Silvia Greco – Danze vitali

Milano - 20/04/2016 : 03/05/2016

Dopo anni di ricerca figurativa e accademica l'artista toscana Silvia Greco approda a nuovi linguaggi, dediti all'universo dell'astrazione, con i quali ama privilegiare la sintesi degli opposti. La luce dell'oro e dell'argento e il rame sono contrapposti all'opacità dell'acrilico e dello smalto.

Informazioni

  • Luogo: STATUTO 13
  • Indirizzo: Via Statuto 13 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 20/04/2016 - al 03/05/2016
  • Vernissage: 20/04/2016 ore 18,30
  • Autori: Silvia Greco
  • Curatori: Massimiliano Bisazza
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle h 11 alle h 19 dal martedì al sabato

Comunicato stampa

Dopo anni di ricerca figurativa e accademica l'artista toscana Silvia Greco approda a nuovi linguaggi, dediti all'universo dell'astrazione, con i quali ama privilegiare la sintesi degli opposti. La luce dell'oro e dell'argento e il rame sono contrapposti all'opacità dell'acrilico e dello smalto.

Nei recenti lavori della serie “Alchemy” sperimenta l'azione chimica con materiali pittorici, creando delle vere e proprie “alchimie” che trasformano i materiali a tal punto da riuscire a raggiungere un effetto simile a quello della “dendrocronologia”. Tagli evocativi che ci portano a riflettere sulla mancanza di valore nell'uomo contemporaneo nei riguardi del legame con la Natura

L' eco voluta dall'artista Greco è intensa e di tipo primigenio.

Un viaggio aulico e spirituale nei meandri del proprio “Essere”; sempre più vivido e condiviso enormemente nei cicli titolati “Vortex”, dove la forma archetipica del cerchio ci ipnotizza, ci porta a riflettere, e ci conduce su sentieri ancora una volta primordiali.

La luce lacera il colore, i metalli e pigmenti miscelati tra loro sono chimicamente in reazione; esattamente come gli accadimenti nella vita dell'artista e agiscono sulla nostra psiche, sul nostro vissuto, generando un effetto karmico.
“Invisible Lands”, ad esempio, è un ciclo di tele che ci conduce virtualmente verso paesaggi invisibili, interiorizzati, in bilico tra pittura e fotografia.

Siamo anche liberi di lasciarci andare alla “magia” energetica che esiste in ognuno di noi - si vedano i lavori della serie “Explosion” dedicati alla tematica di potenti esplosioni energetiche -


L'artista Greco ama definire i suoi lavori artistici: “danze di geometrie frattali” ai quali si potrebbe aggiungere l'aggettivo “vitali”, poiché in effetti, di intimi percorsi di vita si tratta.