Simon d’Exéa – A Strati

Roma - 20/04/2016 : 20/05/2016

Le immagini in mostra ritraggono monumenti e luoghi di Roma e Parigi, città natale del giovane fotografo, classe 1983. Le opere sono sovrapposizioni di più foto dello stesso luogo, riprese da angolazioni diverse.

Informazioni

  • Luogo: ACTA INTERNATIONAL
  • Indirizzo: via Panisperna, 82-83 – 00184 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 20/04/2016 - al 20/05/2016
  • Vernissage: 20/04/2016 ore 18,30
  • Autori: Simon D’Exéa
  • Curatori: Diego Mormorio
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: dal martedì al sabato dalle ore 16.00 – 20.00

Comunicato stampa

Inaugura mercoledì 20 aprile 2016 alle ore 18.30 presso la galleria Acta International di Giovanna Pennacchi, la mostra A Strati, personale di Simon d’Exéa curata da Diego Mormorio.
Le dodici fotografie in bianco e nero, delle dimensioni di 40x30cm, sono ottenute attraverso sovrapposizioni, da cui il titolo, di fotografie di architettura: visioni simultanee, come il quadro dipinto nel 1911 da Umberto Boccioni, per il quale la simultaneità era "una necessità assoluta nell'opera d'arte"

Simon d'Exéa, come spiega il curatore della mostra Diego Mormorio "è su questa strada - l'unica poeticamente percorribile - , ma lo è con un suo particolare approccio. Egli sembra, infatti , impegnato a restare nel meraviglioso mare della simultaneità tenendo aperto un occhio sull'impianto rinascimentale ".
Le immagini in mostra ritraggono monumenti e luoghi di Roma e Parigi, città natale del giovane fotografo, classe 1983. Le opere sono sovrapposizioni di più foto dello stesso luogo, riprese da angolazioni diverse. Tra i monumenti ritratti dal fotografo la Chiesa di Sant'Agostino a Torre Maura, la Casa delle Armi di Moretti, la Chiesa di Santa Maria alla Navicella, i Fori Imperiali.

Il lavoro di composizione è basato su una ricerca puramente estetica, un gioco sulle immagini del luogo prescelto che rimangono impresse nella memoria.
Le immagini della mostra sono tutte inedite, pensate e create appositamente per la mostra.

Simon d'Exéa ha frequentato il Master in Fotografia presso la Scuola Romana di Fotografia (2002-2005) lavorando contestualmente come assistente di sala posa. Dal 2005 al 2010 è assistente del fotografo Claudio Abate e dal 2010 dell’artista Ileana Florescu. Ha collaborato con varie testate tra cui la rivista italiana Arte, quella giapponese Spur Magazine e quella francese Elle. Specializzato nella fotografia d’Arte Contemporanea, collabora con numerosi artisti tra cui Piero Pizzi Cannella, Oliviero Rainaldi e Giovanni Albanese e con musei e gallerie tra cui il MACRO e L’attico di Fabio Sargentini.