Segni & Lamiere

Torino - 03/05/2012 : 23/06/2012

La mostra narra, in forma visiva, la capacità dei metalli di raffigurare il pensiero dell’uomo mettendo in collegamento produzione artistica e produzione industriale: ne descrive l’interessante legame, non sempre visibile, e ne sottolinea il valore estetico-creativo. Presenta inoltre al pubblico incisioni con le tecniche della puntasecca, acquaforte, acquatinta e altre tecniche sperimentali affiancate dai materiali e dagli utensili.

Informazioni

  • Luogo: POLITECNICO DI TORINO
  • Indirizzo: Corso Duca Degli Abruzzi 24 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 03/05/2012 - al 23/06/2012
  • Vernissage: 03/05/2012 ore 12
  • Generi: didattica
  • Orari: 3 maggio - 23 maggio 2012, Politecnico di Torino, c.so Duca degli Abruzzi 24 26 maggio – 9 giugno 2012, ex Venchi Unica, via De Sanctis, 12 11 – 23 giugno 2012 associazione Senso del Segno, via Duchessa Jolanda 34

Comunicato stampa

ittà di Torino, CEMED – Centro Museo e Documentazione Storica del Politecnico di Torino, Senso del segno, Volarte, AVA

SEGNI & LAMIERE
I metalli per l’arte e per l’industria

3 maggio - 23 maggio 2012, Politecnico di Torino, c.so Duca degli Abruzzi 24
26 maggio – 9 giugno 2012, ex Venchi Unica, via De Sanctis, 12
11 – 23 giugno 2012 associazione Senso del Segno, via Duchessa Jolanda 34

Terminati i festeggiamenti ufficiali per Italia 150, non vogliamo smettere di lavorare sulla nostra storia, riflettere e ricordare le numerose anime che hanno contribuito a rendere Torino una città-laboratorio grazie alle menti creative che l’hanno abitata lasciandoci espressioni artistiche e progetti industriali.

L’estetica non si esprime solamente nell’arte: gli sconfinamenti da un sapere all’altro, dalla fisica o dalla meccanica alle tecniche grafiche e calcografiche sono moti di libertà per non essere intrappolati nei confini di una disciplina.

La mostra narra, in forma visiva, la capacità dei metalli di raffigurare il pensiero dell’uomo mettendo in collegamento produzione artistica e produzione industriale: ne descrive l’interessante legame, non sempre visibile, e ne sottolinea il valore estetico-creativo. Presenta inoltre al pubblico incisioni con le tecniche della puntasecca, acquaforte, acquatinta e altre tecniche sperimentali affiancate dai materiali e dagli utensili. L’esposizione è completata da materiali che testimoniano gli sviluppi dell’incisione industriale su metallo.

La mostra ha carattere itinerante e si svolge negli spazi espositivi del Politecnico di Torino, nel salone al terzo piano della ex Venchi Unica e nella sede dell’associazione Senso del Segno.