Silvano Tessarollo – Fragile

Torino - 04/11/2011 : 15/01/2012

I lavori di Tessarollo esprimono attraverso la caducità delle forme e dei materiali, uno stato di tensione emozionale. Nascono dalla deriva di un’arte che si sposta verso la semplicità spogliandosi del superfluo.

Informazioni

Comunicato stampa

I lavori di Tessarollo esprimono attraverso la caducità delle forme e dei materiali, uno stato di tensione emozionale. Nascono dalla deriva di un’arte che si sposta verso la semplicità spogliandosi del superfluo. Le grandi installazioni, i disegni e le fotografie delle opere under construction fanno parte di un progetto unitario, anche se rappresentano linguaggi diversi. Non sono oggetti inerti, sono forme animate da una vita rallentata e imprecisa, ma pulsante. Il titolo “Fragile” sottolinea la precarietà di questa esistenza, la sospensione del giudizio, la difficoltà anche di classificare delle opere che sembrano estratte dalle macerie della realtà

La stessa sottolineatura di una temporalità rappresa e ansiosa, vuole riportare l’arte dentro il solco dell’approccio con il reale, con la vita in qualsiasi forma si possa esprimere, con l’idea che i frammenti e le lacerazioni possano comunque un giorno essere ricomposti in una nuova e più duratura biologia. Il superamento della pulsione di morte può solo avvenire attraverso una ricerca sulle forme transitorie e provvisorie, attraverso il recupero della fragilità come lente d’ingrandimento del mondo attuale.