(Self)Portraits

Milano - 24/05/2014 : 15/06/2014

Collettiva d’arte incentrata sul volto, inteso sia come autoritratto che come ritratto di terze persone, fedele, idealizzato o concettuale.

Informazioni

  • Luogo: LA CASA DELLE CULTURE DEL MONDO
  • Indirizzo: Via Giulio Natta 11 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/05/2014 - al 15/06/2014
  • Vernissage: 24/05/2014 ore 17,30
  • Curatori: Adelinda Allegretti
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: martedì-venerdì ore 10-18.30, sabato e domenica ore 14-20, lunedì chiuso
  • Email: botteghinocasaculture@interfree.it
  • Patrocini: promossa da Provincia di Milano/Assessorato Cultura

Comunicato stampa

Sabato 24 maggio alle ore 17.30, alla Casa delle culture del mondo della Provincia di Milano, si tiene la presentazione e l'incontro con gli autori di “(Self)Portraits”, collettiva d’arte incentrata sul volto, inteso sia come autoritratto che come ritratto di terze persone, fedele, idealizzato o concettuale.
Le opere sono visibili al pubblico alla Casa delle culture del mondo fino al 15 giugno, previa prenotazione alle visite guidate


A ciascun artista è stato richiesto di confrontarsi con uno dei generi da sempre più diffuso con due raccomandazioni: per gli autoritratti cercare di esprimere l’immagine più intima di sé, per i ritratti di focalizzare l’attenzione sui tratti somatici.
Ne è derivata una selezione di circa quaranta opere tra pittura, fotografia, scultura, grafica, computergrafica ed installazione, che rende una visione sfaccettata e stimolante non solo del ritratto “fisico”, ma anche di quello più intimo e viscerale.
La rassegna anticipa l’esposizione prevista per il 2015 a Los Angeles.

Adelinda Allegretti, nata a Roma nel 1969 e laureata in Storia comparata dell’arte dei paesi europei, dal 1999 cura mostre in spazi pubblici e gallerie private, sia in Italia che all’estero. È specializzata in organizzazione e curatela di eventi espositivi legati all'arte contemporanea, svolgendo un ruolo di trait d'union tra gli artisti che desiderano esporre le loro opere e gli spazi pubblici e privati. Per la Casa delle culture del mondo ha già curato la collettiva “So far so close” e la personale dell’artista turco Ersoy Yilmaz.