creando oggetti infinitesimali che nel rifare il cielo intero. A metterla su questo piano è lo scultore Alberto Giacometti che, per afferrare la verità e darle forma tangibile, finiva spesso per ridurre in scala l’esistente. D’altronde gli oggetti rimpiccioliti hanno qualità profondamente rivelatrici: fin da bambini maneggiamo macchinine, omini, mattoncini, dando vita a imperi in miniatura da poter dominare, mettendoci alla pari di un adulto, forse perfino di un gigante. Un’aspirazione che non sempre si estingue una volta cresciuti, e che talvolta si trasforma in dedizione totale alle imprese più eccentriche

Come è accaduto negli anni venti a Edwin Lutyens, che progettò con minuziosa maniacalità la casa delle bambole per la regina Maria, dotandola di oggetti piccoli, piccolissimi, tutti perfettamente funzionanti e realizzati dai più famosi artisti e artigiani dell’epoca.

Simon Garfield si muove nel tempo e nello spazio alla scoperta di un microcosmo popolato di collezionisti, modellisti e appassionati irriducibili. Ne celebra il puntiglio e l’ossessione, indaga l’origine di questa scintilla e riesce a scovare universi insospettati nelle crune degli aghi: incontreremo allora abilissime pulci circensi, microscopici abitanti di città lillipuziane, una signora di Chicago che ricostruisce scene del crimine delle dimensioni di un guscio di noce, l’esercito di migliaia di minuscoli Hitler dei fratelli Chapman. Perché la miniatura ha molto a che fare con l’arte: amplia la percezione di ciò che la nostra mente crede già di conoscere, donandoci spunti profondi e illuminanti sul mondo, in scala reale, che ci circonda.

Simon Garfield, inglese classe 1960, è giornalista e autore di numerosi saggi di successo che hanno affrontato gli argomenti più vari, dai caratteri tipografici (Sei proprio il mio typo. La vita segreta delle font, 2010) alle mappe (Sulle mappe. Il mondo come lo disegniamo, 2012), dai francobolli ai viaggi nel tempo, fino al più recente L’arte perduta di scrivere le lettere. Il fascino della posta nell’era di Internet (2013).

Stefano Salis è giornalista e responsabile della redazione Commenti del Sole 24 Ore. Si occupa di editoria, letteratura e musica e ha tenuto lezioni e laboratori di giornalismo culturale in diverse università milanesi.

Giulio Iacchetti si occupa di industrial design dagli anni novanta ed è direttore artistico di Danese, Dnd, Internoitaliano, My home collection. Premiato con il Compasso d’Oro nel 2001 e nel 2014, collabora con diverse aziende tra cui Abet Laminati, Alessi, Artemide, Ceramiche Refin, FontanaArte, Foscarini, Magis, Moleskine, Pandora design.

Giacomo Papi è giornalista e scrittore. Autore televisivo per Che tempo che fa, collabora con Il Post e Il Venerdì e dal 2017 dirige la scuola di scrittura Belleville di Milano. Il suo ultimo libro è Il censimento dei radical chic (2019).